Europromotion Legnano-Virtus Roma, i ragazzi di Corbani cadono con la capolista

Impresa sfiorata per la Unicusano Virtus Roma che sul campo della capolista Europromotion Legnano cade 76-75 al termine di una gara condotta per molti minuti e nella quale la Virtus ha tirato due volte per la vittoria negli ultimi secondi. Pur priva di Baldasso, i capitolini hanno offerto una grande prova andando vicino ad espugnare il PalaEuroimmobiliare che non ha ancora conosciuto sconfitta in questa stagione.

Per coach Fabio Corbani torna in quintetto Massimo Chessa dopo aver saltato la gara con Agropoli e viene confermato nei primi cinque Jacopo Vedovato sotto canestro insieme a Brown per contrastare la fisicità dei padroni di casa. Una fisicità che la Virtus combatte molto bene, ma che paga spendendo tanti falli che inguaiano le rotazioni di Corbani (subito Chessa con due penalità) e mandano in lunetta gli avversari. Le percentuali non sono alte, ma l’ottima difesa di Roma consente a Brown e compagni di correre bene in transizione e chiudere avanti il primo quarto sul 20-21. Nonostante Massimo Chessa commetta il suo terzo fallo dopo trenta secondi di secondo periodo, la Virtus piazza un parziale di 0-8 con Raffa e le triple in transizione di Benetti e Sandri. Roma difende bene, è reattiva su ogni pallone e Legnano va leggermente in confusione perdendo qualche pallone di troppo che Raffa, più intraprendente del solito in attacco, trasforma nel massimo vantaggio sul 24-35 di metà periodo. Coach Mattia Ferrari si affida al solito Raivio (13 nel primo tempo) per ridurre le distanze all’intervallo, che vede comunque Roma chiudere avanti 34-41.

Legnano torna in campo decisamente con un altro piglio dopo il riposo di metà partita, iniziando a trovare canestro con più facilità. Coach Corbani corre ai ripari schierando la squadra a zona, venendo ripagato da un parziale di 0-8 che riporta avanti Roma 42-53. La gara è spezzettata dai tanti falli da ambo le squadre, a fine quarto si ritrovano con quattro penalità Palermo e Ihedioha da una parte e Sandri dall’altra. Legnano riesce comunque a far sentire maggiormente la propria fisicità e ricuce fino al 60-63 di fine periodo grazie all’ottimo impatto di Martini. Non cambia il copione della partita nell’ultimo parziale: la fisicità di Legnano contro gli strappi di Roma. La gara è oramai punto a punto: i padroni di casa trovano il primo vantaggio dal primo quarto sul 68-66 a 5:30 dalla fine, e sembrano piazzare lo strappo decisivo quando due triple consecutive di Frassineti regalano loro il 74-70; ma Landi risponde immediatamente con una tripla tenendo la Virtus a contatto. Sotto 76-75 sono diverse le occasioni per Roma di portare a casa i due punti: Raffa (autore di un grande ultimo quarto da 7 punti e di una grande partita) sbaglia una tripla a 26”; dopo lo 0/2 ai liberi di Frassineti è ancora il play americano ad andare dentro subendo una stoppata; con poco più di 3” coach Corbani disegna una splendida rimessa che libera Sandri in angolo per il tiro della vittoria; la conclusione del neo 26enne esce facendo rimanere il risultato sul 76-75.

Per la Virtus resta la grande prova offerta sul campo di una delle migliori squadre del campionato dalla quale ripartire in vista dell’impegno di domenica prossima contro l’Eurobasket alle ore 14.15 al Palazzetto dello Sport.

Queste le parole di coach Fabio Corbani al termine del match: «Non credo fosse una partita che avevamo già vinto, perché le partite durano 40 minuti e ci sono tanti fattori da tenere in considerazione; sicuramente è stata una partita che è andata avanti a strappi continui nella quale ci aspettavamo il ritorno di Legnano. Nel finale punto a punto abbiamo tirato per vincere ma non va dimenticato che la Europromotion aveva sbagliato poco prima due tiri liberi con i quali poteva chiudere la sfida. Penso sia stata innanzitutto una bella partita, in una splendida cornice di pubblico, non ero mai stato in questo palazzetto e voglio fare i complimenti all’ambiente, la passione, è stato un piacere giocare qui. Rispetto alle ultime due trasferte abbiamo condotto per gran parte della partita, siamo andati sotto ma l’abbiamo subito ripresa, abbiamo lottato e siamo stati consistenti nell’arco di tutta la gara, quindi è decisamente un passo in avanti».

Europromotion Legnano – Unicusano Virtus Roma 76-75 (20-21; 34-41; 60-63)

Europromotion Legnano: Navarini 4, Maiocco 5, Frassineti 19, Rinke ne, Palermo4, Martini 13, Ihedioha 2, Sacchettini, Gastoldi ne, Raivio 18, Mosley 11, Battilana ne.

Unicusano Virtus Roma: Brown 11, Raffa 24, Benetti 4, Piccolo, Maresca 6, Chessa 12, Sandri 8, Baldasso ne, Landi 8, Vedovato 2.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Virtus Roma

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author