Faenza, con San Miniato una sfida per cancellare il passato

Uno scontro diretto ad alta tensione andrà in scena domenica 24 gennaio al PalaCattani (palla a due ore 18) con i Raggisolaris che ospiteranno la Blukart Etrusca San Miniato, formazione appaiata in classifica ai romagnoli al nono posto con 16 punti. I toscani, promossi in serie B a maggio dopo aver vinto il duello con la Virtus Spes Vis Imola nella seconda fase, non rievocano dei bei ricordi a Castellari e soci, perchè nel match di andata giocato l’11 ottobre, Faenza perse 59-80, iniziando ad avere problemi di infortuni che si portò poi avanti per oltre un mese. Ora i Raggisolaris sono una squadra più matura e determinata, come dimostrano gli ultimi risultati e l’obiettivo è di dare continuità ai risultati. Per questa partita coach Regazzi recupererà Luigi Boero, che ha scontato le due giornate di stop, e avrà tutto il roster al completo. San Miniato ha ottenuto il maggior numero di punti in casa, vincendo sei incontri (in trasferta sono arrivati invece due successi) davanti al pubblico amico, e ha nel playmaker Francesco Stefanelli il suo miglior realizzatore con 15.8 punti a gara, seguito dal centro Roberto Bertolini con 13.3.

 

“La partita d’andata con San Miniato non l’abbiamo ancora digerita a distanza di mesi – spiega la guardia Giovanni Penserini – ed è una cosa positiva, perchè avremo ancora più motivazioni per vincere. Una vittoria ci permetterebbe di mettere una bella firma sulla salvezza diretta, ma non sarà semplice, perchè San Miniato è davvero una squadra agguerrita. All’andata abbiamo sofferto i loro lunghi Bertolini e Rinaldi, ma la forza di San Miniato non è nei singoli, ma nel gruppo, perchè ognuno riesce ad essere pericoloso e protagonista al momento opportuno”.

 

Quale è il primo pensiero ripensando all’andata?

“Era la nostra prima partita reale in serie B: non me ne vogliano Trecate e Torino, ma San Miniato è stata la prima squadra a mostrare quell’aggressività tipica della serie B. Noi non siamo riusciti ad interpretare bene la partita, faticando molto a prendere le misure ai loro cambi difensivi e alla loro fisicità, crollando nel secondo tempo. E’ stata una gara da dimenticare anche per l’infortunio di Dal Fiume e anche io da quel giorno ho iniziato ad avere problemi al ginocchio con cui ho convissuto per diverso tempo”.

 

E’ passato un girone di campionato esatto e voi siete molto cambiati.

“Siamo riusciti a sfruttare al meglio il calendario abbordabile nelle ultime settimane e abbiamo risalito la classifica, grazie alla coesione del gruppo e al nostro spirito che ci hanno permesso di affrontare nel modo migliore anche le difficoltà. All’andata abbiamo vinto poco in casa per colpa anche del calendario che ci ha messo sempre di fronte le formazioni di alta classifica e queste sconfitte hanno inciso sul morale e abbassato l’umore, ma ora avremo tanti scontri diretti davanti al nostro pubblico e li sfrutteremo a dovere come abbiamo fatto fino ad ora, a cominciare da San Miniato”.

 

Dopo la partita con San Miniato, i Raggisolaris scenderanno in campo sabato 30 gennaio alle 20.30 in casa della Tramec Cento, mentre domenica 7 febbraio alle 18 al PalaCattani riceveranno la GR Service Cecina.

Per essere sempre aggiornati sui Raggisolaris è on line il canale YouTube della società, ricco di interviste e di filmati storici. Questo l’indirizzo: http://www.youtube.com/user/Raggisolaris/video

Per maggiori informazioni
Luca Del Favero
Addetto Stampa Raggisolaris Faenza

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author