Gesam Gas&Luce batte Schio 61-53

 

 

Che partita, che vittoria, che squadra. Il team lucchese batte la capolista Famila Schio nella nona di andata (e la raggiunge in classifica, assieme a Venezia a quota 16), con il punteggio di 61-53. Un match incredibile al PalaTagliate, una gara che ha visto un grande equilibrio iniziale, poi lo strappo biancorosso, nel terzo quarto, che ha spiazzato un Famila sicuramente in debito d’eergia visto l’impegno in Eurolega di giovedì scorso. Gesam ha meritato il successo, perchè non ha mai smesso di lottare, perchè ha trovato i punti nei momenti difficili, ha catturato i rimbalzi importanti ed ha strappato con grinta palloni che sembravano persi nelle mani orange. Prossimo impegno, nella decima, domenica prossima ad Umbertide, che ha battuto in trasferta Broni.

 

Primo quarto in assoluto equilibrio. Schio (senza Gatti e Martinez in regia), prova a condurre le danze, ma Gesam è pimpante, si scrolla di dosso ogni tensione e ribatte colpo su colpo, passando in vantaggio allo scadere con Pedersen (18-16). La battaglia prosegue anche nel secondo quarto; le ospiti provano l’allungo con Anderson (tripla) e Ress dalla lunetta (25-21), ma Lucca non molla e anzi aggancia e supera la Famila con Wojta e Dotto, 27-25 al minuto 18, che diventa 28-27 al secondo fischio.

 

Nella ripresa Gesam alza l’intensità ed è incontenibile: le biancorosse catturano palloni, chiudono ogni spiraglio in difesa e macinano punti, con una immarcabile Dotto ed una straripante Pedersen, per il 43-29 al minuto 25. Anderson dalla distanza accorcia, ma è un fuoco di paglia, perchè ancora Pedersen, Wojta e Harmon spingono Lucca sul +17 (49-32), infiammando tutto il PalaTagliate. Miyem nell’ultimo minuto chiude un gioco da tre punti, ma lo score al terzo fischio segna 49-35 Gesam. Nell’ultima frazione Schio torna a difendere, riuscendo con Yacoubou e Anderson a rifarsi minacciosa (51-43 al minuto 35). Paura? Neanche per idea, perchè prima Harmon, poi Dotto (tripla da otto metri) ed infine Crippa in contropiede rilanciano Gesam sul +15 (58-43) a tre minuti e mezzo dalla fine. Miyem e Anderson per il 58-49, Dotto dalla distanza, Yacoubou ai liberi; manca un minuto, ma ormai il pubblico inizia a festeggiare ed infatti Lucca si prende meritatamente gli applausi a metà campo al fischio finale.

 

Abbiamo fatto quello che avevamo preparato in settimana – dichiara coach Diamanti – . Volevamo tenere alto il ritmo, far correre le loro lunghe e ci siamo riusciti. Il doppio impegno sicuramente ha pesato per loro, come successe lo scorso anno in questo periodo, però noi abbiamo fatto la nostra partita, soprattutto un buon terzo quarto che ha spezzato la gara”.

 

 

Il tabellino:

 

Lucca-Schio: 61-53 (18-16; 28-27; 49-35)

 

 

Lucca: Battisodo 1, Landi ne, Tognalini , Pedersen 11, Dotto 19, Wojta 10, Harmon 12, Crippa 8, Miccoli ne, Salvestrini ne, Ndjock, Mandroni ne. All Diamanti

 

Schio: Yacoubou 13, Bestagno ne, Miyem 7, Tagliamento ne, Anderson 16, Masciadri , Zandalasini 4, Sottana 7, Ress 4, Macchi 2. All Mendez

 

 

Note: antisportivo a Sottana al minuto 15:52. Uscita per 5 falli Crippa al minuto 39.

 

 

Tutti gli aggiornamenti e le news Le Mura sul sito internet www.basketfemlemura.it, sulla pagina facebook – BFLeMuraLucca e su twitter – @BFLeMuraLucca.

 

 

Lorenzo Vannucci

Addetto stampa Basket Femminile Le Mura

 

 

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author