Fixi Piramis KO, ma fuori dalla Coppa Italia a testa altissima

La Fixi Piramis si presenta al PalaTagliate con qualche acciacco e con Marangoni tirata fuori dal letto ancora influenzata. Il primo quarto inizia in equilibrio, ma verso la fine Lucca piazza un piccolo break ed un canestro sulla sirena di Harmon le permette di arrivare alla sirena di fine frazione sul punteggio di 21-13. Torino non ci sta e con una bella reazione di squadra piazza un 14-7 che la porta a -1 con 4’ da giocare. Intanto problemi di falli per Jori Davis: già 3 a metà frazione. A 2’ dalla sirena, la Fixi Piramis si trova ancora a -2 (35-33) e sono già 9 le pantere a referto. Kacerik all’assalto nel finale di periodo: 7-0 di parziale personale e piemontesi sul 38-35. Si va al riposo sopra di 1 (38-37). Grande prova delle ragazze di Spanu nella prima metà.
Punteggio in parità (44-44) dopo 3’ di gioco nella terza frazione. Torino torna avanti grazie a Tikvic e Bruner: 47-46 dopo 4’. Pantere infallibili al tiro fino a questo punto del match: 15/25 da due e 3/8 da tre. 7-1 di parziale Lucca che si porta sul 54-47 a 3’ dalla penultima sirena. La Fixi Piramis non ci sta e con un altro break di 8-0 firmato Bruner e Davis, le pantere chiudono la terza frazione ancora avanti 55-54.
Dopo i primi minuti di equilibrio, Lucca ingrana la quarta e, complice qualche errore di troppo delle piemontesi, piazza un parziale di 16-4. La Gesam Gas ora scappa a +11 (70-59). A 2’ dall’ultima sirena Lucca si porta sul +13 con un canestro di Pedersen. La partita di fatto si chiude qui. Torino esce a testa altissima dal PalaTagliate e dalla Coppa Italia, dimostrando di poter tenere testa anche alla prima in classifica che riaffronterà in campionato domenica prossima al PalaEinaudi.

LE PAROLE DEL COACH MARCO SPANU
“Sono contento a metà per la prestazione delle ragazze. Abbiamo giocato 30-35 minuti di altissimo livello contro un’avversaria fortissima avendo serie possibilità di portare a casa il match. Poi però nella seconda metà dell’ultimo quarto abbiamo commesso qualche errore di troppo tra canestri comodi sbagliati e palle perse ingenue; contro una squadra come Lucca queste cose le paghi. Peccato aver avuto Marangoni influenzata perchè sicuramente poteva darci qualcosa di più nelle fasi calde del match.”

LE PAROLE DEL PRESIDENTE GIOVANNI GARRONE
“Sono molto deluso e arrabbiato, non tanto per la sconfitta delle mie ragazze che hanno disputato comunque una bella partita, ma dalla decisione della Pallacanestro Le Mura che ha scelto di non trasmettere in streaming il match. La trovo una mancanza di rispetto nei confronti della mia squadra e dei tifosi di pallacanestro, in particolare dei nostri supporters; ma non solo, è anche un segno di poca considerazione nei confronti di un evento importante come un quarto di finale di Coppa Italia. Si parla tanto in LBF di dare visibilità ed esposizione al movimento e poi ci si fa degli autogol simili. Sono senza parole. Noi il 4 Gennaio abbiamo trasmesso il primo turno per rispetto nei confronti della società e dei tifosi di Vigarano, ben contenti di far loro un piacere. Mi sarei aspettato lo stesso trattamento da una società importante come Lucca”.

IL TABELLINO DEL MATCH
GESAM GAS LUCCA-FIXI PIRAMIS TORINO 78-62 (21-13, 16-25, 17-17, 24-7)
LUCCA: Battisodo, Landi, Tognalini, Pedersen 17, Dotto 11, Wojta 20, Harmon 15, Crippa 11, Miccoli, Salvestrini, Ngo Ndjock 4, Mandroni. All. Diamanti.
TORINO: Pertile 3, Giacomelli, Tikvic 7, Kacerik 9, Quarta 2, Bruner 17, Cordola 2, Marangoni 2, Davis 14, Gatti 6. All. Spanu. Ass. Terzolo

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author