Fortitudo Agrigento, ufficiale il colpo Alessandro Grande

La Fortitudo Agrigento comunica che Alessandro Grande è un nuovo giocatore biancazzurro.

Il forte playmaker è il primo nuovo innesto della Fortitudo Agrigento.

Giocatore di grande esperienza che fa della sua grinta e leadership, il vero punto di forza.

Alessandro Grande proviene da una stagione da assoluto protagonista nelle fila della Fulgor Omegna, squadra che milita nel campionato di serie B. Cresciuto nella Stella Azzurra Roma. Grande, ha indossato le maglie di: Verona, Veroli, Biella, Latina, Matera, Firenze e in ultimo Fulgor Omegna per due stagioni. Il nuovo playmaker della Fortitudo Agrigento è un classe 94’, alto 180 centimetri. In regular season ha viaggiato con il 40% dei tiri da 3, il 40 % dai tiri da 2 e con  una media di 13.6 punti a partita.

Il direttore sportivo Cristian Mayer: “Alessandro è un giocatore di grande esperienza. L’abbiamo cercato e voluto, da lui mi aspetto molto. Vogliamo persone che possano trasmettere esperienza e moralità ai ragazzi che sceglieranno la Fortitudo Agrigento. La nostra idea è quella di avere, due o tre leader in campo. Alessandro, insieme al nostro capitano Albano Chiarastella, lo sarà.  Alessandro, nonostante la sua età, è un giocatore di grande esperienza e lui, sono certo, sarà da esempio per i nostri giovani”.

Alessandro Grande: “Sono molto felice di avere scelto la Fortitudo Agrigento. Chiunque abbia sentito, mi ha parlato bene di questa società. In passato l’ho anche affrontata da avversario. Sono molto carico. Ho sentito Albano Chiarastella e insieme abbiamo voglia di ricominciare. Sono sicuro che insieme ci divertiremo e ci toglieremo delle grandi soddisfazioni. La società ha tracciato un percorso e sono felice di farne parte. Vorrei anche migliorarmi a livello individuale e so che posso contare su Cristian Mayer”.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Fortitudo Agrigento.

Commenta
(Visited 68 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.