Final Eight, Reggio Emilia conquista la semifinale con il cuore: per Capo d’Orlando rimane l’amaro in bocca

Grissin Bon Reggio Emilia – Betaland Capo d’Orlando 63-61

RIMINI – Nel primo quarto di Finale, la spunta la squadra di Menetti che conquistano la semifinale contro una bellissima Betaland che non riesce a gestire nel finale.

IL PRIMO TEMPO – La PosteMobile Final Eight si apre,  con un 4-0 firmato Iannuzzi a cui risponde per Reggio Della Valle da tre che impatta con l’1/2 dal tiro libero, trovando il vantaggio con una bomba di Needham.  La Betaland  però non si scompone e rimette la testa avanti  con il comodo canestro di Perl dopo una palla recuperata per il 9-7. Reggio Emilia risponde con un parziale di 7-0 che costringe coach Di Carlo al timeout.  I siciliani escono dal minuto di sospensione con la giusta energia chiudendo in vantaggio il primo quarto sul 16-14 con Perl.  Nel secondo quarto i reggiani approcciano in modo diverso la gara riuscendo ritrovare  il vantaggio con la tripla con tanto di tabella del capitano Aradori , non riuscendo  ad allungare in modo decisivo costringendo Menetti a riordinare la carte dopo un facile appoggio di Stojanovic per il 25-24 in favore di Reggio Emilia.  Il primo tempo si conclude sul 35-33 in favore della squadra di Menetti che deve fare i conti,  con una Betalnd che non molla nulla dimostrando di non essere qui per puro caso.

IL SECONDO TEMPO –  Il terzo periodo si apre con 11-5 di parziale per i biancorossi che provano la prima fuga sul 46-38 dopo una tripla di Della Valle, lasciato completamente libero da Capo d’Orlando. Sul finire di quarto però arriva nuovamente la  reazione della squadra siciliana che accorcia sul 46-44 che trova la parità con Archie , riuscendo poi a trovare il vantaggio con il 2/2 di Delas dopo il fallo antisportivo fischiato a Reynolds per proteste.  A 10’ dal termine la Betland è in vantaggio di una sola lunghezza sul 51-50. Nell’ultima frazione Capo d’Orlando prova a scappare sul 58-52 costringendo Menetti al timeout per scuotere i suoi che faticano a trovare la via del canestro.  Archie piazza una bomba pesantissima per il 61-56 ma Needham risponde con la stessa moneta per il meno due.  Il cuore di Reggio è enorme come quello del suo numero  13 Kaukenas che vale il 61-61. Il finale è 63-61 per la Grissin Bon Reggio Emilia con 2/2 di Della Valle che valgono la semifinale.

Parziali ( 14-16,35-33,50-51)

Grissin Bon Reggio Emilia : Aradori 11, Cervi 10,  Della Valle 9, Kaukenas 8,  Reynolds 7, Needham 6,  De Nicolao 6,Polonara 3, Williams 3, Strautins 0

Betaland Capo d’Orlando:  Archie 14, Delas 10, Iannuzzi 9, Diener 8, Perl 7, Ivanovic 6, Laquintana 3, Tepic 2, Stojanovic 2,  Galipoò N.E, Zanatta N.E

Commenta
(Visited 62 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.