Fulgor: parte il girone di ritorno!

Con questo fine settimana inizia ufficialmente il girone di ritorno. Si è chiuso un girone d’andata molto equilibrato e che ha visto nel suo debutto una sfida molto affascinante, quella che è da molti anni a questa parte “il derby dei rubinetti”. Oggi, come allora, è derby, la rivalità tra Treviglio e Omegna è sempre accesa, però nelle ultime ore l’attualità la fa da padrone e gli acquisti di calibro internazionale delle altre squadre annunciano un girone di ritorno pirotecnico. Il titolo in prima pagina va necessariamente a Piacenza che, in virtù dell’implosione di Forlì è riuscita ad aggiudicarsi le prestazioni di Sani Becirovic e Andrija Zizic, due autentici top players. Per dare una semplice idea della qualità di questi due giocatori ecco alcune delle squadre in cui sono stati protagonisti: Varese, Fortitudo Bologna, Panathinaikos, Milano, CSKA Mosca, Treviso (Becirovic) o Bacelona, Olympiacos, Galatasaray, Maccabi Tel Aviv (Zizic). Con questi ingaggi l’Europromotion lancia la sua seconda fase in stagione in maniera esplosiva, annunciando anche che non ci sarà nessun taglio nel roster. Un’altra squadra che si è mossa nella scacchiera di mercato è la Givova Scafati, che ha chiuso positivamente la trattativa con Valerio Spinelli, playmaker classe ’79 che ha calcato anche i palcoscenici della massima serie, protagonista nella storica vittoria della Coppa Italia di Napoli nel 2006 e che torna a vestire i colori giallo-blu dopo otto anni. Sempre da Forlì ma per Legnano è arrivato Matteo Frassineti, guardia 27enne, autore di 11.5 punti e 3.3 rimbalzi a gara nell’inizio di stagione in A2 Gold. Due colpi anche per Matera, che ha ingaggiato Mattia Caroldi, playmaker di 33 anni, lo scorso anno in Serie B alla Fortitudo Bologna e Franco Migliori, ala 32enne, che nella prima parte di stagione a Jesi in A2 Gold ha viaggiato con 7.1 punti e 6.0 rimbalzi in 25.8 minuti. Infine Chieti ha rilasciato Jeremy Saffold, preannunciando così un possibile nuovo ingaggio.
Insomma, chi è forte è rimasto forte, chi era in difficoltà sta apportando modifiche importanti al proprio assetto, alzando ulteriormente il livello del campionato (già alto di suo). Sarà un grande girone di ritorno e la Paffoni Fulgor Omegna lo affronterà senza timori.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author