Givova Scafati - Europromotion Legnano, pregara [aggiornato]

La Givova Scafati ospita Legnano

La Givova Scafati Basket è pronta a riscattarsi dopo la brutta sconfitta contro la Mobyt Ferrara di domenica scorsa e, dopo una settimana di intenso lavoro, domani alle ore 18:00, ospiterà per la seconda giornata di campionato (la prima casalinga), la Europromotion Legnano Knigths.

 La squadra lombarda, allenata oramai da tre anni da coach Mattia Ferrari, arriva alla trasferta scafatese con il morale sicuramente alto dopo aver battuto la storica Andrea Costa Imola per 76-68 nella giornata di debutto nel campionato di A2 Silver, grazie alle brillanti prove della coppia di americani Krubally e Merchant (26 punti e 10 Rimbalzi per il primo e 15 punti e 6 rimbalzi per il secondo) e dell’ex play della nazionale italiana ex Casertano e Virtussino Fabio di Bella (da molti considerato un extra-lusso per la categoria). A completare il roster dei Knights ci sono alcuni giocatori interessanti come il centro del 1991 Arrigoni, uno dei migliori della DNA dello scorso campionato proprio con i lombardi e il capitano Maiocco, ala centro dell’83, bravo nel gioco spalle a canestro dotato di una mano precisa dall’arco dei 6,75. Troviamo, inoltre, nella batteria dei piccoli anche Milani, guardia ’88 dotata di un buon tiro in sospensione e in ultimo Penserini, anch’egli guardia, molto abile in penetrazione e in difesa. A completare il roster, infine, ci sono alcuni giovani di sicuro avvenire come il play Navarini, il centro Locci e la guardia Guidi. 

Una squadra quindi, abbastanza equilibrata, quella legnanese, abituata ad attuare un gioco parecchio aggressivo, fatto di velocità ed atleticità. Una brutta gatta da pelare, quindi, per i ragazzi di coach Ponticiello, chiamati a vincere il primo match della stagione prima della insidiosa trasferta di giovedi sera al Pala Verde di Treviso. Quel che è sicuro è che l’importante arrivo di un giocatore di esperienza come German Sciutto nel roster, nel corso della settimana, darà la possibilità al coach scafatese di avere a disposizione una rotazione in più rispetto al match di Ferrara dove il partente Zaharie non fu convocato. 

“Da martedì mattina abbiamo lavorato con grande intensità, concentrando l’attenzione sugli errori fatti a Ferrara e lo sguardo già proiettato sul match di domenica prossima” ha dichiarato coach Ponticiello, che aggiunge “Negli occhi di tutti la piena consapevolezza di come si possa cambiare rotta e tornare immediatamente alla grande positività che si è respirata in pre-season. Con Legnano dovremo giocare con maggiore rabbia e determinazione. Ogni partita in Silver è pari ad una guerra e noi dobbiamo farci trovare sempre pronti. Giocando insieme, in attacco così come in difesa” 

Carico è anche capitan Ruggiero, che dichiara: “Dobbiamo subito riscattarci dalla sconfitta di Ferrara. Questa appena trascorsa è stata, per noi, una settimana lavorativa dura e intensa. Vogliamo ben figurare davanti al nostro pubblico così da regalare una gioia ai nostri tifosi, ma anche per iniziare a carburare e a macinare vittorie”.

Appuntamento quindi domani al PalaMangano alle ore 18:00 per la prima palla a due ufficiale casalinga della stagione. Ad allietare il pubblico presente, durante l’intervallo lungo del match, ci saranno i bambini del minibasket, oltre alla nostra mascotte Paolo D’Arco il “TAZ”.

Per chi, purtroppo, non potrà esserci, la partita sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Radio Sant’Anna sia in FM che in streaming e messa in onda in differita Martedì alle ore 20:30 e Mercoledi alle ore 15:30 su TV OGGI. 

SCAFATI : #5 DI Capua, #6 Izzo, #7 Zaccarielo, #14 Sciutto, #19 Ghiacci, #20 Ruggiero, #21 Simmons, #23 Hamilton, #24 Matrone, #32 Bisconti. Coach: Ponticiello. 

LEGNANO: #5 Krubally, #7 Penserini, #8 Guidi, #9 Maiocco, #12 Arrigoni, #13 Di Bella, #14 Milani, #19 Locci, #20 Mechant, #32 Navarini

Arbitri: Cherbaucich (Trieste), D’Amato (Roma), Capotorto (Palestrina-RM).

Capo Ufficio Stampa

Basket Scafati 1969

Francesco Sbrizzi

 

Europromotion Legnano, trasferta durissima a Scafati

Sebbene si tratti di una neo promossa come i Knights, la
storia di Scafati, ha decisamente altra evoluzione, che ha
portato la società di Aniello Longobardi e Alessendro
Rossano ad avere in passato, diverse stagioni in serie A.
Quella che ha vinto a Cervia la DNB dello sorso anno,
però, era una squadra profondamente diversa da quella che
incontreremo questa stagione.

Infatti la squadra affidata a Francesco Ponticiello,
allenatore che iniziò con il portare il S. Arpino alla
serie C, per poi avere una brillante carriera sui parquet
nazionali, fino alla scorsa stagione dove guidò la Viola
Reggio Calabria in Legadue Silver, è una squadra molto
quadrata, con esperienza e con, di fatto, tre stranieri.

Il roster parte dal back-court dei playmaker.
Il titolare è l’americano Hamilton Reginald Lamont, fiuto
per il canestro e ottimo ballhandling, è stato il play
della Victoria Libertas Pesaro due stagioni fa, dopo che ha
completato l’università tra University of Missouri-Kansas
City e Oakland, tra il 2007 e il 2012 (sempre in NCAA
Division I), risultando il miglior realizzatore del
campionato durante la sua ultima stagione.
Dopo Ferentino e qualche esperienza estera è tornato in
Italia in estate, per ritrovarsi a Scafati con Vincenzo Di
Capua, arrivato a Scafati lo scorso anno dopo la sua
avventura in Cilento con Agropoli in DNB e ancor prima con
l’Ambrosia Bisceglie, e con Antonio Ruggiero, play che ha
esordito con Caserta e Roseto in serie A (negli anni dal
1997 al 2002), prima di ritagliarsi un’ottima carriera tra
Lega2 e B1, e essere da ormai un paio di stagioni un
riferimento per Scafati.
A completare il reparto dei “registi”, il giovane Luca Izzo
del 1995.

In guardia, oltre alla duttilità che offre Ruggiero, gioca
Leonardo Zaccariello, da due anni a Scafati, originario di
Massa Marittima, solo tre anni fa ha vinto a Trieste la DNA
(vestendo le casacche anche di Latina, Pistoia, Vigevano e
Ferentino), registrando percentuali di tutto rispetto sia da
due che da tre punti.

In ala piccola Ghiacci e Zaharie. Andrea Ghiacci è un’ala
di 200 cm, classe ’81 è di origine Bolognese ed è
cresciuto cestisticamente nella Pallacanestro Reggiana dove
ha debuttato in serie A all’età di 21 anni. Dopo
l’esperienza emiliana, ha giocato a Mestre (B1), poi ha
costruito quasi per intero la sua storia cestistica in
LegaDue dove, con 352 presenze, è il giocatore con più
comparse in assoluto. In carriera ha vestito anche le maglie
di CastelMaggiore, Caserta, Ferrara, Casale e Barcellona.
Alin Ionut Zaharie, nato in Romania nel 1994, ma con
passaporto italiano, è cresciuto nelle giovanili dello
Auxilium Basket Torino prima di passare alla Piani
Pallacanestro Bolzano e poi successivamente alla Bitumcalor
Trento. Ed è proprio qui che si fa notare, allenandosi con
la prima squadra e giocando stabilmente nel campionato under
19 in modo agile, con buon atletismo e intensità,
abbinando anche notevoli percentuali al tiro.
Nella passata stagione ha partecipato al campionato DNA
Silver, prima con la casacca del Cus Bari dove ha messo in
mostra le sue enormi potenzialità segnando 10.3 punti di
media a partita e 6 rimbalzi in 21 presenze (con un high di
27 punti contro Roseto), per poi passare proprio alla
squadra abbruzzese nel mese di Febbraio dove chiude la
stagione.

Vicino a canestro Scafati ha la potenza e l’atletismo di
Jeremy Simmons; dotato di buona esplosività, tanto da
permettergli di giocare spesso e volentieri nel ruolo di
centro, nel 2007 s’iscrive all’ University of Charleston
dove giocherà fino alla stagione 2010-2011. Proprio
durante la sua carriera universitaria si vedrà la crescita
e la formazione del giocatore dal punto di vista
realizzativo con statistiche sempre a salire fino ai 13.3
punti nell’anno da “Senior”. Lo scorso anno approda
nella penisola caucasica allo Sokhumi raggiungendo i 15.6
punti a partita e i 10.4 rimbalzi di media gara. La sua
stagione si concluderà in Arabia Saudita, dove, quasi a
fine stagione, contribuirà in modo determinante alla
conquista del titolo Nazionale con la maglia de “Al
Ittihad Jeddah”.

Come centro Scafati può schierare: Bisconti e Matrone
Luca Bisconti ha disputato l’ultima stagione con la maglia
della Modus Fm Roseto, producendo in media 11,9 punti, 5,9
rimbalzi, 1,6 assist con 31,8 minuti in campo su 30 gare
stagionali. La carriera di Bisconti ha inizio nella
Pallacanestro Monteroni (DNC); nel 1999 a 17 anni viene
notato dalla Viola Reggio Calabria in Serie A, nel 2001 va
in Legadue alla Pallacanestro Messina, per poi iniziare la
sua decennale carriera in DNA: altri due anni in Sicilia,
poi Cento e un importante triennio a Latina, dove conquista
la promozione. Le strade però del lungo e della squadra
laziale si dividono e Bisconti arriva in Sicilia alla Sigma
Barcellona, dove conquista la seconda promozione in due anni
in Legadue Si sposta poi a Trapani per vincere il terzo
campionato in tre anni. Arriva a Scafati passando poi da
Perugia, Capo d’Orlando e nell’ultima stagione a Roseto.
Ferdinando Matrone, è invece un giovane proveniente
direttamente dalle giovanili dello Scafati Basket, dove
esordisce in LegaDue, per poi esser inserito nelle rotazioni
lo scorso anno in DNB e chiudere con 10′ di utilizzo e buone
cifre statistiche.

La gara sarà diretta da Cherbaucich Paolo di Trieste,
D’amato Alex di Roma e Capotorto Gianluca Di Palestrina, con
palla a due alle ore 18.00
Potrete seguire la partita in diretta streaming audio dal
nostro sito cliccando MULTIMEDIA, e poi RADIO, oppure
seguendo sui nostri social gli aggiornamenti a fine di ogni
quarto.

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author