Forlì e il mal di trasferta: Montegranaro può esultare

Poderosa Montegranaro – Pallacanestro Forlì 2.015 77-62 (24-10, 37-20, 53-48)

PODEROSA MONTEGRANARO: Angellotti, Rivali 2, Campogrande, Maspero 16, Treler, Zucca 2, Corbett 11, Amoroso 15, Urso, Powell 20, Gueye 11. All. Ceccarelli.

PALLACANESTRO FORLI’ 2.015: Castelli 4, Fallucca 5, Naimy 11, Campori, Jackson 11, Gellera, Bonacini 12, Severini 7, Thiam 3, De Laurentiis 9. All. Valli.

L’Unieuro perde a Montegranaro la terza trasferta di fila di questo campionato ed incappa nella sconfitta numericamente peggiore, anche se va sempre rammentato che i forlivesi lontano dalle mura della Unieuro Arena non sono ancora scesi in campo al completo (fuori Naimy e Fallucca a Trieste, DiLiegro è andato ko a Treviso e non era presente in terra marchigiana).

Comincia bene l’Unieuro con Yuval Naimy che serve un bell’assist per DeLaurentiis per il 2-0. Ma dura poco. Montegranaro difende bene e in attacco scatena i suoi lunghi, Valerio Amoroso e Marshawn Powell – autori rispettivamente di 9 e 7 punti nei primi 10′ di gioco – per il vantaggio 16-5. Coach Valli prova la zona, così come il quintetto con Matteo Fallucca da ala forte e Iba Thiam come centro, ma il problema non è in difesa, è dall’altra parte del campo dove l’Unieuro chiude il parziale con 3-10 in totale (2-7 da due e 1-3 da tre). Montegranaro vola così sul +15 (22-7 a 52” dalla fine), Bonacini piazza un gioco da tre punti per il -12 Forlì, ma sull’ultima azione del quarto Maspero beffa Gellera ed in entrata va a segnare il 24-10. Forlì chiude con ben 8 palle perse.

Nel secondo quarto la musica purtroppo non cambia. Forlì continua a lottare in difesa, mentre in attacco fare canestro diventa quasi un’impresa. Montegranaro doppia Forlì (26-13 e 30-15) quando a 3’30” dall’intervallo lungo arriva il primo tiro ed il primo canestro di Jackson: è la tripla del 30-18. Powell continua ad essere un fattore determinante in attacco grazie anche a qualche ingenuità di Iba ed ai tre falli che tolgono di scena capitan Castelli. Forlì va in spogliatoio con medie di tiro molto negative: 3-18 da due (1-11 solo nel secondo quarto) e 3-9 da tre: in totale 6-27 che equivale al 22%.

Nel terzo periodo, anche se scende in campo con le stesse casacche, è decisamente un’altra Unieuro. Il 3-3 da tre di Naimy, Castelli e De Laurentiis eccellenti e Jackson preciso fissano al 5′ il punteggio sul 43-41, con un parziale forlivese di 21-6. Montegranaro però tiene e a Forlì non riesce l’allungo per arrivare al pareggio.

Nell’ultimo periodo 5 punti di Gueye – di cui una bomba allo scadere dei 24 secondi – più Powell, Maspero ed Amoroso portano Montegranaro avanti di 16, 64-48 poco oltre la metà del periodo. Forlì non segna quasi più ma non smette di lottare: il 3-3 nelle bombe di Maspero la condanna ad una sconfitta che è apparsa a lungo inevitabile.

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author