Geofarma Mola-Adria Pall. Bari 102-33, tutto facile contro la giovanissima Adria

Torna al successo la Geofarma e lo fa nel recupero infrasettimanale della ventesima giornata contro l’Adria Bari, fanalino di coda che da qualche settimana sta giocando con una formazione quasi interamente composta da Under. 102-33 per Mola che disputa un buon allenamento in vista della sfida di domenica con Foggia e un grande applauso ai giovanissimi avversari che onorano la sfida. Buone nuove dalle altre gare, in ottica play off, sarà importante conquistare il maggior numero di punti nelle restanti sei sfide del torneo, che a parte quella all’Udas Cerignola del 19 Febbraio saranno tutti scontri diretti fondamentali per delineare la classifica finale.

LA PARTITA

Campbell e Ferilli non sono in perfette condizioni fisiche, vanno in panca, ma sostanzialmente vengono preservati per la prossima gara, coach Alba approccia la sfida con un quintetto inedito: Washington, Pavone, Clemente, Prete e Didonna, coach De Giglio impatta la sfida con Albanese, Loprieno, Prudentino, Loconosole e Chieco. Subito avvio deciso del Mola che si porta davanti con i punti di Didonna e Pavone. Bari risponde con l’unico giocatore di esperienza presente sul parquet, tripla di Albanese doppiata nel possesso successivo da Didonna al quarto minuto. Clemente ruba palla a metà campo trova il canestro e subisce fallo per il 16-5 (5′), è il primo allungo della sfida. Mola va presto in fuga con le triple di Pavone e Fiore – appena entrato in campo – minuti importanti anche per Formica, il primo quarto si chiude con 9 punti di Didonna e 7 di Clemente e il bottino rimpinguato dalla lunetta a certificare il 30-8.

Bene Formica in avvio di seconda frazione dopo i canestri dalla lunetta di Prete e Albanese, jolly di tabella dai 6,75 per il giovane numero 8 molese bissato sempre dall’angolo per il 39-9, Bari prova a rendere meno dilatato il ritardo con Loprieno bravo a trovare 4 punti in slalom nella difesa molese (41-15 al 16′). Ancora bene Pavone che infila due nuove triple, poi parte il contropiede sull’asse Formica-Prete per il 49-17. Sempre Angelo Prete protagonista delle battute finali del primo tempo – chiuso con 13 punti personali – quando le squadre si dirigono negli spogliatoi sul 53-19 interno.

La seconda parte del match scorre senza particolari sussulti, con Mola ad allargare le maglie del vantaggio e Bari ad onorare il parquet con impegno, sempre Prete a timbrare il cartellino (23), giungono poi le nuove bombe di Pavone (4/6) e Washington. Mola continua a timbrare il canestro con buone percentuali: 80% dal campo e oltre il 50% dalla distanza – saranno 13 le triple messe in cantiere al 40′- mentre l’Adria trova qualche punto dai volenterosi Loprieno e Loconsole. Si giunge così alla sirena con 5 atleti in doppia cifra e una buona rotazione di tutti gli effettivi per la Geofarma, Bari chiude a 33 punti con la decina di Loprieno e gli applausi dagli spalti. Due punti come da previsione incamerati adesso sarà importante affrontare con il piglio giusto la terza gara interna di fila. Domenica al Pala Pinto alle ore 18.00 – contro la Diamond Foggia che all’andata si impose per 90-79.

Geofarma Mola 102

Adria Pall. Bari 33

MOLA: Washington 9, Clemente 13, Fiore 8, Musci 7, Prete 23, Formica 14, Pavone 18, Didonna 10, Campbell NE, Ferilli NE. All. Alba

BARI: Quaranta Ne, Loprieno 10, Qerreti, Prudentino 2, Posa, Chieco, Albanese 8, Loconsole 6, Armenise 7. All. De Giglio

Parziali: 30-8;53- 19;84-29; 102-33

Comunicato a cura di Donatello Biancofiore

Commenta
(Visited 58 times, 1 visits today)

About The Author