Fulgor Omegna: sconfitta in casa della capolista Tortona

Sfugge per la terza volta la vittoria alla Paffoni Fulgor Omegna, che si arrende 91-70 contro l’Orsi Tortona. Inizio di partita difficile per la Paffoni, che vede i padroni di casa partire a razzo con un 7-0 di parziale. Dello stesso calibro, però, è il controparziale della Fulgor, che riequilibra immediatamente il match con Smith e Moore a guidare i rosso-verdi. Derthona tuttavia ritorna in vantaggio 19-10 e chiude il primo quarto sul 24-18. Omegna è pienamente in partita, ma soffre in fase di tagliafuori. La gara è tosta, tostissima, ma la Paffoni c’è ed è sul -2 a tre minuti dal termine della seconda frazione (30-28). Un paio di inchiodate di Brooks in attacco accendono il PalaOltrePo, ma la Fulgor non si fa impressionare e chiude la prima parte di gara sul 39-37, mentre Tortona deve fare i conti con alcuni problemi di falli nel pacchetto esterni (quattro falli di Spissu e tre di Marks). Al ritorno il campo l’Orsi prova il primo tentativo di fuga, ma la Fulgor non demorde e resta a -3. Ma Reati apre il fuco da tre punti e trova il bersaglio grosso per tre volte consecutive, donando ai suoi un prezioso allungo sul 56-44. Alla fine del terzo quarto la percentuale da tre punti di Tortona recita 7/10, di cui la maggior parte li firma Reati, con il quale l’Orsi tocca il massimo vantaggio sul 69-49. La Paffoni ci prova a ritornare in scia di Derthona, ma i padroni di casa tengono gli ospiti sempre a distanza per tutto il quarto quarto e portano a casa il terzo foglio rosa della loro stagione con il risultato di 91-70.

Ecco il commento di coach Alessandro Magro a fine gara:

“Devo fare i complimenti a Trotona per quello che sta costruendo in questi anni e per la pallacanestro che riesce ad esprimere sia in attacco che in difesa. Per quanto riguarda la mia squadra, penso che siamo ancora abbastanza acerbi. Abbiamo inserito Smith nelle ultime settimane che sta crescendo di quantità e che deve trovare una qualità che ci possa far fare il salto a tutto la squadra. Per i primi venti minuti siamo venuti a mettere il famoso granello di sabbia nell’ingranaggio. Solo che, come capita alle squadre ancora non mature, Tortona nel terzo quarto ha trovato tre canestri da tre punti consecutivi e noi abbiamo risposto con tre palle perse ed è li che si è creato il break che secondo me ha condizionato tutto il resto della gara. Dobbiamo imparare a gestire la prestazione e a spalmare l’intensità sull’arco dell’intera gara. Sapevamo che le prime cinque partite del nostro campionato sarebbe state un tour de force, ma dobbiamo cercare di strappare la vittoria il prima possibile e spero sia già in quel di Casale settimana prossima.”

Orsi Tortona – Paffoni Omegna: 91-70 (24-18, 39-37, 69-49)

Tor: Spissu 10, Markus, Reati 19, Bianchi 7, Marks 16, Simoncelli 7, Garri 5, Maghet 3, Antonietti, Riva, Ammannato 5, Brooks 19. Coach: Cavina.

Om: Moore 24, Zanelli 6, Iannuzzi 12, Vildera, Cappelletti 6, Terenzi ne, Galmarini ne, Banach ne, Casella 6, Gurini 3, Smith 13. Coach: Magro.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author