Ferentino Basket, coach Paolini: ''Treviglio gioca a ritmi alti, non sarà una gara facile''

Dopo aver riassaporato la gioia del successo al Pala Sojourner di Rieti, la FMC Ferentino torna al Ponte Grande alla ricerca della prima vittoria casalinga del 2017. Nella 19ª giornata del campionato di Serie A2 Citröen – Girone Ovest, in programma domenica 29 Gennaio (ore 19,30), gli amaranto riceveranno la visita della Remer Treviglio, attuale terza forza del torneo con 22 punti, al pari di Virtus Roma, Tortona e Agrigento. I lombardi sono reduci dall’affermazione casalinga ai danni della capolista Legnano, battuta al Pala Facchetti giovedì sera nel recupero del 13° turno. All’andata furono i ciociari a spuntarla, imponendosi per 80-90 sul parquet trevigliese al termine di una gara condotta dall’inizio alla fine.

Le parole di coach Paolini: “Tutto procede per il meglio, in questa settimana abbiamo continuato ad approfondire i concetti che avevo introdotto subito dopo il mio arrivo e la squadra sta rispondendo molto bene alle sollecitazioni. La vittoria di Rieti ha dato un po’ di fiducia al gruppo, peccato per l’infortunio di Imbrò che inevitabilmente cambia qualcosa, essendo lui il playmaker titolare. Sono convinto che Sabbatino possa comunque fare bene, aiutato dal resto della squadra che dovrà dare ancora qualcosa in più per sopperire all’assenza del compagno. Per giudicare Treviglio basta guardare la classifica: si tratta di una formazione che ha in Marino il suo principale terminale offensivo ma è equilibrata in tutti i ruoli, ogni giocatore sa rendersi pericoloso. La Remer gioca a ritmi alti e gli atleti sanno trovarsi ad occhi chiusi ma io guardo prevalentemente al mio roster, vincere non sarà facile ma sono certo che verrà fuori una bella partita”. 

Ottimista anche Tommaso Carnovali: “Il successo di Rieti è molto importante per il nostro percorso: finora avevamo perso molte gare in volata perciò non era facile imporsi su un campo così caldo e contro una squadra molto affamata, anche perché eravamo reduci da un periodo negativo e dal cambio di allenatore. Avevamo tanta voglia di tornare a vincere e abbiamo dato un bel segnale di ripresa, io personalmente sono felice di aver dato una mano alla squadra dopo un periodo in cui per vari motivi non ci ero riuscito: tornare a segnare i canestri che spaccano la partita è stata una grande iniezione di fiducia.  L’impatto con coach Paolini è stato molto positivo, ha un modo di allenare diverso da quello cui eravamo abituati perciò non è stato facile cambiare gioco così rapidamente sia in attacco sia in difesa. Sono convinto che il nuovo tecnico possa darci la spinta necessaria per scalare la classifica anche se la gara contro Treviglio non sarà semplice. Per me è un match particolare a causa dei miei lunghi trascorsi con la Blu Basket, proverò emozione nell’affrontare tanti amici. La Remer è una società che ogni anno riesce a tirare fuori il meglio dai giocatori e a smentire tutte le previsioni iniziali, anche in questa stagione stanno andando benissimo soprattutto grazie a un ritmo di gioco molto alto, cosa sulla quale dovremo fare attenzione visto che solitamente soffriamo le squadre a cui piace correre”.

Ufficio Stampa Ferentino Basket 

Commenta
(Visited 71 times, 1 visits today)

About The Author