Golfo Piombino-Etrusca San Miniato 68-65, Blukart beffata nel finale

Golfo Piombino – Blukart Etrusca San Miniato 68 – 65

Golfo: Pedroni 2, Iardella 15, Guerrieri, Romano 9, Jovancic 6, Franceschini 10, Bianchi 6, Malfatti 4, Padovano ne, Bonfiglio 16. All. Padovano Ass. Del Re e Cecchetti

Etrusca: Grassi, Giacomelli 4, Stefanelli 9, Zita 10, Bertolini 14, Benites 3, Giarelli 17, Gaye 4, Perin 2, Capozio 2. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Parziali: 22 – 20, 34 – 31, 49 – 46, 68 – 65

Arbitri: Mirko Picchi di Roma e Matteo Spinelli di Frosinone

Una vera e propria beffa per la Blukart, che torna da Piombino con zero punti, dopo aver raggiunto anche i tre punti di vantaggio a 30 secondi dal termine della gara. Parte forte la squadra di coach Barsotti, che riesce a trovare subito qualche possesso di vantaggio, grazie alla sostanza offensiva di Bertolini; ma i padroni di casa si scuotono subito e fanno male con le penetrazione di Bonfiglio, riuscendo a chiudere il primo quarto sul 20 a 22, in una gara che pare scoppiettante. Nel secondo quarto però le maglie delle due difese cominciano a chiudersi, con la zona di Piombino che toglie ossigeno all’attacco dell’Etrusca: le percentuali delle due squadre ne risentono fortemente, in una gara che vede entrambe le compagini compiere errori banali, e all’intervallo lungo Piombino incrementa leggermente il vantaggio, sul 34 a 31.

Il terzo quarto è ancora equilibratissimo: la difesa della Blukart concede poco a Iardella e compagni e la gara si gioca sempre ad un possesso di distanza tra le due squadre, fino all’ultimo quarto quando salgono in cattedra Zita e Giarelli, per la terza volta consecutiva top scorer per la Blukart, e San Miniato riesce finalmente a mettere la testa avanti, a pochi minuti dal termine. Il finale di partita non è per i deboli di cuore: a trenta secondi dal termine, con la Blukart avanti di due punti, Bertolini fa 1 su 2 dalla lunetta; Gaye prova a fare fallo su Bonfiglio, ma l’arbitro non fischia, e la palla arriva a Romano che subisce fallo mentre tira da tre punti. Tre su tre dalla lunetta, perfetta parità e possesso Blukart, con Stefanelli che non segna e Piombino che riesce a ripartire in contropiede ancora con Romano, che subisce fallo antisportivo e chiude la gara dalla lunetta. Un finale thriller che non rende merito alla gara gagliarda giocata dai ragazzi di coach Barsotti, premiando Piombino, che può festeggiare davanti al suo numeroso pubblico, una vittoria nella quale ha creduto fino alla fine.

Abbiamo giocato la gara che avevamo preparato in settimana, con i ragazzi attenti a rompere tutte le principali soluzioni offensive di Piombino” – il commento a fine gara di coach Barsotti – “A venti secondi dal termine la gara era nelle nostre mani, e un fischio palesemente sfortunato ha cambiato l’inerzia della partita. Obiettivamente in quella circostanza decisiva siamo stati penalizzati, ma abbiamo commesso una grave ingenuità sul possesso finale. Sono errori che un gruppo giovane può commettere, dal quale però dobbiamo imparare velocemente perché queste sono occasioni che in futuro non dovremmo più buttare. Il nostro errore più grande adesso sarebbe quello di piangerci addosso; dobbiamo trasformare la delusione in rabbia, fin dal primo allenamento di martedì, per conquistare due punti nella gara interna di domenica contro Oleggio“.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Etrusca San Miniato

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author