Givova Ladies, successo di carattere nel derby contro Ruggi Salerno

 

 

Vittoria sofferta per Iozzino e compagne. Decidono i canestri di Carotenuto e Scala. Ottaviano. Serve più concentrazione

 

La Givova Ladies Scafati deve sudare le fatidiche sette camicie, ma alla fine riesce ad avere la meglio (54-46) su Ruggi Salerno nel derby della quarta giornata.

 

Che non sarà una serata facile lo si intuisce subito al PalAnardi. Le padroni di casa hanno una brutta partenza e subiscono la zona perenne delle ospiti. Scafati va avanti sul 7-5 con un canestro di Carotenuto (doppia doppia da 15 punti e 11 rimbalzi), ma è solo un fuoco di paglia. Salerno è ispiratissima dai 6,75 e con due bombe di Gentile e una di Alfinito chiude sul +5 (9-14). Al rientro sul parquet sale in cattedra un’indiavolata Iozzino (14 punti e 9 recuperi), che ricuce subito lo strappo (16-16). Ma le palle perse abbondano per la Givova Ladies, che patisce il nuovo tentativo di fuga della solita Alfinito, che quasi da sola firma un break di 7-0 (20-25). Scafati gioca a sprazzi e in uno di questi torna nuovamente a contatto. Merito ancora della rediviva Iozzino e di Negri che fermano il punteggio sul 27 pari a metà gara.

 

Alla ripresa delle ostilità si assiste ad un match avvincente. Le locali si aggrappano all’esperienza di Carotenuto, che domina il pitturato. Ma dall’altra parte è Guastafierro a tenere Ruggi in linea di galleggiamento. Proprio il play salernitano riduce il gap sul -1 a causa delle solite disattenzioni delle padroni di casa. Si va così all’ultimo riposo sul 39-38. Nella quarta frazione tenta lo sprint, manco a dirlo, con l’inesauribile Carotenuto che porta le sue in vantaggio di 6 lunghezze in ben due occasioni (46-40 e 48-42). Ma ancora una volta Scafati incappa in un brutto blackout e consente di nuovo a Salerno di rifarsi sotto con le realizzazioni di Gustafierro. Il play ospite riduce a tre i punti di differenza (49-46) tra le due squadre a 2’14’’ dalla fine, ma è l’ultimo sussulto. A questo punto la palla passa per le mani di un’immensa capitan Scala, che ben coadiuvata da Carotenuto, segna i canestri della staffa. E’ game, set and match per la Givova Ladies che inanella il quarto successo in altrettante partite.

 

Alla sirena finale coach Ottaviano non è del tutto contento della prestazione della sua squadra. “La squadra è scesa in campo con la testa da un’altra parte, servirà di sicuro più concentrazione nei prossimi incontri. Di positivo c’è che ci siamo allenati bene contro la zona e siamo riusciti a vincere. Personalmente, comunque, penso che giocare 40’ in questo modo sia controproducente sia per lo spettacolo, che per l’intero movimento. Ma restano sempre opinioni personali. Tornando a oggi, penso che giocare gare punto a punto ci può solo far bene per il prosieguo della stagione”.

 

 

 

Givova Ladies Scafati-Ass. Atria Ruggi Salerno 54-46

 

Givova Ladies Scafati: Sicignano, Sorrentino 2, Iozzino 14, Busiello 5, Di Michele n.e., Carotenuto 15, Favilla 2, Scala 9, Serra, Negri 7, Donnarumma n..e, Di Somma n.e.. All. Ottaviano

 

Ass. Atria Ruggi Salerno: Zlaticanin n.e., Gentile 10, Di Concilio 2, Alfinito 11, Guastafierro 13, Di Pace 5, Cimmino 2, Casaburi n.e., Romano 3. All. Pignata

 

Arbitri: Belprato e Agnese di Napoli

 

Parziali: 9-14, 27-27, 39-38

 

 

 

UFFICIO STAMPA

 

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author