Fenomeno Elena Delle Donne: numeri da capogiro

Un capogiro è una sensazione di imminente svenimento, stordimento, instabilità e un vago senso di testa fluttuante. Tutto questo è dovuto nel mondo del basket femminile dai numeri della migliore giocatrice del mondo 2015, l’ala delle Chicago Sky, Elena Delle Donne, l’MVP WNBA 2015.

A pochi mesi dal questo premio, si può dire di Elena Delle Donne che è la sesta donna capace di vincere sia il titolo di Rookie Of The Year (vinto al suo primo da Pro in Wnba con cifre importanti come i 18.1 punti e 5.6 rimbalzi di media) sia quello di MVP, aggiungendosi ad un club da paura formato da cinque leggende come Candace Parker, Diana Taurasi, Tamika Catchings, Tina Charles e Maya Moore.

Stagione 2014/2015 da dominatrice la sua: 24 punti, 6.5 rimbalzi, quasi 2 stoppate a partita. Dopo due stagioni tribolate dagli infortuni, alla terza la ragazza proveniente da Wilmington, nel Delaware, ha incantato e soprattutto dominato.

Un dato per tutti: la precisione ai liberi in questa stagione, un surreale 95%, 208 tiri messi a segno su 218 tentativi.

‘Il migliore tiratore di liberi’ durante il 2014/2015 contemplando anche gli uomini dell’NBA.

Nella sua pur giovane carriera, Delle Donne ha giocato 77 gare di regular season nella sua WNBA mettendo a segno 448 tiri su 477 tentativi portando la sua percentuale in carriera al 93.9%.

Fenomeno assoluto, basti pensare il giocatore canadese di basket più forti di tutti i tempi, il due volte MVP NBA (2005 e 2006) Steve Nash, ha concluso la sua vita da ‘player’ vantando una percentuale in carriera del 90.4%.

Altri dati ancora per fare capire la grandezza di una giocatrice immensa.

Delle Donne rientra in une élite ristretta di tiratori di liberi, pressoché infallibili.

Solo Calvin Murphy, Mahmoud Abdul-Rauf and ‘He Got Game’ Ray Allen sono gli unici giocatori che nella storia condivisa dell’ABA, NBA e WNBA, hanno tirato con il 95% o meglio in una stagione con almeno 200 tentativi dalla linea dei liberi.

Elena è una giocatrice unica nella storia del basket femminile, 195 cm di sinuosità e versatilità, è sostanzialmente la versione femminile di Dirk Nowitzki.

Elena gioca da ala, ma è a tutti gli effetti un esterno. Nel basket rosa, le giocatrici di quell’altezza sono delle interne fatte e finite e difficilmente si ‘smuovono’ dal pitturato.

Sensazione di onnipotenza cestistica alla Jordan o alla Magic, tira divinamente, con un rilascio altissimo e praticamente immarcabile. Gioca in avvicinamento, sia post che fronte a canestro. Conduce la transizione. Insomma, ecco a voi Elena Delle Donne e siamo solo all’inizio della sua carriera!

Chiara Crispino

 

 

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author