Formia, c'è il derby al PalaFavoccia: una sfida dai mille significati

C’E’ IL DERBY AL PALAFAVOCCIA: UNA SFIDA DAI MILLE SIGNIFICATI

A Formia c’è già fermento per una sfida che da queste parti è sentita come poche. Il derby casalingo contro l’AB Serapo ’85 è una gara il cui significato va oltre i semplici due punti in palio.

Si affrontano due città da sempre contrapposte da un forte campanilismo, in cui si intrecciano cultura, storia e sport, di qualsiasi genere e a qualsiasi livello.

La scorsa stagione, la Serapo dovette affrontare ben due compagini formiane, con le quali conquistò lo strepitoso accesso in blocco ai playoff per la C Nazionale. Quartetto del golfo completato dal Basket Scauri.

Quest’anno, i roster nostrani in C Regionale sono solo due, e rispetto allo scorso anno hanno visto invertirsi i rispettivi obiettivi.

Il Meta Formia, da matricola terribile che si è rivelata è diventata una delle formazioni favorite per l’accesso alla post season, costruendosi un roster esperto e compatto che finora non ha mai steccato in stagione.

L’AB Serapo ’85, dal canto suo, ha letteralmente rivoluzionato in estate il proprio gruppo ed il proprio progetto, fatto ora di molti giovani locali ai quali far fare esperienza per togliersi soddisfazioni gradualmente. Se la scorsa annata si concluse nella Top 5 del girone, questa volta il target stagionale è più contenuto. A dimostrarlo ci sono l’inizio di stagione, fatto di 3 vittorie ed altrettanti ko in gare ufficiali, oltre alla doppia sconfitta della pre-season proprio contro gli uomini di coach Di Rocco.

Per i biancoverdi, fare il colpaccio al PalaFavoccia vorrebbe dire non solo diventare la prima squadra a fermare Formia, ma anche rivalersi delle ultime sfide dirette e affrontare il resto della stagione con quel pizzico di autostima in più che nel basket può fare la differenza. Da notare gli innesti recenti che aggiungono imprevedibilità e sicurezza al roster ospite.

Ma naturalmente il pronostico è tutto dalla parte dei padroni di casa, che primeggiano numericamente in tutte le statistiche fondamentali: vittorie, punti, differenza punti, media realizzativa, media difensiva. Ciò che non va fatto è abbassare la guardia in un match che di insidie ne nasconde già a sufficienza per sue caratteristiche quando si incontrano un roster formiano ed uno gaetano.

Così capitan Rodriguez: “Il morale della squadra è altissimo ma il derby ha un sapore a sé. Dobbiamo scendere in campo consapevoli di quel che possiamo fare e soprattutto senza aver timore di nessuno”.

Gli fa eco il formiano Luciano Niccolai: “Sarà una partita molto difficile perché il roster gaetano si è rinforzato rispetto all’inizio, ma nonostante il significato particolare ci sono comunque sempre 2 punti in palio. Vogliamo mantenere intatte le nostre ambizioni e la nostra classifica”.

L’incontro vedrà palla a due domenica alle ore 18 al PalaFavoccia di Formia, e sarà diretto dai signori Gaetano Antignano (Anzio) e Davide Carotenuto (Latina).

Luca Masiello

Addetto stampa Meta Formia Basketball ASD

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author