Geofarma: sabato a Giulianova per continuare a far bene

Prima vittoria conquistata, con largo merito, adesso è il momento di provare a dare continuità ai progressi mostrati nell’arco dei primi 20 giorni di campionato, la gara con Valmontone ha evidenziato una crescita atletica nonchè mentale, Didonna e compagni tranne in un paio di circostanze hanno sempre avuto le redini della sfida saldamente tra le mani, hanno a tratti ben difeso e mantenuto una buona percentuale al tiro (70% da due, 12/28 dalla lunga distanza), riuscendo a colpire spesso ai fianchi i romani con scorribande a campo aperto. Il gruppo appare ben cementato, il morale si è impennato,la condizione fisica è buona, c’è da monitorare le condizioni di Emanuele Calò frenato domenica da un problema all’inguine ma lo staff medico sta lavorando sodo per riportarlo a nuovo. Sabato pomeriggio 17 Ottobre (ore 18.30) nell’unico anticipo della quarta giornata di campionato si farà tappa in Abruzzo, per la sfida all’Etomilu Giulianova, uno dei tre roster ancora a secco di successi assieme a Martina e proprio Valmontone. I padroni di casa guidati da coach Francani vorranno senza dubbio alcuno cancellare tra le mura amiche lo 0 nella casella vittorie e con l’aiuto del pubblico proveranno a sfatare il tabù classifica.

L’AVVERSARIO – Zero punti ma classifica bugiarda, avversario solido, che tra l’altro ha già mostrato chiari segnali di crescita nell’arco delle tre partite sfoderando una bella prestazione nell’ultima esterna a Falconara, dove non ha sfigurato al cospetto di uno dei roster maggiormente accreditato per la salita in A2, cedendo 93-79, un risultato forse anche troppo severo per gli atleti in casacca giallo-blu. Il roster giuliese è affidato per il terzo anno consecutivo a coach Ernesto Francani, alla guida dei giallorossi alla loro terza esperienza in Serie B di fila con le due annate precedenti sempre terminate ai playoff. Un blocco rinnovato rispetto a quello dell’anno scorso con la conferma però di un nucleo storico di giocatori che danno valore aggiunto all’intera squadra. Le colonne portanti rispondono ai nomi di Danilo Gallerini, tiratore di razza costantemente in doppia cifra, l’uomo a cui è affidato il compito di scardinare le difese avversarie, abruzzese ormai di adozione al suo quarto campionato di fila con Giulianova, Giuseppe Sacripante, 14.4 di media, playmaker e capitano arrivato al sesto campionato con la maglia giuliese, e Rudy Diener, classe 1980 per 203 centimetri, esperto lungo con un vasto curriculum alle spalle (Pescara e Campli le precedenti esperienze), centro dalla grossa fisicità ma dotato anche di un’ottima tecnica individuale che gli permette di trovare il canestro ed aprire il campo grazie ad una mano educata dai tre punti. Gli innesti estivi sono stati il lungo fabrianese, ex Tezenis Verona, Riccardo Bartolozzi, il giovane ’94 Lorenzo Bartoli, ex Roseto come Lorenzo Scarpetti (classe 1996). Ancora in dubbio la presenza dell’altro lungo Simone De Angelis, operato in estate al menisco e che non ha ancora messo minuti in cascina in questa stagione.

Andiamo a Giulianova, sabato, per continuare a crederci portando sui palmi delle mani il lavoro e la voglia di progredire. Perchè noi siamo ciò in cui crediamo.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author