Geas, attenti a Selargius e al suo ottimo attacco

Domani, sabato (ore 18) riecco il Geas

Attenti a Selargius e al suo ottimo attacco

Domani, sabato, ore 18, PalaNat di Sesto San Giovanni: l’appuntamento è fissato per il ritorno in campo del Paddy Power Geas dopo la pausa natalizia. La squadra di coach Cinzia Zanotti, che ha ripreso gli allenamenti immediatamente dopo Capodanno, affronterà le sarde di Selargius con un volto nuovo tra le convocate, ovvero Federica Tognalini, l’acquisto che darà ulteriore forza e sostanza al reparto lunghe rossonero. Con sole 3 partite da giocare prima del termine della regular season, è partita la volata per il primo posto, cui partecipano Geas, Genova (staccata di 4 punti dalle rossonere) e Torino, al momento capolista con 2 punti di vantaggio proprio sulle geassine. Con la qualificazione alla prossima fase già in tasca da settimane, l’obiettivo è il primato in classifica, indubbiamente utile anche se non fondamentale per il proseguo della stagione.

Il bilancio della ripresa degli allenamenti è certamente positivo, in particolar modo per quanto riguarda l’inserimento di Tognalini: “Le ragazze – conferma coach Zanotti – hanno ripreso con molta voglia e a pieno ritmo. Mercoledì abbiamo concesso loro un giorno di riposo per recuperare un po’ di fiato, si sono impegnate tanto anche perché non è facile tenere il ritmo senza partite. A parte Beretta, che tra influenza e un dolore fisico non sarà a disposizione, siamo in buona forma e pronte per scendere in campo. L’inserimento di Tognalini è stato davvero veloce: aspettiamo il riscontro del campo, ma certamente andrà benissimo. Federica è una giocatrice che mi piace molto, sa fare mille cose ed è estremamente duttile. Il suo acquisto è per noi un grande colpo: ci darà una grossa mano sotto canestro, vista la sua grande propensione ad andare a rimbalzo, e anche dal punto di vista relazionale si è trovata subito benissimo col gruppo, come se fosse una di noi da ben più di una settimana”.

La sfida con Selargius si presenta impegnativa, per il valore delle avversarie, che pur essendo terzultime con 8 punti in classifica possono riservare sorprese, e per l’incognita della ripresa dopo diverse settimane di sosta. “Selargius – prosegue coach Zanotti – è una squadra molto pericolosa: già all’andata ci avevano messo in difficoltà, hanno un ottimo attacco e un gioco fatto di corsa e ritmi alti. Sono inoltre molto ben allenate e probabilmente per loro la partita di sabato è l’ultima occasione per sperare nei playoff. Dovremo prestare massima attenzione e impostare la partita controllando il gioco e i ritmi”.

Tornando a Selargius, da tener d’occhio sarà soprattutto il terzetto composto da Rozenberga, ala lettone, Rossellini, guardia titolare, e Lussu, abile playmaker. Tutte e tre spiccano nelle medie punti segnati (rispettivamente 15.3, 14.1 e 11.9), con la straniera di Selargius capace anche di catturare 8.5 rimbalzi a partita. Completano il quintetto ideale Di Costanzo, la cui media punti è di tutto rispetto (9.1) e De Pasquale (6.6). Attacco quindi molto efficace per Selargius, che è infatti 3° per media punti di squadra a partita (66.1, dietro a Torino e proprio al Geas) nonostante una posizione in classifica non eccellente. I pericoli per le geassine potrebbero venire proprio da questo punto di forza delle sarde, capace anche di segnare 81 punti (dopo un supplementare) nella sconfitta di misura in casa del Sanga.

Jacopo Cattaneo
Ufficio stampa Paddy Power Geas

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author