Faenza, la carica di Perin: "Contro Firenze aggressivi fin da subito"

Finalmente si parte. La Rekico è pronta ad esordire nei suoi primi play off in serie B in un quarto di finale che promette emozioni, affrontando l’All Foods Firenze, squadra dall’ottimo potenziale e con molti giocatori d’esperienza. La prima gara si disputerà domenica alle 18 alla Palestra San Marcellino in via Chiantigiana 28 a Firenze e per questa delicata trasferta, i Raggisolaris potranno contare su molti tifosi al seguito, che raggiungeranno la Toscana con mezzi proprio e con il pullman organizzato dalla società. La seconda partita della serie è in programma mercoledì 3 maggio alle 19 al PalaCattani di Faenza, mentre l’eventuale gara 3 a Firenze sabato 6 maggio alle 19.

L’AVVERSARIO La Fiorentina Basket è nata nell’estate 2015 grazie all’acquisizione del titolo sportivo di Montichiari e nella sua seconda stagione in serie B si è classificata quarta nel girone A con un bottino di 36 punti (due in meno della Rekico), frutto di 12 vittorie casalinghe (stesso bottino dei manfredi) e di 6 in trasferta (una in meno dei faentini). La All Foods è allenata da Andrea Niccolai, vecchia conoscenza del basket romagnolo data la sua militanza a Forlì negli Anni Novanta, ed è una delle squadre di tutta la serie B che ha cambiato maggiormente l’assetto durante la stagione, acquistando tre giocatori. Nella finestra invernale sono arrivati l’ala Jacopo Lucarelli, la guardia Georgi Sirakov (secondo migliore realizzatore dei toscani con 15 punti di media) e l’ala italo-argentina Fernando Luis Marengo. Tre pedine che hanno potenziato un roster già molto competitivo che può contare sulla classe di Davide Poltronieri, miglior realizzatore e rimbalzista dei suoi con 15.5 punti di media e 5 carambole a incontro, e il centro Davide Rosignoli, lo scorso anno arrivato alla Final Four di Montecatini con Montegranaro. Di grande impatto sono anche il playmaker Andrea Mazzuchelli, l’ala Andrea Longobardi e il regista Giacomo Bloise.

IL PREPARTITA «Faenza e Firenze sono due squadre molto simili e anche le statistiche della regular season lo dimostrano – spiega il playmaker Marco Perin, nato a Grosseto e atteso dunque da un derby personale -. La All Foods ha tante soluzioni offensive e un ottimo realizzatore come Poltronieri da cui passano tutte le azioni, ma nell’organico non c’è soltanto lui tra i giocatori pericolosi. Uomini d’esperienza sono anche Rosignoli, che negli ultimi due anni in serie B ha conquistato una promozione con Rieti e ha perso la final four con Montegranaro e Bloise che è un buon playmaker. Poi c’è Lucarelli che ha grandi qualità e che conosco bene avendoci giocato insieme lo scorso anno a Livorno. Avere la prima gara fuori casa in un palasport che sarà caldo come tutti i campi toscani non sarà semplice e dovremo essere aggressivi sin dalla prima azione per imporre il nostro gioco. Fondamentali saranno anche i nostri tifosi che saranno a Firenze per sostenerci come hanno sempre fatto in tutta la stagione. Non vediamo l’ora di giocare questi play off che abbiamo conquistato con grande merito e che affronteremo nella maniera migliore. Le prove generali che abbiamo fatto con Lecco, Alto Sebino e Piacenza, dove abbiamo mostrato solidità, lucidità e non abbiamo mai mollato, hanno dimostrato che siamo pronti per questa nuova avventura».

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author