Geofarma alla prima prova verità con Francavilla dopo tre stop di fila

Geofarma alla prima prova verità con Francavilla dopo tre stop di fila

Tre sconfitte cosecutive, una novità assoluta per coach Lotesoriere che nel suo triennio a Mola non aveva mai conosciuto astinenza così prolungata dalla gioia dei due punti se si eccettua l’esordio shock, ormai sbiadito dal tempo, sulla panchina della Geofarma. Ma la categoria nuova ha anche di questi inconvenienti, palcoscenici diversi, spessore degli avversari che aumenta assieme alla difficoltà di approccio e gestione della singola sfida. Se si cercava tranquillità e altezza dell’asticella ferma, si poteva restare in un mare di tranquillità nella categoria inferiore, ma non è questo l’intento di una società giovane ma aspirante alla crescita costante e all’eccellenza cestistica. Palermo, Vasto, Agropoli tre stop a loro modo diversi, ma con un unico comune denominatore, la mancanza di continuità, l’incapacità di essere se stessi al meglio per un arco di tempo prolungato, i vuoti di ossigeno e di carattere dei secondi quarti di Palermo e Agropoli, le gambe molli quando era giunto il momento di assestare il colpo del ko al Vasto, c’è da lavorare su se stessi sulla propria tenuta mentale prima che fisica e c’è da riallineare alcuni pezzi del roster, recuperare integrità fisica e autostima, la prossima sfida casalinga col Francavilla è gara importantissima.  Il Soavegel è squadra giovanissima, formata per 7/10 da ragazzi che parteciperanno anche al campionato nazonale Under 19, ma non sarà una passeggiata. Tutt’altro.  I ragazzi terribili di coach Olive, – Prete, Marchini, Gorreri su tutti – hanno già saputo stupire in esterna conquistando il risultato pieno a casa del Venafro, e nelle alltre due gare al cospetto di Agropoli e Bisceglie, le due favorite assolute del torneo, sono stati applauditi a scena aperta, dimostrando una crescita veloce e assumendo le sembianze di una vera squadra pronta a lottare e a dar filo da torcere a qualunque avversario fino alla sirena. Non sarà una passeggiata, perchè in un campionato come questo la parola passeggiata è stata estirpata dal dizionario, anzi le parole sudore, fatica, lotta e concentrazione andranno sottolineate più volte, il parquet non perdona, e riconosce i bluff, Mola-Francavilla è partita che vale molto di più dei due punti, è uno snodo, il primo, della stagione per la squadra del presidente Losito. Siamo caduti, tre volte, ma dobbiamo rialzarci, e riprendere la palla a spicchi tra le mani, con tutti e tre gli stop in spalla. Sarà un fardello più pesante del solito. Ma servirà, servirà tantissimo. Dalle sconfitte si assimilano lezioni che strisce d’ìmbattibilità non sapranno mai darti. 

Donatello Biancofiore

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author