Givova Scafati a caccia di punti salvezza contro la Viola Reggio Calabria

Ultima gara casalinga di campionato dell’anno 2016 per la Givova Scafati, che venerdì sera, ore 20:30, al PalaMangano affronterà la Viola Reggio Calabria. Un match che ha il sapore di uno scontro salvezza tra ultima e penultima della classifica del girone ovest del campionato di serie A2, ma anche una sfida tra due delle più solide e storiche realtà cestistiche del Mezzogiorno. Entrambe le società hanno incontrato qualche difficoltà di troppo in questo inizio di stagione agonistica, ma, allo stesso tempo, hanno già dimostrato di avere tutte le carte in regola per allontanarsi dalle sabbie mobili della bassa classifica. I padroni di casa, reduci da sei sconfitte consecutive e da due giornate di stop forzato, per l’occasione potranno contare sulla rosa al completo, compreso il rientrante Naimy, ormai completamente recuperato dall’infortunio muscolare che lo ha tenuto fermo ai box per circa un mese. Gli ospiti, invece, vengono da una serie positiva, fatta di tre successi nelle ultime quattro giornate e con la rosa impreziosita dagli ultimi due arrivi, quello della guardia croata ma di formazione italiana Mazic e del giovane esterno georgiano, anch’egli di formazione italiana, Babilodze. Coach Antonio Paternoster, che la scorsa stagione si è fatto molto apprezzare nel secondo campionato italiano alla guida della Bcc Agropoli, potrà così contare su una rosa ancor più completa e competitiva, che fonda il proprio gioco soprattutto sulla coppia di extracomunitari Legion (guardia statunitense da 20,6 punti di media a gara) e Radic (centro croato da 19,2 punti e 12,6 rimbalzi di media a partita). La regia è affidata al debuttante Caroti, l’altro esterno titolare è l’albanese Taflaj, mentre l’ala grande è l’italo-argentino Fabi (14,4 punti di media a gara, con il 44% di realizzazione da tre). Il playmaker di scorta è Marulli, reduce da un lungo infortunio ed ancora non completamente recuperato, mentre il pacchetto esterni si completa con la giovane e promettente ala piccola Guaccio. Il settore lunghi annovera anche l’esperto Micevic ed i giovani Lupusor e Guariglia.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author