Geas Basket: anche l'Under 17 conquista le finali nazionali

Grande soddisfazione per il Geas, che dopo la stagione da sogno con promozione in A1 e Coppa Italia, continua a tagliare traguardi importanti anche con il vivaio.
La squadra Under17, allenata da Marco Rota, si è infatti qualificata per le finali nazionali di categoria, in programma a Porto San Giorgio. Nell’interzona, disputata a Ozzano Emilia, le geassine hanno ottenuto due successi con Cuneo e Udine e una sconfitta con Venezia, che non ha comunque pregiudicato il passaggio alla fase finale del campionato.
Fra una partita e l’altra tutte le ragazze hanno fatto il tifo per le “sorelle maggiori” impegnate in gara 3 nella vicina Castel San Pietro. Un’esperienza per tutte emozionante e beneaugurante.
“Siamo molto soddisfatti per aver centrato un traguardo prestigioso come le finali nazionali – afferma coach Marco Rota – Si corre il rischio di dare per scontato che il Geas debba sempre esserci in queste occasioni (anche in questa stagione la società rossonera è presente in tutte e tre le fasce di età, ndr), ma non è così. Finita l’era della “generazione di fenomeni” che ha caratterizzato gli ultimi successi giovanili, è bene rimodulare gli obiettivi sulle reali forze in campo. In un girone complicato, con una Reyer fuori portata, e con Cuneo e Udine rivelatesi ostiche sia per temperamento che per scelte tattiche, le ragazze sono state brave a mantenere compattezza e lucidità in attacco, dove le cattive percentuali di tiro non aiutavano, e in difesa. L’essere riuscite ad emergere in entrambi i finali di gara, raddrizzando le
partite e portandosi avanti nel punteggio, testimonia anche la buona condizione con cui si è arrivati a giocare questa fase interzona. Complimenti quindi a tutte le ragazze e complimenti a Valentina Canali per come ha gestito la seconda parte della gara contro Udine. Ora abbiamo un altro mese di lavoro per cercare di arrivare ancora più preparati alle finali, alle quali io tengo particolarmente in quanto intitolate a Roberta Serradimigni, mio playmaker a Viterbo nel mio primo anno da capo allenatore in serie A nella stagione 1988/89 e con la quale vivemmo un anno fantastico”.
Geas Basket tiene a ringraziare le società Carugate e Bernareggio per il gentile supporto nell’organizzazione della trasferta.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author