Givova Scafati, trasferta impegnativa contro Trapani

E’ la seconda volta stagionale che la Givova Scafati giocherà in diretta tv, dinanzi alle telecamere di Sky Sport. Così come accadde lo scorso mese di dicembre (contro Moncada Agrigento) ancora una volta sarà una società siciliana (Lighthouse Conad Trapani) l’avversario dei gialloblù nella gara di anticipo di domenica prossima 31 gennaio, valevole per la quarta giornata di ritorno del campionato di serie A2. Stavolta però non sarà il PalaMangano il teatro della sfida, bensì il PalaIlio di Trapani, e, a differenza della prima volta alla presenza degli operatori di Sky, l’entourage dell’Agro auspica un risultato differente: contro Agrigento arrivò la prima sconfitta interna stagionale; contro Trapani si punta a dare seguito al percorso di crescita e a conquistare i due punti in palio, fondamentali per conservare la leadership solitaria del girone ovest.

Le insidie della sfida saranno molteplici, a cominciare dall’inedito orario di inizio della partita (14:15), al quale la squadra gialloblù, nel corso dell’intera settimana, ha cercato di abituarsi, con allenamenti a quell’ora e cambiando le proprie abitudini giornaliere. La sfida, alla quale la Givova si presenterà con l’organico al gran completo, sarà vissuta a Scafati in una maniera tutta particolare: il sodalizio di Viale Della Gloria ha infatti predisposto un maxischermo nella sala consiliare della biblioteca “Francesco Morlicchio” di Via Galileo Galilei, 34, dove tutti i tifosi potranno assistere insieme alla proiezione della gara.

Il team di casa, attualmente quarto in graduatoria, è uno dei migliori dell’intera categoria, sia per ampiezza dello stesso che per la qualità degli elementi che lo compongono. Sta viaggiando con una media punti a partita di 85,8, superiore a quella scafatese (77,4); forbice che si allarga quando si considerano le sole gare casalinghe dei siciliani (92,6) e quelle in trasferta dei campani (74,5). Ciò vuol dire che solo con una grande prova difensiva sarà possibile superare a domicilio i ragazzi di coach Ducarello, trapanese doc, ben noto dal prossimo avversario Perdichizzi, che lo ha avuto come proprio assistente per diversi anni, sia a Capo D’Orlando che a Barcellona Pozzo di Gotto. Il quintetto base si compone dell’affidabile playmaker ex Juve Caserta Tommasini (che viaggia a 10,2 punti di media a gara, con il 65% da due), mentre sugli esterni spiccano i nomi dell’ex guardia scafatese Mays (miglior realizzatore con i suoi con 18,2 punti di media a partita ed il 43% da tre punti) e l’ala piccola ex Napoli Ganeto. Completano lo starting five sotto le plance il centro Renzi (altro gran realizzatore, con i suoi 17,1 punti di media a partita e 6,9 rimbalzi) e l’ala grande Griffin (10,8 punti di media a partita). Il primo ricambio degli esterni è la guardia Chessa e il primo ricambio dei lunghi è invece Filloy, entrambi atleti di grande esperienza, con il secondo che, reduce da un infortunio, potrebbe non essere in campo domenica. Completano l’organico la guardia Viglianisi (utilizzato moltissimo dal proprio allenatore) ed i giovani Gloria (ala grande), Molteni (guardia) e Costadura (guardia).

Dichiarazione dell’assistente allenatore Umberto Di Martino: «Vogliamo sfatare il tabù della diretta televisiva e portare a casa i due punti, nonostante l’insidioso orario di inizio delle 14:15, al quale ci siamo preparati al meglio, con allenamenti a quest’ora e con un regime alimentare ben preciso, cercando in tal modo di curare anche i piccoli particolari e di non lasciare nulla di intentato al caso. Trapani fa del fattore campo la sua arma principale, come dimostrato dall’unica sconfitta interna subita per mano di Agrigento, ed è capace di realizzare sul proprio parquet una media di 92 punti a partita. Sfrutta al massimo il calore del proprio pubblico, prediligendo il gioco su ritmi elevati, che noi dovremo essere bravi a limitare. Hanno due ottimi americani, Griffin e Mays, atleta quest’ultimo che a Scafati conosciamo bene, molto pericoloso nel tiro da tre punti. Hanno poi un gruppo di italiani davvero bravi, come Renzi (uno dei migliori lunghi della categoria) e Filloy (che parte dalla panchina, ma ha esperienza ed è bravo a passare la palla), oltre al playmaker Tommasini (lo scorso anno in massima serie) e Ganeto, pericoloso dall’arco. Dalla panchina spuntano poi i nomi di Viglianisi e Chessa, giocatori di sostanza e preziosi nel dare ritmo alla squadra. Noi dovremo giocare come abbiamo fatto contro Reggio Calabria, gestendo il ritmo, che sarà la chiave di volta della contesa, e facendo una partita ordinata»

Dichiarazione dell’ala piccola Federico Loschi: «Più che preoccuparci della diretta tv o dell’orario di inizio della gara, dobbiamo prestare attenzione all’avversario di turno, perché Trapani è uno dei migliori collettivi stagionali, costruito per primeggiare in classifica, contro il quale ci attende una gara molto difficile, visto che in casa non hanno mai perso, tranne una sola occasione contro Agrigento, per giunta al supplementare. Sicuramente l’orario di inizio della sfida è insolito, ma quando scendi in campo ti preoccupi solo della tua squadra e di quello che devi fare per vincere, il resto sono solo dettagli. Trapani è una squadra molto lunga, più offensiva che difensiva, in cui Renzi primeggia sotto canestro, con un bagaglio enorme di movimenti e con i numeri per essere uno dei migliori lunghi del campionato. In più c’è il collaudato asse Mays – Griffin, oltre all’ottimo play Tommasini e a Chessa, che sta venendo fuori alla grande col trascorrere delle settimane. E’ una partita molto stimolante per noi, che dovremo avere un approccio positivo, come abbiamo fatto contro Reggio Calabria, senza andare subito sotto, restando in partita anche mentalmente e spostando la pressione sull’avversario che, giocando in casa contro la prima della classe, sentirà sicuramente il peso della tensione».

Arbitreranno l’incontro i sig.ri Galasso Martino di Siena, Pepponi Giulio di Spello (Pg) e Dionisi Alessio di Fabriano (An).

La partita sarà trasmessa, oltre che in diretta tv su Sky Sport 2 HD, anche in diretta radiofonica sui 92,50 mhz di Radio Sant’Anna (media partner della Givova Scafati) e in streaming sul sito internet www.radiosantanna.it. Inoltre, sarà possibile assistere al video della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21:00) e, in replica, mercoledì (ore 15:25).

 

 

Antonio Pollioso

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author