GIVOVA SCAFATI - LA BRIOSA BARCELLONA 89 – 78

La Briosa si arrende con onore sul campo della capolista Scafati dell’ex Giovanni Perdichizzi, dopo un primo quarto alla pari il divario tecnico tra le due squadre esce fuori il roster striminzito di coach Trimboli lotta come può per contrastare la corazzata campana. I giallorossi adesso chiuderanno il campionato in casa con la Viola Reggio Calabria e in trasferta a Trapani.

PRIMO TEMPO –  Inizia forte la squadra giallorossa che con Fallucca da tre e una schiacciata di Pellegrino si porta sullo 0 – 5, ci pensano Loschi e Baldassarre per la Givova a riacciuffare il pareggio.  Fallucca e Pellegrino, insieme all’instancabile Loubeau sembrano i più in forma e sono loro a tenere avanti Barcellona con rapidi canestri e la tripla di Migliori sul finale del quarto chiude una frazione bella ed equilibrata. Sdall’altra parte Loschi segna ancora da tre e con l’ingresso di Portannese per Spizzichini, altro ex giallorosso, si accende Simmons grazie a due assist del siciliano. Il primo quarto si chiude sul 22 – 24.

Il secondo quarto di Scafati è pura energia e legittima la sua posizione in classifica, pronti via e Crow, ex Orlandina segna 5 punti, poi partecipano alla festa anche Ammannato e Portannese. Per i giallorossi il primo canestro viene dopo 3 minuti abbondanti di gioco con la schiacciata di Loubeau, segno che la difesa di Perdichizzi ha alzato il ritmo. Dal 6 minuto in poi è Simmons show, l’americano sostituisce ammannato e comincia a sfornare punti, rimbalzi offensivi e assist per i compagni chiudendo il quarto dalla lunetta portando Scafati sul 55 – 36, con un secondo quarto che spacca la partita (33 – 12).

 

SECONDO TEMPO – Scafati ricomincia da dove aveva interrotto, Simmons a segno seguito da Mayo che mette dentro una tripla. Per i giallorossi rispondo i lunghi, prima Loubeau e poi Pellegrino con la schiacciata. Il distacco rimane invariato con Loubeau che trova la via del canestro ma con Simmons dall’altra parte sempre implacabile. A metaà del terzo quarto una bella giocata di Portannese vale un assist per Simmons che al volo conclude l’alley oop. Barcellona si sveglia e con fallucca, Centanni e Loubeau trova 8 punti di fila ma Scafati controlla agevolmente la partita ma il distacco si dimezza e il quarto si conclude sul 73 – 59.

Si riparte per l’ultima frazione e Scafati ricomnica a macinare punti segnando 8 punti nei primi minuti con Spizzichini, Baldassarre e Crow. Barcellona risponde con la tripla di Maccaferri a metà del quarto quarto  e con Loubeau che mette a segno un gioco da tre punti per il fallo sul tiro commesso da Baldassarre. Ormai Barcellona gioca solo con l’orgoglio e con Pellegrino e Maccaferri riporta il vantaggio a soli 11 punti ma ormai non c’è più tempo e il match si conclude sul 89 – 78.

 

Coach Trimboli si presenta a fine match in sala stampa e con la consueta lucidità analizza il match: “Prima di venire a Scafati è normale che prepari la partita provando a metterli in difficoltà, poi guardi la classifica e ti rendi conto che Scafati è prima e noi siamo già retrocessi. E quindi preparare la partita in un ambiente dove i giochi sono già decisi non è facile assolutamente, per cui si viene  a Scafati con l’animo di non prendere tanti punti. E devo dire che posso ritenermi soddisfatto, loro hanno sbagliato i primi tiri del match e noi siamo andati avanti poi era scontato che loro reazione fosse rabbiosa e infatti si sono riaccesi nel secondo quarto. Sapevamo che loro sono forti dalla lunga e abbiamo fatto determinate scelte che all’inizio hanno pagato però era ovvio che Scafati non era la squadra dei primi minuti, comunque dall’uscita degli spogliatoi sotto di 19 punti i ragazzi hanno continuato a fare quello che gli ho chiesto. Non dimentichiamoci che Scafati ha un roster di 10 giocatori e noi giochiamo in sette, senza un americano, per nostra scelta e nonostante tutto perdere di 11 punti non mi sembra un risultato negativo. Non vi nascondo che in alcuni punti del match abbiamo dato fastidio a Scafati ma per vincere serviva un’impresa titanica. Credo che se giochiamo le due ultime partita di campionato con questo spirito potranno arrivare cose positive. Onore a Scafati che rispetto a noi sono di un’altra galassia ma onore anche ai miei uomini.

Givova Scafati – La Briosa Barcellona 89 – 78

(22 – 24 );(33 – 12 );(18 – 23) ;(16 – 19 )

 

GIVOVA SCAFATI: Portannese 8, Di Palma n. e., Crow 11, Spizzichini 5, Rezzano 2, Melillo n. e., Baldassarre 17, Ammannato 2, Mayo 7, Simmons 22, Loschi 11. Coach:  Perdichizzi G.

 

LA BRIOSA BARCELLONA: Varotta n. e., Centanni 5, Pellegrino 13, Fallucca 8, Loubeau 21, Bianconi 9, Pettineo, Siracusa, Migliori 13, Maccaferri 9. Coach: Trimboli F.

 

 

UFFICIO STAMPA BASKET BARCELLONA

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author