Europromotion Legnano, penultima di andata a Ferrara

Dopo i due giorni di festa per il Natale 2014, Knights che tornano in campo domenica a Ferrara per la penultima di andata.
La sfida non è certo delle più semplici, contro una società solida, che giocò anche delle stagioni in Serie A e con un roster molto completo.

Il giocatore di punta è sicuramente Kenneth Hasbrouck, guardia del 1986, secondo miglior realizzatore del campionato. Dopo gli accademici 4 anni al college a Siena Saints, ha iniziato la sua carriera professionistica con un’apparizione (ma solo al training camp senza nessuna partita ufficiale) con i Miami Heat, per poi trasferirsi ad Alicante, Oldenburg, Bologna e il Mersin in Turchia. Atleta di ottime capacità balistiche, in questa stagione segna 19.1 punti di media e 2.9 assist a partita.

A livello statistico, il secondo realizzatore della squadra è Michele Benfatto che segna 12 punti a gara conditi con 7 rimbalzi netti.
Da 4 stagioni a Ferrara, il lungo del 1985 rappresenta la continuità della società in cui si è trasferito dopo le prime esperienze senior a Trieste.
Lungo d’area, cresce nel vivaio del Patavium Petrarca Basket, dove si fa ben notare anche dal Settore Squadre Nazionali, entrando così nel giro delle nazionali giovanili.
La sua prima stagione da ‘pro’ è a Treviglio nel 2005/06 in B1, categoria nella quale giocherà ininterrottamente fino alla chiamata della Mobyt. Nel 2006/07 è a Riva del Garda, poi due anni a Forlì e altrettanti a Trieste.

Il secondo americano della squadra è Troy Huff, nato il 2 maggio 1992 a Milwaukee. Con i suoi 195 cm di atletismo ed esplosività è il classico esterno che sa fare canestro in tanti modi diversi: tiro, penetrazione, capacità di giocare in transizione o in campo aperto. Nell’ultima stagione in NCAA a North Dakota, ha viaggiato a 19.2 punti in poco meno di 30 minuti di utilizzo medio, a cui ha aggiunto 6.8 rimbalzi. Questa stagione segna 11 punti con 3,7 rimbalzi.

In guardia gioca un ex compagno del nostro Penserini e giovane talento che ci fece molto male ai tempi di Senigallia nei playoff 2010. Alessandro Amici, classe 1991, prodotto del settore giovanile di Pesaro, ha ormai maturato una grande esperienza senior, dopo aver giocato la Legadue 2010-2011 con la maglia dell’Andrea Costa Imola, poi alla Pallacanestro Firenze in Divisione Nazionale A 2011-2012 e nel 2012-2013 fa ritorno a Pesaro, prendendo così parte al campionato di Serie A.
Per lui frequenti apparizioni nelle nazionali giovanili fino al 16 dicembre 2012, quando ha esordito in Nazionale maggiore, disputando l’All Star Game contro la selezione dei migliori giocatori stranieri della Serie A. Oggi segna 9.1 punti di media con circa 25′ sul parquet.

In ala Riccardo Castelli, 198cm da Cuneo. cresciuto nel settore giovanile di Cuneo, dal 2006-2007 è a ad Asti, società con cui conquista la vittoria del campionato di B2. L’esordio in Serie A dilettanti avviene nella stagione successiva sempre con la canotta di Asti. Dall’estate successiva si trasferisce all’Assigeco Casalpusterlengo. L’esperienza con l’Assigeco è lunga e passa attraverso anche la Legadue. Nel 2010-2011 il passaggio a Treviglio, ma il legame con Casalpusterlengo rimane vivo e rifiorisce nel 2011-2012.
Castelli si è fatto notare con due maglie, sempre in Divisione Nazionale A, prima ad Agrigento, poi a Recanati. Una stagione anche a Firenza prima dell’arrivo a Ferrara. Il biglietto da visita sono 6.8 punti a partita e 4.1 rimbalzi.

Altro giocatore molto interessante, MVP della Coppa Italia 2012 che si tenne a Legnano è Daniele Casadei. All’epoca in maglia Omegna, il nativo di Castel San Pietro, è un’ala del 1981 che è stato formato dalle giovanili dell’Andrea Costa Imola, in cui esordì nella stagione 1998/99.
Dopo quattro stagioni a Imola, il trasferimento a Cento tra il 2004 e il 2007, poi Virtus Siena tra il 2007 e il 2011 ed infine ad Omegna.
Un grave infortunio lo ha fermato per l’intera stagione 2012/2013, dopo la quale è arrivato in maglia Mobyt.
In questa stagione sta riprendendo la forma delle stagioni migliori segnando 6.5 punti e 4.1 rimbalzi a gara.

Giocatore storico per Ferrara è anche Michele Ferri. Playmaker di 191 cm, è un prodotto del vivaio della Scavolini Pesaro. La sua carriera da professionista inizia nel 2003/04 a Senigallia, nell’allora campionato di B2. L’anno successivo è già in Legadue a Fabriano, dove gioca quasi 10 minuti a partita.
Nel 2005/06 torna nella sua Pesaro, contribuendo al successo del campionato di A Dilettanti. Diventerà poi grande esperto di vittorie anche nella successiva esperienza con la Reyer Venezia: raggiunge i play off di A Dilettanti nel 2006/07 e conquista la promozione in Legadue l’anno dopo.
Nel 2008/09 è all’Aget Imola in Legadue, poi a San Severo. In mezzo, nel 2009/10, un buon campionato di A Dilettanti a Trento, allenato da Vincenzo Esposito. Ormai dal 2011 in maglia ferrarese, in questa stagione segna 5.5 punti, con 3.5 rimbalzi e 2.5 assist.

Tra i giocatori di rotazione in panchina, i più presenti sono Vincenzo Pipitone e Riccardo Bottioni.
Pipitone è un centro del 1994 di 206cm che in circa 10′ di utilizzo, segna 3.6 punti di media e 2.6 rimbalzi.
Bottioni, invece, è un play del 1993. Anche per lui circa 10′ di utilizzo con 1.8 punti di media a gara.
A completare la panchina Edoardo Verrigni e Enrico Proner.

La gara di Ferrar sarà arbitrata da Brindisi Federico di Torino (TO), Scudieri Marco di Maserada Sul Piave (TV) e Del Greco Stefano di Verona (VR).
Diretta radio sul nostro sito accedendo dal menù MULTIMEDIA al tasto RADIO dalle 17.45 di domenica.
Differita classica su Rete55 (lcn 16) dal 22.30 di martedì 30/12.

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author