Givova Scafati, seconda trasferta consecutiva nella capitale

Seconda trasferta consecutiva in sette giorni e sullo stesso parquet per la Givova Scafati, che dopo aver affrontato e battuto a domicilio la Virtus Roma, proverà a bissare il risultato anche domenica sera, alle ore 18:00, quando farà ritorno al PalaTiziano, per affrontare la Leonis Roma.

Sarà una sfida ancora più complicata per gli uomini di coach Giovanni Perdichizzi, che si troveranno ad affrontare uno dei collettivi più forti e competitivi dell’intera serie A2, già incontrato tre volte nel corso del precampionato. Il roster dei capitolini si compone di atleti di prim’ordine, che sono reduci però da un inizio di campionato al di sotto delle aspettative, che ha convinto la dirigenza, in virtù dei lauti investimenti

eseguiti la scorsa estate e per dare una scossa all’ambiente e alla squadra, ad esonerare l’allenatore Davide Bonora dopo solo tre turni ed affidare momentaneamente la squadra nelle mani dei suoi ex assistenti Luca Di Chiara ed Alex Righetti, che siederanno in panchina contro la Givova Scafati.

Le punte di diamante della rosa biancoazzurra sono sicuramente i due statunitensi Deloach (play guardia da 21 punti di media ed il 79% di realizzazione da due punti) e Sims (ala grande da 13 punti e 6,6 rimbalzi di media). Ma spiccano i nomi altisonanti del centro Poletti (12,3 punti di media) e del playmaker Piazza (10,7 punti di media), che insieme all’ala piccola Frassineti completano un quintetto base tra i più esperti e quotati dell’intera categoria. Un grosso apporto proviene poi dalla panchina, dove siedono atleti del calibro di Casale (playmaker), Fanti (guardia), Bonessio (ala grande) e Brkic (centro), che farebbero le fortune di qualsiasi altro club di serie A2.

Non sarà una impresa semplice quella dei gialloblù, che, con la rosa al gran completo, proveranno ad ottenere lo stesso risultato conseguito contro la medesima formazione nei tre incontri amichevoli precampionato, pur consapevoli che quella che sarà affrontata domenica sera è tutt’altra squadra rispetto a quella dello scorso mese, sia per il recupero completo di Frassineti, che per le forti motivazioni che, in gare ufficiali e soprattutto nella situazione in cui si trova attualmente la Leonis, potrebbero dare una spinta in più agli atleti della compagine laziale.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author