Givova Scafati a caccia del riscatto contro Rieti

Riscattare e dimenticare la debacle dell’ultimo turno ad Agropoli, conservare la propria imbattibilità interna e restare in vetta alla classifica del girone ovest del campionato di serie A2. Non mancano affatto le motivazioni alla Givova Scafati, in vista del nono turno di campionato, in programma domenica (ore 18:00) al PalaMangano, contro Npc Rieti.

E’ stata una settimana di intenso lavoro per il team gialloblù, che ha analizzato nel dettaglio tutto ciò che non ha funzionato al PalaDiConcilio, facendone tesoro, ed ha preparato al meglio il prossimo match, studiando nel dettaglio l’avversario e le eventuali contromisure da adottare.
La Npc Rieti, nelle prime otto giornate, ha equamente suddiviso vittorie e sconfitte, sistemandosi al centro della classifica, ma è reduce da due sconfitte di fila (in trasferta contro Novipiù Casale Monferrato e in casa per mano del Moncada Agrigento) e ai piedi del Vesuvio arriverà col dente avvelenato e con la velleità di mettere lo sgambetto alla prima della classe, così come ha già fatto in occasione della quinta giornata ad Agropoli.
I due pezzi da novanta del roster allenato da coach Nunzi sono gli statunitensi Pepper (ala piccola), che sta viaggiando a 19 punti di media a gara, con il 48% da due ed il 37% da tre, e 3 assist di media a gara, e Buckles (ala grande), con una media punti gara superiore alla doppia cifra (12,8) e percentuali al tiro elevate (52% da due e 40% da tre). Il regista titolare è l’esperto Parente (ex Siena), che si sta comportando in maniera egregia, con una media punti a gara di 14,8 e 3 assist. Gli ultimi due atleti che compongono il quintetto base sono la guardia Benedusi, dotato di buona fisicità ed atletismo, e il centro Mortellaro, reduce da un infortunio muscolare nel corso della precedente sfida contro Agrigento, ma che dovrebbe essere recuperato per domenica. Sesto uomo di lusso è il veterano Feliciangeli, ala grande, figura storica della società amarantoceleste che, nonostante i suoi quasi 42 anni, è dotato ancora di una invidiabile struttura fisica. I ricambi degli esterni sono invece i giovani esordienti in serie A2 Longobardi (ala piccola), Della Rosa (playmaker) e Hildago (guardia). Il pivot di scorta è invece Ponzani, rientrato a Rieti ad ottobre, alla vigilia dell’inizio del campionato, dopo essere momentaneamente passato alla Virtus Valmontone (serie B) la scorsa estate.
La rosa scafatese è al completo, conosce bene le insidie che nasconde la sfida contro i laziali e non vede l’ora di scendere in campo, per dimostrare ai propri sostenitori, che in massa hanno raggiunto il parquet cilentano domenica scorsa, che quello del PalaDiConcilo è stato solo un incidente di percorso.
Dichiarazioni di coach Giovanni Perdichizzi: «Sconfitte, come quelle di Agropoli, anche se condizionata da singoli episodi, lasciano l’amaro in bocca, ma allo stesso tempo scandiscono il nostro cammino, aiutandoci a crescere e a migliorarci. Ora dobbiamo riscattarci e ritornare a vincere. Rieti è una squadra simile, per certi aspetti, a Latina, che abbiamo affrontato e battuto la scorsa settimana. Gioca a briglie sciolte ed è molto ben organizzata in attacco. Ha avuto un periodo molto positivo, fatto di quattro vittorie di fila, anche se ora è reduce da due sconfitte, ma è una squadra che sta facendo molto bene e che dovremo affrontare con grande attenzione. Dobbiamo riprendere a difendere come sappiamo fare, dopo la partita di Agropoli, nella quale, anche per merito dei nostri avversari, non abbiamo lavorato bene sotto questo aspetto. Dobbiamo poi fare nostri i due punti in palio, per conservare ancora la vetta della classifica. I laziali basano molto il loro gioco sull’estro di Parente e ha due americani dal rendimento costante: Pepper, grande tiratore e realizzatore; Buckles, eccellente rimbalzista offensivo. Nel ruolo di pivot hanno Mortellaro, giocatore di sostanza che fa reparto da solo, e in quello di esterno un atleta come Benedusi, ottimo collante delle soluzioni offensive di Rieti. Dalla panchina spuntano poi i nomi di Longobardi, ala piccola molto dinamica, e “Picchio” Feliciangeli, atleta che conosco bene, avendolo allenato qualche anno fa a Brindisi, vincendo insieme il campionato di serie B1, grande professionista, come dimostra la sua invidiabile condizione atletica, nonostante l’età».

Dichiarazioni dell’ala piccola Nicholas Crow: «In casa non possiamo lasciare passare nessuno. Veniamo da una sconfitta che ci ha toccato molto, perché perdere un derby non è bello, a maggior ragione nella maniera in cui è pervenuta, perché prendere cento punti non ci ha fatto fare una bella figura con i nostri tifosi. La sconfitta ci ha fatto fare un bel bagno di umiltà, dopo un ciclo di vittorie che ci avevano esaltato. Siamo sempre primi, abbiamo obiettivi importanti e veniamo da una settimana di buon lavoro, diversamente da quella precedente, nella quale avevamo avuto il turno infrasettimanale e due trasferte di fila in pochi giorni, che non ci avevano certamente agevolato. Vogliamo riscattarci subito, contro un’ottima squadra come Rieti, dotata di un buon parco atleti, in primis gli americani Pepper e Buckles, ma anche il play Parente, dotato di grande creatività, e l’ala grande Feliciangeli, atleta di affidabilità ed esperienza. I laziali hanno niente da perdere e verranno al PalaMangano per provare ad imporsi, ma noi non possiamo permetterlo e dovremo essere concentrati sin dal primo minuto».

Pochi minuti prima della palla a due, si terrà la cerimonia di consegna ufficiale del vessillo di “Città Europea dello Sport 2016” al sindaco di Scafati (Sa) Pasquale Aliberti e all’assessore allo sport Diego Chirico. Tale emblema sarà consegnato dal Comitato Provinciale di Salerno MSP Italia (presieduto da Mauro Grandinetti) e dal delegato dell’Aces Europe Massimo Amitrano, il quale, lo scorso 18/11/2015 si è recato al Parlamento Europeo di Bruxelles a ritirare il simbolo, che al PalaMangano sarà così ufficialmente consegnato alle istituzioni scafatesi.

La gara sarà arbitrata dai sig.ri Aronne Emanuele di Viterbo, Marton Marco di Conegliano (Tv) e Dionisi Alessio di Fabriano (An).

La partita sarà trasmessa, oltre che in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio “LNP TV Pass”), anche in diretta radiofonica sui 92,50 mhz di Radio Sant’Anna (media partner della Givova Scafati) e in streaming sul sito internet www.radiosantanna.it. Inoltre, sarà possibile assistere al video della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21:00) e, in replica, mercoledì (ore 15:25).

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author