Fassi Albino, la prima del 2016 è contro Carugate

Il 2016 del Fassi Edelweiss Albino si apre ufficialmente il giorno della “Befana” con l’incontro valido per l’ultima giornata di andata tra le biancorosse albinesi e le avversarie di tante importanti sfide degli ultimi anni il Basket Carugate (diretta streaming sul canale YouTube della Lega Basket Femminile dalle ore 17.45 circa).

Primi mesi difficili per il team meneghino che, dopo aver cambiato molto durante l’estate, si ritrova in una posizione di classifica pericolosa con la sola Virtus Cagliari alle spalle ed una serie di risultati negativi interrotta dalla bella vittoria contro Castelnuovo Scrivia nell’ultima gara pre-festiva.

L’attesa “scossa” dopo le dimissioni del capo allenatore Puopolo è giunta sotto la guida dell’accoppiata Gavazzi-Ganguzza che, a meno di notizie dell’ultima ora, dovrebbe essere presente anche sulla panchina di Torre Boldone nella gara di mercoledì pomeriggio. Chi invece non sarà in campo al PalaTorre con la maglia biancoblu griffata Castel è la 28enne pivot greca Koufogianni che a fine dicembre ha risolto il contratto per tornare a giocare in patria chiudendo l’esperienza italiana con cifre probabilmente al di sotto delle aspettative d’inizio annata (7,8 pt + 5,7 rbt – 2,7 pp in 24,4 minuti nelle 12 gare giocate).

La leadership del gruppo è rimasta invece saldamente nelle mani di due giocatrici molto esperte e temibili quali sono Susanna Stabile, play classe 1980 ricordata per i campionati stupendi in A1 tra Ribera, Como e Parma, e la guardia classe 1983 ex Geas e Sanga Michela Frantini, tiratrice mortifera da striscia. Alla mente ed al braccio armato di Carugate si è aggiunta a fine novembre quel talento fisico e tecnico che risponde al nome di Manuela Zanon, ala canturina classe 1980, già protagonista con ottimi minutaggi ed impatto tecnico nell’A1 di Geas Sesto San Giovanni e ancora in A2 con la maglia del Sanga Milano. Con un pizzico d’orgoglio, augurandoci simpaticamente che si prenda una pausa proprio il giorno dell’Epifania, siamo contenti di vedere ad altissimi livelli di rendimento l’ex di turno Marta Scarsi, 20enne ala-pivot bresciana ma di scuola cestistica cremonese, che nella stagione 2014/2015 alla corte di coach Lombardi aveva inizialmente recuperato dall’ennesimo brutto infortunio per poi risultare davvero importante in alcuni match-chiave ottenendo una bellissima salvezza con la maglia del Fassi Albino. “Bubu” si è guadagnata la fiducia dello staff tecnico grazie ai 7,3 pt + 8,5 rbt col 50% da 2 e ben 10,2 di valutazione per ogni allacciata di scarpa (quasi 23’ di media in 12 gare)! Le classe 1996 Claudia Colli, guardia di 178 cm, e Arianna Beretta, ala proveniente dalla “gemellata” Geas Basket, si dividono il ruolo di 6° uomo partendo dalla panchina anche se nella realtà dei fatti, tolte le “big three” citate in precedenza, il minutaggio concesso alle altre atlete del roster biancoblu è stato relativamente equilibrato in questo girone di andata, così come la redistribuzione dei punti (58,2 segnati – 64,7 subiti).

“Contro Carugate vogliamo prenderci i due punti che ci permetterebbero di chiudere l’andata nel migliore dei modi e soprattutto di iniziare col piede giusto il 2016” – suona la carica coach Pasqua – “ All’esperienza e talento di Stabile e Zanon dovremo opporre la nostra capacità di giocare e difendere di squadra; alla loro abilità nel dettare i ritmi del gioco e variare le difese dovremo rispondere con una superiore concentrazione e motivazione”.

Posta in palio di indubbio valore in piazza del Bersagliere, alla palla a due prevista per le ore 18 non salterà ancora una volta la nostra “Goga” Bedalov ferma ai box per il protrarsi della metatarsalgia che l’affligge ormai da un mese e mezzo. Capitan Locatelli e compagne non hanno di certo avuto difficoltà a smaltire le calorie in surplus del periodo festivo continuando ad allenarsi quasi a pieno ritmo ma soprattutto avendo la possibilità di lavorare in preparazione ad un match dove determinazione ed energia su entrambi i lati del rettangolo di gioco faranno tutta la differenza del mondo.

Considerato il doppio impegno nel giro di 3 giorni (si tornerà in campo sabato sera alle ore 21 contro Castelnuovo Scrivia), mai come mercoledì ci sarà bisogno dell’apporto di tutte le nostre Fassi girls… e del nostro caldo e rumoroso pubblico!

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author