Fiat Auxilium Torino, vittoria contro Cantù in amichevole

Ultimo test positivo prima dell’inizio del campionato per la Fiat Torino, impegnata a Senna Comasco nel Trofeo degli Angeli contro la Red October Cantù.

Ancora una volta la Fiat Torino non può scendere in campo al completo; nonostante infatti Vujacic sia definitivamente rientrato tra le rotazioni, coach Banchi deve fare a meno di Lamar Patterson (infortunatosi mercoledì scorso durante il match contro Lubiana) e di Quinton Stephens, tenuto a riposo per un leggero fastidio alla schiena. Nonostante le assenze i torinesi intascano il risultato 71-61 e Andre Jones viene eletto MVP del torneo.

CRONACA

Torino parte con Garrett, Vujacic, Okeke, Mazzola e Mbakwe. Ottimo avvio dei gialloblù che, con una difesa aggressiva di squadra e 3 palle recuperate, si portano sul +8 nei primi 5′ di gioco costringendo i padroni di casa al time out (4-12 a 5’52”). Al ritorno in campo i canturini si sbloccano in attacco mentre la Fiat Torino perde un paio di palle consecutive e questa volta è coach Banchi a chiamare il minuto (11-17 a 3’01”). Parziale di 7-0 per i lombardi e la prima frazione si chiude 18-17.

La ripartenza vede i gialloblù sul terreno di gioco con capitan Poeta, Jones, Okeke, Washington e Iannuzzi. Ad inaugurare meglio il secondo quarto è Cantù che si porta sul +4 a 4’26” (27-23). I torinesi provano a rimontare anche contro l’ostilità del parquet di gioco e il primo tempo si chiude 32-31.

Al ritorno dalla pausa lunga Torino schiera Garrett, Jones, Vujacic, Okeke e Mbakwe. I gialloblù impattano sul 36-36 a 6’36”. Il match prosegue in equilibrio; Torino si porta sul +1 a 3’04” e coach Banchi chiama il minuto. Al rientro in campo, mini break di 4-0 firmato Mbakwe e questa volta è coach Bolshakov a richiamare i suoi in panchina (42-47 a 2’00). La Fiat Torino rimane concentrata anche negli ultimi minuti e la terza frazione si chiude con un +5 (45-50).

L’ultimo quarto vede in campo Poeta, Jones, Washington, Mazzola e Iannuzzi. Mini break dei torinesi firmato Jones che mette a segno 7 punti in un minuto con una tripla allo scadere dei 24”, una palla recuperata che costringe gli avversari al fallo antisportivo e gli vale 2 su 2 ai liberi e altri 2 punti in backdoor nell’extra possesso. La Fiat Torinosi porta sul +13 a 3’41” e i padroni di casa chiamano time out (54-67). Al ritorno in campo è ancora Torino a condurre e, nonostante la tripla allo scadere dei canturini, il match si chiude 64-71.

RED OCTOBER CANTU’ – FIAT TORINO 64-71

Torino

Garrett 7, Parente, Vujacic 6, Poeta 3, Stephens ne, Patterson ne, Washington 1, Okeke 11, Jones 14, Mazzola 11, Mbakwe 13, Iannuzzi 5; all. Banchi

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author