Europromotion Legnano, a Matera per cercare conferme

Dopo alcune stagioni esaltanti, che hanno portato la Bawer
Olimpia Matera ad un passo dalla promozione in Lega Gold, la
società del presidente Pasquale Lorusso, affronta questo
campionato con una squadra completamente rifondata. A
guidarla sarà Giampaolo Di Lorenzo, ex giocatore di Serie
A, e ora coach dalla buona esperienza visto per qualche
stagione anche ad Omegna.
Diamo uno sguardo, ruolo per ruolo, alla squadra di Matera,
dicendo da subito che si tratta di una formazione dall’età
media molto bassa per scelta societaria, ma con diversi
talenti piuttosto interessanti.

Il ruolo di playmaker è coperto solitamente da Valerio
Circosta, classe 1987, che è stato formato nelle giovanili
del Monte Paschi Siena per poi intraprendere una
significativa esperienza in piazze storiche della
pallacanestro: Aprilia, Olbia, Ferentino, Ostuni, Anagni,
Bologna, Ferrara e Lucca.
Con lui in “regia”, Marco Cucco, playmaker salernitano
“under” di 20 anni. Alto 190 centimetri, ha disputato
tre finali nazionali a Caserta e altrettante con la Virtus
Siena. La sua esperienza nelle partite che contano è già
ragguardevole: uno scudetto under 17 vinto a Siena e ha
partecipato agli Europei Under 20 disputati di recente a
Creta.

Ad alternarsi come play e guardia, il miglior realizzatore
della squadra con 19 punti a partita: Josh Green. Nativo di
Los Angeles, nelle ultime quattro stagioni ha giocato nel
campionato NCAA con i CSUN Matadors della Cal State
Northridge, in cui ha conseguito una laurea in Recreation
Tourism Management. Nello scorso campionato ha giocato una
media di 36 minuti per partita, con 16 punti, e medie di
realizzazione oltre il 40% sui tiri da due, il 43% sui tiri
da tre e il 91% sui tiri liberi. 
Come guardia pura, invece, Matteo Fellucca, 21 anni, 1.96 di
altezza, guardia/ala nato a Roma, ha giocato finora nella
Fortitudo e nella Stella Azzurra di Roma, con Ferrara in
DNA, a Jesi in Gold, ed ha disputato i Campionati Europei
con la Nazionale Under 18, ed è diventando Campione
d’Europa nel 2013 in Estonia con la formazione Under 20.
Nella rotazione degli esterni anche, Lorenzo Baldasso,
guardia di 19 anni, è nato a Venaria Reale (Torino) nel
1995. Alto 192 centimetri, ha iniziato a giocare a
minibasket nell’Auxilium Torino, per poi approdare a 14
anni alla Basketball School di Moncalieri, con cui ha
giocato per 3 anni in Silver e un anno in Gold. Ha
partecipato sia all’Europeo under16 sia come under18, sia
al 3vs3 mondiale a Madrid. Lo scorso anno fu associato in
estate a Legnano con cui ebbe dei contatti che poi non
furono concretizzati.

In ala si dividono i minuti Daniele Bonessio e Gabriele
Giarelli.
Bonessio segna quasi 15 punti di media ed è il secondo
miglior cannoniere della squadra. Ala piccola di Roma, ha
segnato i primi canestri nell’Eurobasket della capitale,
per poi completare le giovanili nella Virtus. Ha disputato
tutti gli europei giovanili in Nazionale e le Universiadi
nel 2009, giocando in Lega2 a Imola, Jesi e Barcellona,
oltre che nella vecchia B1 a Ostuni e Bari, e infine a
Casalpusterlengo nello scorso campionato in Silver. 
Giarelli è un’ala piccola/ala grande che proviene da San
Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo. Ha giocato a
Montecatini, seguendo l’ascesa della squadra dal 2008 ai
nostri giorni, dalla DNC alla DNB, fino a vincere la Coppa
Italia di categoria, a disputare i playoff di serie e a
partecipare alle finali nazionali Under 19 di Eccellenza.
E’ stato convocato più volte da Stefano Sacripanti ai
raduni della Nazionale Under 20 ed oggi gioca una decina di
minuti con quasi 3 punti di fatturato.

Nella batteria dei lunghi formata da Jordan Richard e Juan
Manuel Caceres, si è aggiunto da poco Marco Tagliabue,
giocatore già avversario dei Knights con Latina, dalla
quale proviene e con cui ha disputato la preparazione di
questo campionato senza però mai esordire.
Tagliabue, classico lungo d’area, sfrutta bene la sua stazza
e la sua tecnica per giocare spalle a canestro ed essere
sempre un punto di riferimento importante per l’attacco
della sua squadra.
Richard, 206 centimetri, proviene da Rancho Cucamonga
(California), ha frequentato la Cal State University di Los
Angeles (CSULA), giocando per la relativa squadra di basket
nel campionato NCAA, in cui ha realizzato il maggior numero
di stoppate in una stagione (124), con una media di 4,6 per
incontro. Nella scorsa stagione ha giocato in Israele in
seconda divisione, con l’Elitzur Ramla, mentre oggi è
tra i migliori rimbalzasti del campionato con 11,4 rimbalzi
di media.
Infine Caceres, ala-pivot da Cordoba (Argentina), gioca da
italiano, confortato da dodici anni di frequentazione dei
campionati italiani di pallacanestro, in numerose sedi:
Porto Torres, Anagni, Riva del Garda, Rimini, Bisceglie e
Rieti, dove nella scorsa stagione ha giocato in DNB.

Gli arbitri dell’incontro saranno Marton Marco Di Conegliano
(Tv), Bonfante Luca Di Lonigo (Vi) e Gasparri Michele Di
Pesaro (Pu). La gara del PalaSassi sarà trasmessa in
diretta radio sabato sera da RadioPunto in streaming audio
accessibile dal nostro sito, a partire dalle 20.30

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author