Golfo Piombino a Cecina per crescere ancora

A Cecina per crescere ancora

Cancellando per un attimo la debacle di Livorno dalla memoria, Cecina ha dimostrato in questo campionato di essere una delle squadre migliori, otto vittorie su undici incontri, le sconfitte, oltre al derby già citato, a san Giorgio la prima di campionato, sconfitta di un solo punto dopo supplementari e a Bottegone dove priva di Bruni e Pagni ha lottato alla pari fino al primo supplementare.
Fra le vittorie spicca inevitabilmente quella contro Siena al Pala Poggetti, risultando così l´unica squadra ad aver battuto i senesi fino ad oggi e poi da non dimenticare la vittoria netta a Varese (+13) contro una probabile contendente per il salotto buono della classifica e quella altrettanto secca di domenica passata contro un Valsesia (+15) che con l´arrivo di Santarossa aveva scalato la classifica fino alle posizioni di vertice.
La forza di Cecina è un nucleo di giovani provenienti dal vivaio che negli anni si sono inseriti, sempre più a pieno titolo, in prima squadra Del Testa, Fratto e Caroti al quale si sono aggiunti, prima l´esperto Bruni, a seguire Sanna ed infine quest´anno il centro Gambolati ex Piacenza, cinque su sei di questi quindi giocano insieme da più anni e quindi i meccanismi di questa squadra sono più che collaudati e consolidati.
In panca oltre a Bruni, che ha oramai ceduto il posto di titolare al giovanissimo Caroti, alcuni giovani con buona esperienza, Pagni (92) ala grande arrivato da Montecatini, nello stesso ruolo Fantoni (93) dalla Pallacanestro Empoli e l´ultimo arrivato Rossato(96) arrivato da Casalpusterlengo in Lega Gold con il difficile compito di rimpiazzare Rischia, tornato nella sua Palestrina.
In casa Basket Golfo non c´è tempo di gioire per la vittoria con Mortara e ce ne è stato pochissimo anche per festeggiare il Natale, la squadra si è allenata per la vigilia e si allenerà stasera e domani, ci aspetta un derby molto sentito dalla tifoseria, contro un avversaria fra le più forti del girone, occorre esser pronti per questa partita, partita che ci dirà molto sulle nostre ambizioni in questo campionato.
Siamo partiti con l´obiettivo play/off e siamo in piena corsa e se pur vero che una sconfitta con Cecina non pregiudicherebbe questo traguardo, è altrettanto vero che una vittoria in casa dei cugini amplierebbe i confini delle nostre ambizioni, l´asticella si potrebbe spostare un po´ più in su e magari puntare ad una delle prime quattro piazze, ma non solo, una vittoria a Cecina ci lancerebbe verso quel secondo posto che, alla fine del girone di andata, potrebbe valere l´accesso alle semifinali della prestigiosa Coppa Italia, con la possibilità di incrociare una delle grandi del girone A, fra Udine, Bologna, Cento, Montichiari e Orzinuovi.
Piombino ha fatto molto bene finora, ma la squadra è ancora in fase di crescita sia dal punto di vista fisico, che da quello tecnico tattico, alcuni giocatori stanno pian piano adattandosi nei ruoli assegnatogli ed altri stanno superando brillantemente l´appannamento dovuto agli acciacchi fisici che li ha condizionati in inizio stagione, insomma i margini ci sono, ma occorre continuare a lavorare bene in palestra come fatto fino ad oggi, sempre con la massima umiltà, perché il prossimo avversario è sempre il più difficile.
E tanto più lo è stavolta, appena consumata la vendetta contro Mortara, si presenta un´altra ferita che forse brucia ancora di più, anno passato anche con Cecina due sconfitte e, come con i lombardi, la prima in casa agli ultimi secondi con canestro di Rischia e poi a Cecina dopo un supplementare.
Insomma le motivazioni ci sono tutte per fornire una grande prestazione, rincorrere una piazza di prestigio ai play/off, un posto in Coppa Italia o fosse anche solo “battere Cecina”, che per i piombinesi non è cosa da poco, allora smaltiamo rapidamente panettone e spumante e rituffiamoci nella mischia a caccia di gloria.

Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author