Valentina's Bottegone - Golfo Piombino, pregara [aggiornato]

SI TORNA AL PALACARRARA DOPO IL KO DEL DERBY: ARRIVA LA FORTE PIOMBINO

Dopo la prima sconfitta stagionale, che fra l’altro ha interrotto una serie utile di match che andava avanti da ben 16 trasferte, per la Valentina’s Camicette Bottegone è il momento di tornare al PalaCarrara per provare ad invertire la rotta anche se l’impegno di questa settimana è tutt’altro che agevole perché sabato sera (palla a due 21.15) arriva il forte Basket Golfo Piombino, una delle squadre più accreditate in questo girone A di Serie B.

Coach Valerio, escluso Toppo, avrà il gruppo al completo e dovrebbe esserci anche il debutto stagionale di Ianuale che finora ha sempre avuto problemi fisici. In più, Bottegone potrà contare su di un Daniele Ganguzza maggiormente inserito negli schemi gialloneri.

«Ci siamo allenati con tranquillità – spiega coach Beppe Valerio – e solo una sera abbiamo avuto qualche problema con la solita condensa del palazzetto. Abbiamo analizzato nel dettaglio quanto successo contro Monsummano senza fare drammi e con la consapevolezza che ci vogliamo riscattare quanto prima. Di sicuro questo match non ci agevola, perché troviamo di fronte la corazzata Piombino: tutti parlano di Siena e di Varese, ma secondo me dopo la Mens Sana i più attrezzati in questo girone sono loro e lo hanno dimostrato proprio nella sfida contro la capolista, persa soltanto sul filo di lana».

L’infortunio di Fiorello Toppo ha un po’ cambiato gli equilibri di una Valentina’s che, fino a 3 partite fa, era votata al gioco interno e che adesso deve obbligatoriamente trovare buone percentuali dall’arco dei 6.75 per non mandare in affanno capitan Marconato, Rossi e tutti gli altri giovani che ci sono sotto le plance.

«Dovremo dare il 120% altrimenti perdiamo – conclude il coach di Bottegone – ed anche se loro sono molto grossi e pesanti, sicuramente dovranno adeguarsi di più ai nostri esterni, sperando di avere la serata giusta al tiro. Se la metteranno sul fisico e sulla lotta sotto canestro, penso che per noi sarà molto dura».

Ufficio Stampa Valentina’s Bottegone

Saverio Melegari


Con la forza del gruppo alla conquista di Pistoia

Basket Golfo all´esame trasferta

Dopo quattro vittorie consecutive arriva un test probante per il Basket Golfo, in trasferta contro un Bottegone Pistoia partito fortissimo, quattro vittorie in quattro gare, trascinati da due big come Toppo e Barsanti, il primo con un passato recente in Legadue a Pistoia, bandiera e capitano della prima squadra del capoluogo e protagonista della promozione in serie A, il secondo play/guardia di grandissima qualità assiduo frequentatore delle categorie superiori.
Quattro successi consecutivi , un primo soffertissimo al debutto con Torino in una partita dai bassissimi punteggi, poi la perla di Pavia contro una delle squadre inserite nella griglia delle possibili protagoniste di questo campionato, vittoria di un punto al fotofinish, ancora un successo in trasferta a San Giorgio sul Legnano guastato dal brutto infortunio di Toppo, il sabato successivo la “vittoria per Toppo”, chiamata in settimana dai giocatori, arriva contro Mortara, con una grande prestazione dei giovani sostituti l´ala grande Emanuele Rossi classe 91 e l´ala Fabio Cuccarese classe 96, vittoria quest´ultima messa a rischio da quella che è la miglior arma, o come in questa circostanza un grande rischio per la compagine pistoiese, ovvero il tiro da tre , squadra che più di ogni altra usa questa soluzione (31.2 tiri di media partita), con Mortara dopo aver dominato a lungo, il Bottegone vede i lombardi riportarsi a distanza aggancio, dopo che gli uomini di coach Valerio intestarditi sul tiro da tre, mettono insieme un disastroso 0 su 9 al tiro pesante nella seconda metà del quarto finale, per fortuna Paolo Mossi sbaglia al tiro e Giannini a seguire interrompe la serie nera al decimo tentativo. Giannini (33%), Marconato (32%), Barsanti (38%) e Della Rosa (30%) sono le bocche da fuoco dei pistoiesi.
Nell´ultima uscita, l´arrivo dell´ala/centro Daniele Ganguzza dal Cagliari, girone C della serie B, ma l´esperto giocatore classe 83 deve evidentemente ancora inserirsi negli schemi dei pistoiesi e non incide in questa prima uscita, che vede il Bottegone perdere l´imbattibilità subendo un pesante meno 20 dai cugini di Monsummano, anche qui il tiro da tre croce e delizia per i pistoiesi 38 volte da tre con un buon 34%, ma solo 25 volte da due, questo è il laconico commento in merito di uno sportivo pistoiese apparso su face book ” Se non smettono di tirare sempre e solo da 3 pt. gli sparo! Giuro! “.
Il Piombino è accomunato ai pistoiesi da due dati statistici, anche i gialloblù tirano molto da tre, secondi infatti solo a Bottegone, con 27.2 tiri di media partita e, come per i pistoiesi, i gialloblù hanno infilato un filotto di quattro vittorie, diversa la collocazione temporale, in essere quello di Piombino e nel passato recente quello dei giallo neri di casa, interrotto dalla sconfitta di Monsummano, opposte peculiarità invece per quanto riguarda difesa ed attacco, Bottegone è il 4° miglior attacco con 69.6 di media mentre il Basket Golfo è 10° con 65.9, mentre in difesa i piombinesi prevalgono e con 63.4 sono la 3° miglior difesa mentre i pistoiesi con 69.4 sono 11°.
Biancani e compagni arrivano a Pistoia con l´entusiasmo di un gruppo solido che si sta cementando, ora anche confortato dai risultati, una squadra che non dovrà cadere nell´errore di sentirsi forte per il poker di vittorie, ma che dovrà essere umile e conscia che la sua forza è il gruppo stesso e che solo attraverso il sacrificio e l´impegno di tutti possono arrivare i risultati.
La squadra è in crescita, i pieni recuperi di Iardella e Maggio confermati dalle prestazioni nelle ultime uscite, le conferme su buonissimi livelli del nocciolo duro Bianchi, Biancani, Franceschini e Guerrieri , il lavoro sporco , ma quanto mai utile di Marmugi, la classe di Pozzi, domenica in gran spolvero e l´estro di Gabellieri, mina vagante che può in qualunque momento esplodere, con Esposito che nonostante i pochi minuti in campo è parte del gruppo ed è pronto a dare il suo contributo alla necessità, con coach Padovano che lo ha definito “un gran bel gruppo !!!”.
Nell´ultima uscita con la Sangiorgese si sono registrati tutti dati positivi, con 75 punti segnati e 89 in valutazione, percentuali al tiro tutte in salita e anche un inversione di tendenza per quanto riguarda il problema “terzo quarto”, infatti al rientro in campo stavolta i gialloblù non hanno sofferto come accadeva spesso, ma anzi hanno dato la svolta decisiva al match.
Insomma Piombino è pronta a questo primo esame di maturità, si è un esame, perché proprio in trasferta si vede la forza di una squadra, la convinzione nei propri mezzi ed il carattere dei giocatori, anno passato raccogliemmo solo tre vittorie su quindici trasferte ed il risultato fu fuori dai play/off, quindi per sognare in grande, dobbiamo esser capaci di andare a guadagnarsi la gloria nella tana del nemico, sabato andiamo in casa di una squadra imbattuta al Palacarrara dal 5 gennaio 2014, con 8 vittorie consecutive fra serie C e serie B, allora facciamo vedere di cosa siamo capaci, serriamo le fila e ……….. andiamo a conquistare Pistoia !!! 

Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author