Germani Brescia, Bragaglio "Il ko di Belgrado un duro colpo. Ma ne usciremo grazie a coach Diana"

La Germani Brescia è reduce dal pesante rovescio di Belgrado in EuroCup, dove la Stella Rossa ha travolto la formazione di coach Diana con il punteggio di 103-67; un ko che non pregiudica comunque le speranze della squadra lombarda di passare il turno, dato che basterà battere il Ratiopharm Ulm la settimana prossima. Anche in campionato, però, la situazione non è ben definita, dato che Brescia è a quota 6 punti, nel gruppone con Cantù, Pistoia, Reggio Emilia e Torino, a +2 sul fanalino di coda Trento e, allo stesso tempo, a -2 dalla zona Playoff.

La presidentessa Graziella Bragaglio ha analizzato la situazione della sua squadra, in un’intervista rilasciata a Brescia Oggi. “La partita contro la Stella Rossa è stata un duro colpo e non possiamo fare finta di niente. In momenti come questo, però, solo la compattezza e la coesione possano permettere ad una squadra di voltare pagina. Non è politica della società quello di cambiare tanto per cambiare. Con Andrea e grazie ad Andrea siamo arrivati fino a qui e con lui usciremo da questa situazione di difficoltà“, ha spiegato la presidentessa della Germani.

Sicuramente questo inizio di annata è stato ben diverso da quello che avremmo voluto, ma bisogna anche essere realisti e dire che in campionato siamo a soli due punti dai playoff, mentre in Coppa abbiamo ancora concrete possibilità di passare il turno” – aggiunge la Bragaglio – “Certamente ci serve una svolta e dobbiamo dare risposte importanti. A partire dal nostro tecnico, passando per i giocatori più rappresentativi, dobbiamo remare tutti nella stessa direzione. Hamilton? Non sta rendendo come ci aspettavamo ma siamo fiduciosi che con il lavoro e ancora un po’di pazienza possa esprimere tutto il proprio potenziale“.

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.