Furie al bivio, a Ferrara per spiccare il volo

Scrive Joyce : “Domani sarò ciò che oggi ho scelto di essere” e non gli è molto distante Tyler Durden, strampalato protagonista di “Fight Club”: “Tu puoi scegliere. Vivere o morire. Ogni respiro è una scelta. Ogni minuto è una scelta. Essere o non essere”. Così anche nel basket ? Anche per le Furie è solo una questione di scelta ? Nello sport ci sono anche gli avversari e a volte non basta la sola volontà ma di sicuro in ogni campionato ci sono momenti in cui ci si trova di fronte a un bivio. Le scelte che si fanno in questi momenti e i conseguenti risultati possono segnare tutta la stagione. Mettere la retromarcia e tornare indietro oppure aspirare ad avere qualcosa di meglio e spiccare il volo. A Ferrara tutto potrebbe cambiare, in meglio si spera, vincere significherebbe salire sul Freccia Rossa e lanciarsi a tutta velocità verso mete più ambite.

Proprio vero, essere o non essere. La pensa così anche il General Manager Max Del Conte : ““A mio avviso siamo ad un punto di svolta della stagione e le gare con Ferrara e Imola saranno oltremodo significative per definire la nostra classifica e le nostre ambizioni. Il calendario da domenica ci presenterà in progressione partite sempre più insidiose e ad alto coefficiente di difficoltà. Vincere aiuta a vincere e in queste due settimane potremmo ulteriormente consolidare la nostra autostima e accrescere la fiducia”.

Massimo Galli, dal canto suo, preferisce, invece, vivere più pragmaticamente alla giornata e non attribuisce alla partita di Ferrara altro significato che quello diretto e letterale, giocare e portare a casa altri due punti : ” Incontriamo una squadra che ha una filosofia diametralmente opposta alla nostra. Ferrara ha una squadra che fa dell’esperienza la sua arma migliore e che si è rafforzata notevolmente con gli innesti di Brighi, Soloperto, Cacace e Guarino che domenica farà il suo esordio. In aggiunta Ferrara ha il morale molto alto per la vittoria corposa e convincente di Legnano e quindi ci affronterà nella miglior condizione mentale. Noi stiamo bene e vogliamo continuare la striscia vincente di vittorie. Prepareremo come sempre con estrema cura la partita e ci auguriamo di riproporci ai medesimi standard fisici e mentali del nostro ultimo periodo. Non sarà certo facile passare anche a Ferrara ma abbiamo voglia di stupire ancora”.

Partita di svolta anche per la Bondi Ferrara, che rinnovato il suo roster con quattro nuovi ingressi punta decisamente a centrare l’obiettivo playoff. Coach Morea preferisce stare nell’ombra e non lanciare proclami, al contrario del diesse Pasi che invece dichiara a chiare lettere, in una intervista rilasciata al giornale “La Nuova Ferrara” quali siano le reali ambizioni della società estense : “È inutile che ci nascondiamo dietro a un dito, il nostro obiettivo è andare ai playoff. Il successo a Castellanza di domenica scorsa è stato importante dopo la striscia di sconfitte consecutive. I due punti sono risultati fondamentali. Considero la Bondi di una consistenza fisica e tecnica superiore a quella di Legnano, anche se la classifica così non diceva. Chieti? Davanti al nostro pubblico abbiamo condotto per 37′ contro Brescia e Imola. Anche contro la Proger Chieti credo proprio che ce la potremo giocare”. Più chiaro di così!

Come detto, Morea tace e lascia al suo assistente Turchetto il compito di parlare alla vigilia della gara: “Chieti è una squadra che sicuramente verrà a Ferrara per giocarsela, considerato che sta passando il momento migliore del suo campionato. È una compagine molto difficile d’affrontare tatticamente, brava a gestire il ritmo delle partite, con numerosi cambi di difesa per rallentare gli attacchi avversari e colpire poi in contropiede e transizioni veloci. Dovremo essere bravi anche a togliere le loro certezze offensive: Lilov che all’andata ci ha affossato con il tiro da fuori e le uscite dai blocchi e l’atletismo di Armwood sotto canestro”.

Nonostante la vittoria di Legnano, però, è stata una settimana un po’ travagliata quella trascorsa dai ferraresi, costretti ad allenarsi sino a metà settimana a ranghi ridotti. David Brkic ha dovuto combattere i sintomi influenzali che lo hanno costretto al riposo per un paio di giorni ma non si sottrae a parlare della gara di domenica : “Chieti è in un bel momento, vengono da quattro vittorie consecutive e sono in fiducia, ma pure noi abbiamo risposto bene la volta scorsa a Legnano vincendo uno scontro delicato. Domenica sarà un’altra partita simile, davanti al nostro pubblico vogliamo ripeterci, adesso siamo completi e possiamo gestirci tutti meglio a livello di fiato e minutaggio”.

Non sarà della partita, con ogni probabilità, Lestini, che Radio Mercato annuncia prossimo al trasferimento a Matera, ma di sicuro sarà in campo l’ex di turno, Mattia Soloperto. Il lungo, alle prese, anche lui, in settimana con un fastidioso mal di schiena, non nasconde la sua soddisfazione per la vittoria esterna di Legnano e sul Resto del Carlino dichiara tutta la sua gioia per poter finalmente vestire la canotta della sua città : “La vittoria sul campo di Legnano ha indubbiamente contribuito ad alzare il morale della squadra dopo una serie di sconfitte che ci avevano lasciato l’amaro in bocca – spiega il centro della Pallacanestro Ferrara – . Non è però proprio il caso di montarsi la testa, perché domenica abbiamo un’altra partita importantissima contro Chieti, che non vogliamo assolutamente sbagliare per regalare finalmente un successo casalingo ai nostri fantastici tifosi… Stiamo studiando a fondo le caratteristiche dei nostri avversari, ma ritengo che la Bondi debba temere soprattutto i propri cali di tensione. Dovremo infatti mantenere alta la concentrazione per 40 minuti come contro Legnano, anche se i nostri avversari piazzeranno qualche parziale importante … Sono molto felice di come stanno andando le cose: mi mancava la pallacanestro e avevo tanta voglia di fare bene nella mia città, ripagando la chance che mi ha offerto la società. Non mi interessa il bottino di punti che riesco a realizzare, anche se ovviamente fa piacere andare a canestro con continuità, ma mi concentro sulle indicazioni del coach: aiutare i compagni a prendere un tiro migliore, fare buoni blocchi e difese, e così via”. Chieti ? “ …giocai un campionato molto positivo, nonostante una stagione un po’ travagliata per diversi motivi …”

Tornando sul nostro versante, c’è da sottolineare che per tutta la settimana la squadra biancorossa si è allenata intensamente e a ranghi completi. Non si registrano novità sostanziale neanche sul fronte del mercato. A tale proposito è ancora il DG Del Conte a prendere la parola e a fare il punto della situazione : “Il mercato? Mai così difficile come quest’anno, pochissimi i movimenti ed è difficilissimo trovare alternative importanti. Noi cerchiamo una guardia che possa integrarsi al meglio nel nostro organico. Vedremo. Certo non siamo disposti a prendere qualcuno solo per dire di aver fatto mercato. C’è ancora tempo per valutare con calma la situazione. Fortunatamente le vittorie dell’ultimo mese hanno rivalutato il nostro roster e ci permettono di agire senza frettolose spinte emotive”.

Si giocherà alle ore 18.00 di domenica al Pala Hilton Pharma di Ferrara, arbitri dell’incontro saranno i signori Cappello, Wassermann e Dionisi. La partita, terminata all’andata con il largo successo per 82-64 della Proger Chieti, sarà trasmessa in diretta streaming su LNP TV Pass https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2015/09/21/bondi-ferrara-vs- proger-chieti/?lang=it . Concludiamo, ringraziando la Società ferrarese, alla quale siamo da sempre legati con un rapporto d’amicizia, di stima e di reciproca collaborazione, per aver ospitato sul proprio sito il banner del “Progetto Viaggio in Abruzzo tra cielo e mare, Chieti e la sua Provincia”, che troverà domenica ampia pubblicità e diffusione sulle pagine della Nuova Ferrara.

 

AREA DELLA COMUNICAZIONE PALL. CHIETI

UFFICIO STAMPA

MASSIMO RENELLA

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author