Forlì, le parole di DiLiegro: " Stagione lunga,sarò un leader"

Forlì, ecco DiLiegro

Non ha deluso le attese Dane DiLiegro, al suo primo contatto con la stampa forlivese pochi giorni dopo il suo sbarco in Romagna. Il nuovo, attesissimo centro di Forlì (contratto da 1+1) ha già le idee chiarissime. Così come la società.

Le parole di Renato Pasquali e di coach Valli

“L’idea di DiLiegro è nata insieme al coach Valli perché sentivamo la  necessità di avere più presenza fisica dentro l’area, sia in attacco che in difesa. Cercavamo un giocatore con esperienza italiana e che avesse già marcato il territorio in A2; l’identikit portava a Dane DiLiegro. Aggiungiamo di aver voluto accoppiare a Naimy un giocatore che potesse sfruttare le qualità di passatore del nostro playmaker”. 
 
Una coppia sulla quale ha già cominciato a lavorare coach Giorgio Valli: “Dane è un giocatore più interno rispetto a Ryan Amoroso; più 5 che 4. Mette molta energia e ha forti motivazioni per fare un’ottima annata. E’ la sua occasione”. 

“La stagione è lunga, ci toglieremo molte soddisfazioni”

Ne è ben consapevole il pivot italo-statunitense: “Sono molto felice di essere qui. Ho giocato contro Forlì tante volte, è una città di basket ed è davvero emozionante per tutti noi avere questa opportunità. Ho trovato un gruppo davvero ambizioso e pronto alla sfida”. Lo aspetta una stagione molto diversa da quella vissuta pochi mesi fa a Verona.
“Sì, a cominciare dal ruolo. E poi qui è immensamente più responsabilizzante per me. Dovrò fare tante cose e lo so; là ero uno dei tanti, qui dovrò essere un leader. Per me questa è una grande sfida positiva: sono impaziente di vedere quel che possiamo fare. Cercherò di prendere più rimbalzi possibili e tagliare fuori i miei avversari. Ho un bonus? Sì, ma a me interessa di più vincere le partite”.
C’è molta attesa per vedere l’asse DiLiegro-Naimy: “Non vedo l’ora di giocare con Yuval, è un grande assistman, è veloce, ha esperienza, sono curioso di vedere cosa possiamo fare col pick and roll, quanto ci divertiremo insieme”.
Chiusura con le tante passioni del nuovo centro: film (‘I Goonies’ è uno dei suoi preferiti), fotografia, cucinare. Dove può arrivare Forlì? “Per me esiste solo una partita alla volta. La stagione non è uno scatto, è una maratona”.
Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author