Europromotion Legnano - Paffoni Omegna, pregara [aggiornato]

VIGILIA DEL MATCH CONTRO LEGNANO

Manca poco alla terza trasferta stagionale della Paffoni Fulgor Omegna, che domenica sera sfiderà a Castellanza l’Europromotion Legnano, con le due squadre che si avvicinano a questa partita con morali simili. I padroni di casa arrivano dal largo colpo a Latina, la seconda vittoria in cinque incontri. Coach Mattia Ferrari ha a disposizione un roster che gioca insieme da molto tempo, con meccanismi automatizzati e ben oleati, in cui sono stati inseriti due giocatori americani in crescita dal punto di vista delle prestazioni. In cabina di regia Fabio Di Bella, celeberrimo nome della pallacanestro italiana, che ha visto il grande basket della Serie A1 con le maglie di Biella, Virtus Bologna e Caserta. Sotto canestro lo statunitense Osman Kroubally, miglior realizzatore e rimbalzista della squadra con quasi 18 punti e 9 rimbalzi a partita. Completano lo starting five Marco Arrigoni, l’altro amricano John Merchant e Tommaso Milani. Dalla panchina Niccolò Petrulli, nuovo arrivato e già in doppia cifra nella sfida vincente a Latina e l’ex Paffoni Federico Maiocco. 

Dall’altra parte Omegna proverà ad allungare la sua striscia positiva, che prima di questa partita dice tre vittorie in fila e quattro nelle ultime (e prime del campionato) cinque gare. Per i tifosi della Fulgor sarà naturale anche pensare che, se questa partita andrà bene per i loro colori, il weekend prossimo si godranno LA partita, ossia quella contro la De Longhi Treviso, prima della classe e imbattuta fino a questo momento. Sostenitori di Omegna che seguiranno in gran numero la squadra in Lombardia, in campo domani domenica 2 novembre alle ore 18. 

Paffoni Fulgor Basket 

 Davide De Tomasi – ADDETTO STAMPA

www.fulgorbasket.it

FulgorBasket on Facebook

@FulgorBasket on Twitter


Altra sfida di cartello per i Knights che domenica
ospiteranno, una delle favorite al passaggio di categoria e
quindi alla vittoria finale: la Fulgor Paffoni Omegna.

Dopo anni di ottimi campionati di B1 (o DNA), la società
lacustre, ha voluto nelle ultime stagioni tentare il salto
di categoria, investendo molto sulla squadra e sullo staff
tecnico.
Da questa stagione, la guida tecnica è affidata ad
Alessandro Magro, nato a Castelfiorentino nel 1982, che è
uno dei più giovani allenatori di questa categoria, ma che
ha già maturato grande esperienza, provenendo dalla Mens
Sana Siena con cui ha vinto di tutto e di più con la prima
squadra da assistente e con il settore giovanile (9 scudetti
in totale).

Il giocatore che sicuramente i legnanesi conoscono meglio
è Riccardo Tavernelli, play della promozione biancorossa
dello scorso anno, che non ha bisogno di troppe
presentazioni, visto che i ricordi sono ancora vivi nella
testa e negli occhi dei tifosi legnanesi.
Il suo cambio è un altro giocatore conosciuto a queste
latitudini, visto che si tratta di Andrea Resca, ex
Sangiorgese ed ex Urania, transitato dalle giovanili
dell’Olimpia Milano, si è ritagliato ormai da qualche anno
un posto stabile nei campionati di A2 e DNB, sfruttando i
suoi miglioramenti al tiro e nella lettura del gioco.

Come guardie giostrano diversi giocatori che possono coprire
più ruoli. I più utilizzati in questo spot sono Giacomo
Gurini guardia che sta firmando 11, 2 punti di media a gara
con il 45% dal campo e l’americano Devon Saddler,
capocannoniere ogni tempo di University of Delaware, che
oggi mette a segno 16,2 punti di media, con il 59% da 2.

Il reparto delle ali (di cui alcuni abbastanza atipiche),
è quello più affollato e che vede tre giocatori di
livello assoluto Luca Fontecchio (che però non ha ancora
giocato in questa stagione), Stefano Masciadri e Demetrius
Conger
Fontecchio, nato in una famiglia super-sportiva, è figlio
di Malì Pomilio, cestista che ha giocato in Nazionale, e
di Daniele Fontecchio, ostacolista di livello
internazionale; mentre il fratello Simone è un giocatore
della Virtus Bologna.
Seppur di giovane età (classe 1991) ha una ottima
esperienza nei campionati nazionali. Dopo il periodo nel
settore giovanile tra Pescara e la Virtus Bologna, esordisce
in serie A con le V nere, ma di lì a poco, veste anche le
maglie di Ozzano, PMS Torino e Viola Reggio Calabria, prima
dell’approdo ad Omega. Argento all’europeo Under20 di Spagna
2011, ha giocato per tutte le nazionali giovanili italiane.
Masciadri, nato nel 1989, è un’ala di 2 metri, anche lui
con un passato nelle giovanili della Virtus Bologna. Uscito
dalla fucina bolognese, approda a Forlì, prima di firmare
per la Paffoni, per cui gioca dal 2011. In questa stagione
fattura 5,2 punti e 5 rimbalzi a gara.
Conger è invece un 4 originario di New York, che ha
frequentato il St. Bonaventure College, con il quale ha
chiuso il suo quarto anno con 14,2 punti di media e 7
rimbalzi. Dopo alcuni tentativi di entrare nelle leghe
americane, è sbarcato la scorsa stagione in Italia, a
Lucca con cui ha iniziato il campionato, ma non lo ha mai
finito. Infatti, la società toscana si ritirò solo dopo
poche giornate di campionato, lasciando liberi propri
giocatori. Conger per problemi burocratici non riuscì a
giocare, ma in questa stagione sta dimostrando il suo valore
con 15 punti di media e 5,2 rimbalzi.

Sotto canestro i lunghi sono Antonio Iannuzzi e Marcelo Dip.
Iannuzzi è un numero 5 di 208 centimetri dalla grande
fisicità, proveniente dalla cantera del Basket Ferentino.
Approdato poi alla scuola della Mens Sana Siena, cresce
notevolmente dal punto di vista tecnico, per diventare in
seguito un importante innesto per la Bawer Matera dalla
stagione 2012/2013. Nell’ultima annata in terra lucana il
giovane pivot ha viaggiato con 12 punti e 8 rimbalzi di
media, tenendo il 55% dal campo, mentre oggi viaggia a 15,4
punti i media e 7 rimbalzi.
Dip, invece è un oriundo, che Legnano incontrò la scorsa
stagione nella semifinale di Coppa contro Pescara. Esperto
delle minors italiane, ha giocato sempre in DNB, tranne
nella stagione 2010/2011 in cui fu in forza per un breve
periodo al Basket Recanati di DNA, tutte le altre stagioni
ha giocato per Martina Franca e Pescara nel campionato di
DNB, finendo la stagione sempre con ottime medie e buon
impatto sulla squadra. Le sue statistiche attuali parlano di
3 punti a partita e 2 rimbalzi, ma in soli 9 minuti medi di
utilizzo.

Due giovani del 1995 completano il roster e sono Giovanni
Vldera, ala con un paio di punti nelle mani a partita, e
Antonio Smorto, guardia di 192cm.

Classica palla a due alle ore di 18.00 di domenica, con la
gara che sarà diretta da Rudellat Marco di Nuoro,
Giovannetti Guido di Terni e Barilani Stefano di Roma.
Diretta streaming audio su RadioPunto e in differita
televisiva, martedì sera alle 22.30 su Rete55 (LCN_16).

 

Nell’ambito delle sponsorizzazioni legate alla prima
squadra, una nuova azienda si è unita ai supporter del
Legnano Basket.
Si tratta del Lounge Bar, Discoteca e ristorante Bistrot
SHED di Busto Arsizio.
Questa sera dalle 19.30, aperitivo con tutta la squadra allo
SHED in Corso XX Settembre 53, aperto a tutti per la
presentazione ufficiale della partnership commerciale con il
locale.
Presso lo Shed, presentando la Legnano Basket Card, sara’
possibile cenare con uno sconto dedicato.

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author