Geofarma, sfida salvezza in casa della BCC Vasto

Siamo tornati ai due punti siamo tornati a riempire di emozioni il Pala Pinto, il derby con Martina è stato una girandola di trepidazioni, abbiamo saputo fare tesoro degli errori lasciati per strada e tra primo e secondo tempo convogliarli in energia positiva, carburante inesauribile per un finale da cuori impavidi e mani salde. Due punti pesantissimi, la classifica adesso ci consegna un’ultima piazza ancora, ma in coabitazione con altri tre roster, Taranto, Valmontone e Vasto, e a solo due punti di distanza altri tre, Martina, Giulianova e Sant’Elpidio. Domenica il calendario apparecchia sfida dal peso specifico altissimo, si va in Abruzzo a casa Vasto per uno scontro a pari punti, rendez vous delicato per le sorti della zona salvezza. La squadra biancorossa fin qui a secco lontana dal Pala Bcc e temibile tra le mura amiche dove ha congedato senza punti formazioni come Senigallia e Pescara, quest’ultima soprattutto interprete finora di un campionato di vertice. Sono tre le sconfitte in serie per capitan DiPierro e compagni, due di fila interne con Ortona e San Severo, l’ultima in ordine di tempo sul parquet della capolista Falconara, quella più pesante nel disavanzo, 57-87. Squadra affidata alle cure di Sergio Luise arrivato in estate a sostituire Sandro Salvatore alla fine di un ciclo di 4 anni sulla panca BCC. Roster assemblato per puntare alla salvezza con l’italo-serbo Jovancic classe 1993 uomo di punta – sei gare su nove al di là del muro dei 20 punti – 18.6 e 34 minuti di utilizzo, un ottimo 46% al tiro dalla lunga distanza e un paniere di 7.6 rimbalzi per match. Sotto le plance l’avversario da tenere d’occhio sarà Andrea Casettari, centro annata 1985 alla sua prima esperienza in B dopo lunga trafila in C. Regia come sempre tra le mani dell’inossidabile leader Vincenzo Di Pierro, alla sua 4 stagione a Vasto, fiancheggiato in materia di veterani da Luca Di Tizio (9.7) e dal capitano Vittorio Ierbs. A completare il roster la batteria di giovani, capeggiati da Antonio Brighi ex Isernia- 1996 – oltre 10 punti e tre assist per incontro, con Jacopo Grassi a completare il quintetto e i giovani Pace e Cordici come buone rotazioni. Analizzando le statistiche di squadra abruzzese emergono due dati chiari, quella guidata da coach Luise è una squadra difende in maniera aggressiva – subito più di 80 punti solo nell’ultima gara a Falconara – ma è anche quella con l’attacco meno prolifico del torneo assieme a Martina, 64 di punti di media ogni 40 minuti.

Domenica la gara con Martina l’ha aperta un giocatore che in questo primo scorcio di stagione non era riuscito a ritagliarsi il giusto spazio, Davide Biasich, cinque triple pesantissime tra terzo e quarto parziale nel derby: “Dopo un inizio di stagione in cui ho faticato a trovare la via del canestro domenica finalmente mi sono sbloccato. Sto acquisendo fiducia e prestazioni del genere non possono che giovarmi, spero di continuare così e acquisire quella continuità indispensabile per poter dare un contributo importante alla squadra.”

Sulla gara di Vasto:”Il fatto di aver vinto dà maggiore consapevolezza dei propri mezzi a tutti soprattutto dopo un avvio molto difficile reso complesso oltremodo da un calendario durissimo. L’ambiente è più ottimista e ciò ci ha permesso in settimana di lavorare con maggiore serenità, ovviamente dopo una vittoria non possiamo permetterci di rilassarci, la prossima gara di Vasto è delicata almeno quanto il derby appena superato e noi la stiamo preparando al meglio.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author