Fmc Ferentino - Novipiù Casale, pregara

Domenica sera (ore 18.00) FMC Ferentino-Novipiù Casale
La Junior nella tana dell’ex capitano rossoblù Simone Pierich

Difficile trasferta in Ciociaria per i ragazzi di coach Ramondino, reduci dalla splendida vittoria (78-60) nel derby di domenica scorsa contro l’Angelico Biella (link degli highlights). A Ferentino, contro la squadra degli ex rossoblù Simone Pierich e Franco Gramenzi, la Junior cercherà due punti preziosissimi per continuare a volare.

GLI AVVERSARI – Dopo aver mancato d’un soffio la post season della passata stagione, Ferentino ci riprova in questa A2 Gold, confermando in blocco lo staff tecnico di coach Franco Gramenzi (a Casale nella stagione 2005/06), al suo quinto anno consecutivo sulla panchina ciociara. Profondamente rinnovato, invece, il roster amaranto, la cui ciliegina sulla torta è rappresentata dall’americano Omar Thomas, ex Brindisi, Avellino e Sassari. L’ala di Philadelphia si conferma giocatore totale, capace di segnare oltre 15 punti a gara, ma anche di fornire un buon contributo a rimbalzo (6.2 rpg) ed in assistenza ai compagni, viaggiando a quasi 3 assist di media. Ancora da valutare, invece, l’altro Usa di Ferentino, il rookie in arrivo dalla prestigiosa università di Georgetown, Markel Starks, autore fin qui di prove in chiaro scuro. La squadra di coach Gramenzi è reduce da una strepitosa striscia di 5 vittorie in fila: dopo la netta affermazione su Torino, la Fmc ha superato nell’ordine Casalpusterlengo, Brescia, Forlì e Veroli, lanciandosi verso le alte sfere della graduatoria di A2 Gold, appaiata a Casale e Torino a quota 14 punti. Nell’ultima gara contro Basket Veroli, ben 5 giocatori in doppia cifra segnata per la FMC, con Simone Pierich fermatosi a quota 9, ma anche tanti minuti sul parquet per i giovani Allodi e Martino. Di grande impatto sulla squadra, le prestazioni di Paul Biligha, giovane ‘alona’ arrivata in estate da Avellino e vicino alla doppia doppia di media, grazie ad una potenza atletica dominante. Diversi per esperienza, ma accomunati nel positivo apporto offerto, Bucci e Parrillo, insieme con l’oriundo Ghersetti completano le rotazioni del sodalizio di patron Ficchi.
I PRECEDENTI – Quattro i precedenti tra Junior e Ferentino. Tutti favorevoli alla Novipiù quelli della stagione 2012/13 con la Junior corsara in Ciociaria, 85-90, e vittoriosa 85-76 a Casale con 22 punti per Povilas Butkevicius. Incisivo 74-62 rossoblù nel turno di andata dello scorso anno, con griffe da 20 punti di Kevin Dillard nella notte del ritorno di Simone Pierich al PalaFerraris. Prima sconfitta (77-62) per la Novipiù, invece, nel match di ritorno giocato al Ponte Grande il 13 aprile scorso.
BORSINO JUNIOR – Il roster di coach Ramondino sarà privo di capitan Martinoni. Ancora in dubbio la presenza sul parquet di Giovanni Tomassini, alle prese coi postumi di una distorsione alla caviglia.
INFO UTILI – Si gioca Domenica 14 Dicembre al Palasport Ponte Grande di Ferentino, con palla a due alle ore 18. Diretta live dell’incontro FMC Ferentinoi – Novipiù Casale su ilmonferrato.it, visibile su pc, smartphone e tablet con collegamento a partire dalle ore 18. La gara sarà inoltre raccontata in diretta sulla web radio ufficiale Radio Van D’A.

RAMONDINO: “AFFRONTEREMO UNA DELLE SQUADRE PIU’ FORTI DEL CAMPIONATO” – “Siamo nel momento più difficile della stagione: è ormai un mese e mezzo che stiamo spremendo tutte le energie possibili. Situazione che si somma ad una settimana di difficoltà negli allenamenti, causate da nuove defezioni ed infortuni. Tomassini e Fall hanno lavorato in modo differenziato, lasciandoci dubbi per domenica, quando affronteremo una delle squadre più forti del campionato, guidata da un grande allenatore, composta da giocatori esperti e di ottime qualità individuali”.

BLIZZARD: “SE SAPREMO CONTROLLARE IL RITMO, POTREMO DIRE LA NOSTRA” – “Ferentino ci ha battuto per tre volte lo scorso anno, quando militavo tra le fila di Veroli. Loro sono una squadra dotata di talento e molta esperienza, per cui ci aspetta una gara difficile, ma se sapremo giocare al nostro livello, controllando il ritmo, potremo dire la nostra. La mia caviglia sta meglio, ma non ho ancora recuperato il 100% della condizione”.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author