Goldengas Senigallia, parola a coach Foglietti: "Ottimo momento della squadra, stiamo migliorando gara dopo gara"

A distanza di qualche giorno torniamo ad analizzare la sfida di domenica scorsa, quella che ha certificato ancor di più l’ottimo momento di forma della formazione biancorossa. Un novembre fatto di sole vittorie e un trend, nelle ultime cinque partite, fatto di 4 vittorie dopo lo scivolone interno con Cerignola. Meglio della Goldengas ha fatto solo la capolista, ancora a punteggio pieno, San Severo. L’83-63 con cui Senigallia ha avuto ragione di Campli manda quindi i senigalliesi al secondo posto in classifica, seppur in coabitazione con Teramo, Recanati, Pescara, Porto Sant’Elpidio e la stessa Campli.

Con coach Foglietti riviviamo il match.

Siamo stati bravi a partire bene, come si deve fare quando le partite sono importanti e, per noi, tutte le partite sono importanti. Dovremmo avere sempre questa voglia di portarla a casa, se poi riesciuamo anche a fare canestro e a rimanere sul pezzo quando gli altri cercano di risollevarsi allora possiamo fare delle buone prestazioni. Stiamo costruendo le nostre basi sulla difesa per poter correre in attacco e permetterci di giocare con spazi aperti e con i giocatori che abbiamo è una cosa che ci può tornare molto utile. Devo fare i complimenti, a tal proposito, a Giacomini che, come già aveva fatto nelle precedenti uscite prima con Gialloreto (Fabriano) e poi con Bonfiglio (Bisceglie), si è francobollato al play avversario (Burini) togliendo ritmo a Campli. Anche Brighi ci ha dato quel qualcosa in più in difesa senza dimenticare Ricci così come Bertoni che nel secondo periodo ha dato il là al parziale che è stato fondamentale per la partita. Giampieri è per noi una sicurezza così come Pierantoni. Tutta la squadra sta facendo bene e, di volta in volta, stiamo migliorando.”

Tra i protagonisti del successo contro Campli c’è sicuramente Giampieri, al quale il PalaPanzini ha riservato una meritata standing ovation.

Eravamo consapevoli di quello che avevamo fatto fino a questo momento ed eravamo consapevoli dei nostri mezzi. Abbiamo impostato bene la partita cercando di fermare i loro principali terminali offensivi a livello di gestione del gioco e ci siamo riusciti bene. Oggi è stata forse la prima partita in cui per trentacinque minuti almeno abbiamo avuto la giusta intensità e le giuste motivazioni. Siamo partiti bene e abbiamo continuato meglio, fino al quarto periodo quando dovevamo gestire. Adesso ci aspetta la lunga trasferta di Nardò (anticipata a sabato), la affronteremo carichissimi e consapevoli dell’importanza della partita sperando di replicare quanto di buono abbiamo fatto fino ad ora.”

Col Presidente Moroni, partendo dalla partita di domenica, tracciamo un bilancio sulle prime dieci giornate di campionato della Goldengas.

La partita di domenica è stata come l’inizio del campionato, al di sopra delle aspettative.

Affrontavamo un avversario forte e lo abbiamo battuto con tanta applicazione, con tanta volonta e con tanta determinazione soprattutto nella metà campo difensiva. Aggredendo come abbiamo fatto oggi poi in attacco diventa tutto più facile.

Non era facile partire così bene in campionato. Ci sono stati alti e bassi, è una squadra nella quale tanti protagonisti sono all’esordio in Serie B, così come lo stesso allenatore. Il gruppo è nuovo, ma è anche molto coeso. Abbiamo cominciato molto bene in un campionato che è equilibratissimo e proprio per questo non bisogna mai distrarsi. Nella partita di domenica, ad esempio, ho apprezzato molto quel time out chiamato dalla nostra panchina nel momento in cui stavamo facendo un po’ troppo spettacolo badando meno alla sostanza. Dobbiamo continuare a dimostrare questa volontà e questa determinazione senza esaltarci, mantenendo sempre i piedi per terra, ed essere concreti.”

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author