La Givova Scafati vince all’over time il Memorial Dalto

La Givova Scafati vince all’over time il Memorial Dalto

La Givova Scafati, seppur in difficoltà in questa due giorni cilentana, ha vinto il Memorial Dalto battendo nella finale di ieri la BCC Agropoli dopo un tempo supplementare per 91-93. E’ stata una partita dura per i ragazzi di Ponticiello che hanno sofferto e non poco (nel torrido pala Di Concilio di Agropoli) contro la scatenata e vogliosa di far bene squadra locale, che è una, se non la candidata numero uno a vincere il campionato di DNB.

Passando al match, Scafati nei primi minuti è partita bene, giocando in scioltezza e portandosi sul 10-6 a metà primo quarto, fin quando, coach Paternoster, decide di chiamare il primo time out dell’incontro per riorganizzare i suoi. Da lì, Ruggiero e compagni, iniziano ad andare in difficoltà e subiscono un controparziale di 10-5 che permette ai cilentani di chiudere in vantaggio sul 16-15 la prima frazione di gioco, dove si è segnato col contagocce grazie anche all’alta intensità difensiva messa sul parquet dalle due compagini.

Nel secondo quarto una scatenata Givova Scafati tenta di prendere il largo. Infatti, i gialloblù, provano ad allungare piazzando un parziale di 11-0 nei primi quattro minuti di gioco, portandosi cosi sul 16-26. Tale tentativo, però, viene sedato dai locali che –complici le super prove di Marulli, Romano e Serino (68 punti in tre a fine match)- riescono a rientrare in partita in poco meno di due minuti e mezzo, mandando completamente in bambola la difesa schierata degli scafatesi che soffre le ripartenze in velocità e l’aggressività dei cilentani.  Si va al riposo con la Givova Scafati avanti di un punto sul 38-39.

Dopo la pausa lunga, la partita va avanti in modo equilibrato. Nessuna delle due compagini, infatti, riesce a distanziare l’altra di almeno due possessi di vantaggio. La partita resta molto fisica, Scafati pesca dal cilindro alcune azioni importanti, soprattutto con Hamilton e Ghiacci, ma i ragazzi della BCC Agropoli iniziano a segnare dall’arco con tiri aperti abbastanza semplici, frutto di distrazioni difensive degli scafatesi. Si va così all’ultima pausa sul 56-54 per i padroni di casa.

Nel quarto periodo le difficoltà di Scafati aumentano. Sono, infatti, in questo momento la stanchezza e la poca lucidità a farla da padrona. Agropoli cerca di approfittare di questo momento di appannamento dei più forti e tecnici giocatori gialloblù, ma le energie iniziano a mancare anche a lei. L’episodio che può cambiare il match avviene a 1’46’’ dalla fine. Scafati, avanti di più 4, si “addormenta” per pochi istanti sul parquet. Infatti, dopo un time out chiamato dalla panchina cilentana, questi si portano in vantaggio in un amen, a causa di una doppia azione che vede prima la difesa scafatese completamente immobile su una rimessa dal lato lungo del campo, la quale permette un alley up spettacolare a Molinaro che manda in visibilio i circa 500 presenti. Successivamente, dopo una palla persa, Scafati concede un tiro, sempre da rimessa, da 9 metri all’ottimo Marulli che fa andare su tutte le furie Ponticiello, il quale è costretto a chiamare la sospensione per riorganizzare i suoi. Scafati ritorna, per fortuna, col piglio giusto sul campo e un buon Hamilton e una tripla di Simmons rimettono in carreggiata i gialloblu, permettendo cosi di impattare sul 73 pari che porta le squadre ai supplementari.

Nell’over time Scafati prova ad allungare sempre grazie ai due statunitensi, ma Romano, in serata di grazia, risponde colpo su colpo. A pochi istanti dal termine, la svolta del match. Capitan Ruggiero vede un buco nella difesa cilentana e con una velocissima penetrazione si prende il canestro e il fallo, ponendo la parola fine al match che si chiude sul 91-93.

 

Scafati vince cosi il torneo Dalto. Deludente è stata, però, la prova di squadra nella due giorni in terra cilentana con tanti errori in fase di impostazione, in fase difensiva e scarsa attitudine ad andare a rimbalzo.

Negativa, inoltre, è stata la gestione del match dei due direttori di gara designati per l’incontro di oggi, i quali hanno danneggiato in alcune situazioni di gioco gli scafatesi, andando più volte in confusione, dimostrando anche evidenti lacune regolamentari.

Nonostante ciò, prosegue col segno positivo il precampionato scafatese che ha vinto –fino ad ora- tutte e 7 le sfide fin qui disputate. Appuntamento ora è per Domenica 28 al PalaMangano per il Memorial Mangano-Lamanna. In tale occasione Scafati riaffronterà Ferentino con palla a due alle ore 18:30.

 

BCC Agropoli – Givova Scafati: (16-45); (38-39); (56-54); (73-73); (91-93 dts).

 

BCC Agropoli: Stano 4,Romano 26, Serino 22, Molinaro 9, Spinelli 4, Di Lascio, Palma, Birindelli 6, Marulli 20. Coach: Paternoster.

Givova Scafati: Di Capua, Izzo, Zaccariello 6, Ghiacci 17, Ruggiero 15, Simmons 21, Hamilton 27, Bisconti 7, Zaharie 0. Coach: Ponticiello.

 

Ufficio Stampa

Basket Scafati 1969

Francesco Sbrizzi

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author