Francesco Benedetti rinnova con l'Umana Venezia

L’Umana Reyer è felice di comunicare di aver rinnovato su base triennale il contratto di responsabile del settore giovanile maschile orogranata con Francesco Benedetti. Una conferma che vuole essere garanzia di continuità e consolidamento per far crescere ulteriormente il settore giovanile, cuore del progetto Umana Reyer, che in questi anni è riuscito a raggiungere risultati senza precedenti per la società orogranata. Un progetto di coinvolgimento e partecipazione dei giovani che, in undici anni di Umana Reyer, è culminato con la conquista di 19 scudetti giovanili, grazie al lavoro di società, presidenti, allenatori, atleti e famiglie aderenti al Progetto Reyer: dall’Under 13 all’Under 20, insieme a tutti i bambini del minibasket, sono infatti oltre 4500 i giovani, appartenenti a 23 società del territorio veneziano metropolitano, nell’orbita orogranata.

“Per prima cosa voglio ringraziare Proprietà e Presidente – le parole di Francesco Benedetti – per la fiducia che ripongono in me e per avermi confermato la possibilità di proseguire il percorso iniziato insieme 10 anni fa. Dalla sua nascita, il settore giovanile è sempre stato il cuore del Progetto dell’Umana Reyer e questo segnale di continuità testimonia quanto sia forte la volontà di dare fiducia al nostro lavoro. Il nostro obiettivo primario è sempre quello di formare i ragazzi non solo dal punto di vista sportivo, ma soprattutto da quello umano: è infatti fondamentale accompagnarli durante il loro percorso di crescita e per questo ringrazio per la dedizione e la disponibilità tutti i nostri allenatori e dirigenti. La vittoria degli scudetti è la punta dell’iceberg di un movimento che lavora, con umiltà e pazienza, tutti i giorni nelle palestre delle 23 società collegate, grazie al grande impegno di allenatori, accompagnatori senza dimenticare le famiglie dei ragazzi.

Voglio dunque condividere con tutte le Società e con tutti coloro che partecipano al nostro progetto i risultati raggiunti non solo a livello di squadre giovanili, ma anche di formazione degli atleti, come testimoniano i numerosi giocatori cresciuti nel nostro vivaio che ora giocano tra Serie A e LegaDue e i nostri giovani che sono stati convocati nelle diverse squadre nazionali giovanili. L’umiltà, lo spirito di sacrificio e il lavoro di squadra sono le basi su cui continueremo a lavorare, insieme all’entusiasmo che da sempre contraddistingue il nostro settore giovanile e che quest’anno è anche alimentato dalla gioia per la vittoria dello scudetto della prima squadra maschile, di cui hanno fatto parte anche Riccardo Visconti, Martino Criconia ed altri giovani atleti Reyer.”

Fonte: Ufficio stampa Umana Reyer Venezia

Commenta
(Visited 70 times, 1 visits today)

About The Author