Finale Nazionale Femminile U15: coach Ranieri miglior allenatore della competizione

Coach Fabrizio Ranieri, i complimenti dopo una finale persa sanno di prammatica, ma  l’onore delle armi che vi ha dedicato Muggia quando siete stati premiati per il secondo posto, schierandosi di fronte a voi e applaudendo, è la testimonianza più vera di quanto questi complimenti siano meritati…
“Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto, indipendentemente da tutto. Non ce l’abbiamo fatta e forse non potevamo farcela, ma abbiamo lottato dando tutto quel che avevamo. Siamo crollati un po’ nel finale di secondo quarto, che resta l’unico piccolo rammarico di queste 7 partite in 8 giorni. Di bello c’è invece la forza con cui abbiamo tentato di recuperare nel terzo quarto, pressando a tutto campo nonostante fossimo stanchi come degli asini fritti, e il cuore ma anche la tecnica che ci abbiamo messo. Insomma: davvero nessun rimpianto”.
E siccome avete vinto la medaglia d’argento fra 32 squadre, avendo la squadra più giovane e partendo con 3 2002 in quintetto e schierandome complessivamente 4 nonostante le annate siano 2000 e 2001, a te la soddisfazione di essere stato nominato miglior allenatore della Finale Nazionale…
“Sono stato premiato a 51 anni, dopo 6 finali nazionali e 14 come società. Direi che è un riconoscimento importante, che arriva in un momento di piena maturità. Dedico il premio al mio staff e alle ragazze  che si sono allenate con me in questi due anni, perché credo che tutti insieme abbiamo fatto un bel lavoro”.
Viste dal di fuori, le due squadre finaliste avevano organico, organizzazione, tifo. Siete due grandi sodalizi cestistici nel vostro mondo. Tutto questo serve anche per andare avanti quotidianamente?
“Sì. Poi con Muggia e con coach Matija Jogan ci siamo incontrati già in 4 Finali Nazionali, interzona, finali, gare di prima squadra quando allenavamo in A2 e A3. Insomma: ci conosciamo, stimiamo e rispettiamo, per questo ero sicuro che sarebbe stata una Finale corretta, come in effetti è stata, e anche ben arbitrata. Ovviamente non sono d’accordo con tutte le decisioni, ma è stata una gara ben arbitrata, come tante volte non accade”.
Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author