Europromotion Legnano a Recanati in condizioni precarie

Non solo patria del Leopardi di liceale memoria, ma anche,
terza realtà del basket marchigiano dopo Pesaro e Jesi, e
massima espressione in ambito locale e provinciale; questa
è la Pallacanestro Recanati prossima avversaria dei
Knights al PalaEuroImmobiliare.
I Knights arrivano abbastanza in emergenza alla 12^ gara di
campionato, visto la perdurante assenza di Milani, Guidi e
il lento rientro di Locci. Vediamo cosa li attenderà
domenica pomeriggio

La Società U.S. Basket Recanati, che deve molto dei suoi
ultimi 8 anni al presidente Giuseppe Pierini che in breve
tempo l’ha portata dalla Serie C/1 (era l’anno 2008)
all’attuale A/2, in estate ha rivoluzionato completamente
il roster per 8/10.
A dirigere la navicella gialloblu leopardiana è stato
riconfermato, grazie alla sua trentennale esperienza con due
semifinali playoff in Serie A, una Coppa Italia, la
partecipazione alla Coppa Europa, ed aver diretto team del
calibro di Pesaro, Livorno, Varese, Cantù, Fabriano,
Osimo, Pavia, Trapani, Barcellona, Rimini, tanto per citarne
alcune, coach Giancarlo Sacco, dopo lo splendido campionato
dello scorso anno

Due soli i giocatori confermati del vecchio nucleo storico:
Attilio Pierini ed il prodotto del vivaio locale l’under
classe ’94, la guardia Andrea Gurini.
Pierini, ala di 201 cm, è il capitano, la bandiera del
Basket Recanati con oltre 4000 punti in carriera, al suo
dodicesimo anno con la casacca gialloblu, che questa
stagione onora con 11,8 punti di media con 3,2 rimbalzi;
mentre Gurini, esce dalla panchina, per circa 10′ di
utilizzo e 2.2 punti a gara.

Il play titolare è un “vecchio” avversario di Legnano,
ossia l’ex Sangiorgese Alessandro Zanelli, classe 1992,
prodotto del vivaio della Benetton Treviso con la quale si
è laureato Campione d’Italia Under 19 nel 2011 esordendo
tra l’altro in Serie A. Dopo Anagni e il biennio a San
Giorgio, ora Zanelli è il terzo miglior marcatore della
squadra con 12 punti, ma anche 2.1 assist a gara.
Il “back-up” è Diego Terenzi play moderno di 190 cm,
classe 1995, giocatore talentuoso e figlio d’arte
formatosi nel vivaio della Scavolini Pesaro, vanta diverse
convocazioni con la Nazionale Under 18, oltre alla
partecipazione al Campionato Mondiale 3×3, e che con
Recanati va a segno per 2.4 punti i media

Gli esterni marchigiani sono: Dimitri “Doum” Lauwers e
Ousmane “Ous” Gueye, altra vecchia conoscenza dei
Knights
Lauwers, nato nel 1979 a Liegi ma naturalizzato italiano, ha
vinto campionati e coppe in tre paesi diversi (Belgio,
Francia e Italia). Lo scorso anno era alla Sutor
Montegranaro in A1, e oggi segna 9.9 punti media con il 34%
da 3 punti, la sua vera specialità, in cui, per alcuni
stagioni, ha tenuto anche il 40% di media.
Gueye è, invece, nato a Thies nel Senegal ma è di
formazione italiana, e come bene sappiamo è stato prima
giocatore di Verona, città nella quale vive e dove ha
contribuito alla promozione del club scaligero in Legadue, e
poi a Udine. Guardia dai garretti esplosivi e con
un’atleticità fuori dal comune, porta alla causa
marchigiana 8,5 punti di media con il 59% da 2 punti

Il giocatore che desta però più impressione è l’ala
piccola e rookie del campionato, Isaiah Rayshawn Sykes. Nato
a Detroit (Michigan) dove ha mosso i primi passi con la
palla a spicchi, si è poi trasferito per un quadriennio
agli UCF Knights ad Orlando in Florida dove si è laureato
in studi interdisciplinari ed è risultato tra i migliori
giocatori della NCAA. I questa stagione è il miglior
realizzatore di Recanati con 16 punti di media, 7,2 rimbalzi
e 3,5 assist.
Ala-grande è l’under Lorenzo Galmarini, classe 1995,
milanese, che ha mosso i primi passi cestisti alla Social
Osa, ma giovanissimo a 14 anni è diventato fiorentino
d’adozione, essendosi trasferito nella città gigliata ed
esordendo con Firenze in DNA. Lo scorso anno è passato a
Trento in A2 Gold ottenendo diverse convocazioni in prima
squadra e risultando uno dei punti di forza dell’Under 19.

Il centro di Recanati è Giacomo Eliantonio, pivot di 206
cm del 1988 che si è formato alla “Leo Terni”, la
squadra della sua città natale, per trasferirsi poi alla
Mens Sana Siena per vincere tutti i campionati giovanili
ottenendo convocazioni in Nazionale Under 16 e 18, primi di
confermarsi per 8 stagioni giocatore protagonista in
Legadue. Nei 19′ minuti in campo questa stagione infila 8,9
punti media con 2,5 rimbalzi.
Completa il roster il lungo William Ralph Mosley,
soprannominato “Old School”. Alto 203 cm è nato a
Shreveport (Louisiana), dopo la brillante carriera nella
Northwester State University risultando uno dei migliori
rimbalzisti e stoppatori della NCAA, si è trasferito in
Italia e dopo le esperienze a Bologna (sponda Fortitudo) e
Ferentino, ha optato per il Basket Recanati, dove firma una
media di 12,2 punti per allacciata di scarpe ed è il
miglior rimbalzata del campionato con 12 a gara.

Aggregati alla prima squadra, per un’utile esperienza in
proiezione futura e che nel corso della stagione
disputeranno campionati giovanili oltre alla C Regionale ci
sono a rotazione gli under Matteo Clementoni, Francesco
Cingolani, Federico Mordini, Andrea Pezzotti e Davide
Raponi.

La gara con il classico inizio alle ore 18.00 al
PalaEuroImmbiliare, sarà diretta da Caruso Daniele di
Castel San Giovanni (PC), Chersicla Andrea Agostino di
Oggiono (LC) e Longobucco Andrea di Ciampino (RM).
Sempre alle 18:00 diretta radio dal nostro sito cliccando
MULTIMEDIA e poi RADIO, mentre per la differita della gara,
l’appuntamento è su Rete55 alle 22,30 del martedì sera.

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author