Giulianova lotta, ma alla fine vince Montegranaro

Seconda sconfitta consecutiva per l’Etomilu Globo Giulianova che, nella gara di esordio sul campo amico del PalaCastrum, non è riuscita ad avere la meglio sul forte Montegranaro. I marchigiani, autori di una gara accorta e anche grazie al buon apporto dalla panchina, hanno vinto con il punteggio finale di 63-75 ma la formazione di Francani non ha demeritato mostrandoo netti segni di miglioramento dopo la sconfitta di domenica scorsa in quel di Porto Sant’Elpidio.
Partenza razzo dell’Etomilu Globo che si portava subito sul 6-0 creando non poche difficoltà ad un Montegranaro sorpreso dall’aggressività dei giallorossi giuliesi. Gli ospiti, squadra non a caso tra le candidate al salto di categoria, impiegavano qualche minuto a registrare i meccanismi offensivi ma quando lo facevano esprimevano una pallacanestro efficace, tanto da mettere a referto un parziale di 0-10 che ribaltava le sorti del primo quarto (6-10 al 4’40”). L’Etomilu Globo aveva difficoltà a rimbalzo, concedendo troppi secondi tiri ai marchigiani, e questo si traduceva in minore propensione al gioco in velocità. Francani metteva mano al quintetto inserendo Bartolozzi e Cianella, e cambiava difesa provando anche la zona ma Montegranaro, anche grazie ad un brillante Gatti volava sul +11 (12-23 al 9′). De Angelis, tra i migliori dei suoi, da tre riportava Giulianova con lo svantaggio in singola cifra (15-23 al 9’30”).
Il secondo quarto si apriva con un paio di fiammate di Gallerini e Bartoli che davano morale ad un’Etomilu Globo comunque volitiva ma dall’altra parte Gatti respingeva i tentativi di rimonta colpendo con ottima precisione dalla lunga (26-38 al 14′). Giulianova però non stava lì a guardare: il “solito” Gallerini e Bartolozzi riportavano i giallorossi sul -7 (31-38 al 16′) facendo capire che la partita era lunga dall’essere già decisa. Cianella, poco dopo, in arresto e tiro segnava il canestro del -5 che galvanizzava tutto l’ambiente. Anche Bartoli ci metteva del suo. L’ex Roseto Sharks con 6 punti in meno di un minuto riportava Giulianova in vantaggio (40-38 al 18’30”) a conclusione di un parziale monstre di 14-0 in poco più di 4′.
Terzo parziale in sostanziale equilibrio (45-46 al 23’20) con le due squadre che si rispondevano colpo su colpo. Da una parte il positivo Rosignoli, dall’altra la coppia De Angelis-Diener tenevano in bilico il punteggio ma la partita dopo i fuochi d’artificio del secondo quarto viveva un momento di stasi con le difese che si facevano preferire di gran lunga agli attacchi (50-54 al 28′). Di Trani, mpv della gara sulla sirena, metteva a segno il canestro del +6 (50-56 al 30′) che dava respiro ai suoi.
Il buon momento degli ospiti continuava anche nel quarto periodo (52-60 al 32′). Coach Francani provava la carta del quintetto alto con Gallerini da 3 e Bartolozzi da 4 ma non sortiva gli effetti sperati. Montegranaro infatti si manteneva sempre sulla doppia cifra di vantaggio. Al 34′ il fatto che chiudeva definitivamente la gara: Giulianova difendeva bene sul perimetro costringendo Di Trani a forzare da tre a 24″ ampiamente scaduti. La guardia marchigiana segnava e gli arbitri convalidavano il canestro. Proteste della panchina giuliese che si beccava anche un fallo tecnico. Montegranaro non concretizzava il gioco da 4 punti (55-67) ma l’Etomilu Globo, fisicamente stanca e con il morale fiaccato, non riusciva più a rientrare nel match.
Al suono della sirena il tabellone segnava il +12 (63-75) per gli ospiti che conquistavano la seconda vittoria di questo inizio campionato. Per Giulianova, nonostante la sconfitta, una prestazione che mostra un deciso passo in avanti dopo la sconfitta di domenica scorsa.


ETOMILU GLOBO GIULIANOVA – PODEROSA MONTEGRANARO 63-75 (15-25, 41-40, 50-56)

Arbitri: Posti, Di Luzio

Etomilu Globo: Cianella 4, Sacripante 6, Diener 9, Di Diomede, Bartolozzi 6, Bartoli 17, Scarpetti ne, De Angelis 10, Gallerini 11, Magazzeni. All: Francani
Poderosa: Fabi 10, Sanna 6, Gatti 11, Rossi 8, Marzullo, Catakovic 3, Broglia 7, Trionfo 4, Di Trani 20, Rosignoli 6. All: Steffè

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author