Geofarma, esordio al Pala Pinto contro la Lupa. Sherman: "Stiamo lavorando sodo per migliorare ancora le due fasi con Lecce"

 

Se la gara di Ceglie fosse stato un esame universitario, il voto alla Geofarma sarebbe 30. Non aggiungiamo la lode per due motivi: il primo perchè c’è sempre spazio e tempo per migliorarsi e non ci si deve considerare mai arrivati, il secondo per l’avvio non perfetto complice anche la possente energia dei padroni di casa che han aggredito la partita lasciando un pò spiazzati Didonna e compagni. Il prosieguo della gara ha però visto una splendida orchestra in casacca bianco blu, un gruppo che pare già saldato con lega al titanio. Due partite quattro punti e la prossima in casa con Lecce per provare a rinvigorire questa sensazione molto forte apparsa al PalaSport di Ceglie, una sensazione che si fa strada da Agosto, la sensazione di un gruppo dalle potenzialità enormi.  Domenica per quello che verosimilmente sarà l’esordio vero e proprio al Pala Pinto, arriva la Lupa Lecce, roster neopromosso che abbiamo già avuto modo di osservare al trofeo Pinto, anche se in quella occasione la squadra di coach Bray – uno dei tanti ex della sfida -aveva nascosto le carte, per via degli infortuni di due giocatori fondamentali, Manuele Mocavero e Beppe Ferilli. Il primo non ha bisogno di presentazioni, atleta con esperienza ultradecennale sui campi di basket, Barcellona Pozzo di Gotto e Agrigento in Lega 2, poi Monteroni e Lecce le sue ultime città, centro-sfinge dalle indiscusse qualità capace di spostare senza dubbio gli equilibri in un campionato come la C Silver. 29 punti in appena 22 minuti all’esordio con Ruvo, e solo 14 minuti in campo nella vittoria con Altamura per un problema al ginocchio. Il secondo lo conosciamo bene per averlo avuto in famiglia nella passata stagione, Beppe, ragazzo fantastico, atleta esemplare e preziosissimo tatticamente, 10,5 di media nel 2016-17 con questi colori. Con loro capitan Colella, decisivo nel 71-57 ai murgiani (16 punti e 4 assist), Stefano Sirena – anche lui una parentesi a Mola nel 2010 – l’uomo delle penetrazioni che hanno fiaccato la Libertas, Paiano e Lasorte, senza dimenticare un Under come Quaranta che quando chiamato in causa come Domenica ha mantenuto salde le mani e imbucato 11 punti.

Quella di Ceglie è stato l’esordio in Italia dei due nuovi arrivi stranieri, Elvis Endzels e Kaj Sherman, una coppia apparsa subito dominante, 40 punti e 19 rimbalzi ed in particolare il centro americano con passaporto inglese ha dimostrato di poter essere uno dei fattori della nuova Geofarma, assolutamente inarrestabile nel pitturato ed eletto a ragione MVP della gara. “L’atmosfera a Ceglie è stata incredibile”, ritorna sulla sfida di Domenica proprio Kaj. “Qualcosa che non avevamo ancora sperimentato in questa stagione. Penso che l’energia degli avversari ci abbia un attimo colto di sorpresa all’inizio della gara. Poi, però, abbiamo registrato l’assetto difensivo in maniera spettacolare, e ci siamo caricati anche grazie al supporto dei tanti supporters molesi, riuscendo a risolvere anche le opzioni offensive nel migliore dei modi. Anche se non abbiamo sparato al meglio le cartucce da 3, abbiamo trovato diversi modi per fare punti e tutto il nostro collettivo è stato in assoluta sintonia. Questa perfezione si può ottenere solo se tutti i componenti tra campo e panchina mantengono una armonia costante per gli interi 40 minuti. ”

Poi Sherman sposta il focus sulla prossima gara contro Lecce: “Stiamo continuando a lavorare sodo e per domenica miglioreremo la ricerca degli spazi e le distanze, su entrambi i lati del campo, così da poter essere il più possibile vicini ad una macchina ben lubrificata durante i match di campionato.” Sgorga entusiasmo dalle parole di un autentico signore delle plance, 21 punti e 14 rimbalzi in appena 22 minuti, causa un problema fastidioso al piede che ne ha reso in alcuni tratti la corsa claudicante, ma che pare già alle spalle come ci conferma lo stesso Sherman. “Il mio piede? Niente di importante, un piccolo infortunio che non mi impedira’ in alcun modo di essere presente e dare il mio contributo contro la Lupa Lecce. Go Mola!”

“L’arma più potentesulla terra è l’animo umano in preda all’entusiasmo.”
(Ferdinand Foch)

 

 

fonte: ufficio stampa Geofarma

 

foto: lega basket

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author