Forlì esagerata, facile vittoria contro un Oleggio assente

Unieuro Forlì – Magic Basket Oleggio 100-53 (28-13, 55-25; 84-39)
Unieuro Forlì: Ferri 6, Vico 12, Pederzini 12, Pignatti 15, Rotondo 14; Bonacini 8, Rombaldoni 9, Iattoni 6, Arrigoni 18, Biandolino. All. Garelli
Magic Basket Oleggio: Resca 12, Crusca, Okeke 2, Paesano 12; Sacco 3, Remonti, Gallinari, Lenti, Ferrari 10. All. Vescovi.
Arbitri: Venturi e Venturini.
Note: Spettatori 1.500. Uscito per falli Coviello.
FORLI’ – Senza mezze misure. Dopo gli attentati alle coronarie del Palafiera posti in essere nelle sue due prime partite interne con Cecina e Piombino, finite – con esiti diversi – “punto a punto”, l’Unieuro esagera e fa un sol boccone della povera Oleggio. Un +47 che si commenta da solo. Che rischia paradossalmente di essere fuorviante in vista delle difficile trasferta della Pallacanestro 2.015 a Cento sabato prossimo e che, d’altro canto, rende terrificante il debutto sulla panca piemontese del malcapitato Cecco Vescovi.
Esagerata Unieuro, impreparata Oleggio. Il risultato di una simile divaricazione tra le due squadre è una non-partita che perde ogni briciola di pathos già nei suoi primissimi minuti. Vescovi, forse per dare un segnale di “discontinuità” con la gestione precedente, rinuncia al suo giocatore più esperto (Ferrari) per preferirgli in quintetto il colored Okeke: mal gliene incoglie, con la partita che dal 6-5 Forlì del 3′ gli infligge un traumatizzante 18-0 in 4′ che sul 24-5 (chiuso dalla sequenza tripla di Ferri + jump-shot di Rombaldoni) suggerisce ai fans forlivesi la rimozione dell’auto dal parcheggio e un repentino ritorno a casa.
E invece i 1.500 del Palafiera restano al loro posto, apprezzando – al di là dei limiti di un avversario che chiude col 30% dal campo e poco più del 50% dalla lunetta – il gran momento di forma di Arrigoni (8/9 dal campo), la nuova “doppia doppia” di Rotondo (14+10), i 5 atleti biancorossi in doppia cifra (quasi sei, Rombaldoni scrive 9) e una squadra che per 35′ – come giusto che sia, perlomeno nel basket – continua a spingere sull’acceleratore senza farsi impietosire da un avversario totalmente all’angolo. Giusto sul cesto di Iattoni del 92-41 (33′), quando l’Unieuro tocca un vertiginoso +51, Forlì molla l’osso, dando spazio al debutto interno del giovanissimo Biandolino e raggiungendo quota “Cento” solo per consentire a tifosi di scaldare le ugole con qualche “dedica” ai rivali emiliani (sconfitti a sorpresa a Borgosesia!) in vista dell’attesa trasfertona di sabato prossimo.
Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author