Golfo Piombino verso il derby, la parola alla "vecchia guardia"

Vecchia guardia, anche se chiamarli così è un po’ esagerato, il più vecchio di questi quattro ragazzi ha solo 28 anni, ma sono loro quattro i giocatori del Basket Golfo che hanno vissuto tutti e tre questi anni di serie B e con essi i derby passati con Cecina, da quelli equilibrati del 2013/14 finiti tutti in volata a quelli disastrosi del 2014/15 finiti con passivi pesantissimi.
A loro che hanno vissuto i precedenti derby lascio la parola per sentire quale è il loro stato d’animo in vista di domenica.
La parola per primo a capitan Jack Guerrieri, che è l’unico ad aver battuto il Cecina, in quanto già presente nel campionato 2010/11 dove nel girone di ritorno il Golfo battè al Palatenda il Cecina 67 a 65, vittoria che però non servì a salvare i piombinesi dalla retrocessione:
“La partita di domenica è la partita più sentita di tutto il campionato è’ il derby per eccellenza e negli ultimi anni loro hanno dimostrato di essere più bravi dominando quasi tutti gli incontri. 
Ci arriviamo dopo una sconfitta che fa male e che non doveva accadere. 
Per esperienza personale so che servirà il miglior Golfo se vogliamo portare a casa una partita che sarà una battaglia agonistica fin dai primi minuti. 
Servirà inoltre l´apporto dei tifosi che, sono sicuro, accorreranno in molti a Cecina per supportarci nei momenti di difficoltà. 
Faremo di tutto per regalargli una vittoria che meritano e che aspettano da molto.”
La parola all’ex Franceschini che, sulla sponda cecinese, ha giocato anche i derby del 2010/11:
“Veniamo da una sconfitta casalinga contro una buona squadra che ci ha messo in difficoltà con la loro difesa, difesa che noi dobbiamo migliorare molto per affrontare il prossimo incontro difficilissimo contro Cecina. 
Per me domenica sarà una sfida da ex dato che sono stato 3 anni a Cecina, siamo consapevoli della difficoltà e dell’importanza di questa partita, andrà affrontata con la stessa grinta e determinazione dalla partita vinta a Siena anno passato, perché secondo me l’unica differenza fra loro e la Mens Sana è il pubblico.
Siamo pronti a dare il massimo per noi per la società ma sopratutto per tutti quelli che ci verranno a vedere per far dimenticare l’incubo dell’ anno scorso.”
Ora sentiamo Camillo Bianchi:
“Siamo quasi al giro di boa di questo difficile campionato e nonostante qualche occasione persa, come quella in casa contro Monsummano, siamo ancora a combattere per una posizione importate in classifica.
Domenica affrontiamo la capolista Cecina, squadra che in passato ci ha già fatto penare; consci quindi della difficoltà siamo pronti a dare il massimo e cercare di regalare una vittoria importante a tutti i nostri tifosi.”
Ed infine un carichissimo Alessio Iardella:
“Momentaneamente sono un po amareggiato perché minimo 4 punti in più potevamo averli e non avremmo rubato nulla a nessuno , visto che le partite perse le abbiamo perse tutte nell ultimo minuto per episodi per lo più fortuiti ( bomba da 10 metri di Gasparin auto canestro di Gigena facendo taglia fuori a Pignatti ) però voglio rimanere sempre positivo visto che la strada è lunga e abbiamo dimostrato in più occasioni il nostro valore . 
Come dicevo lavoriamo bene in settimana e questo è importante , il resto poi verrà di conseguenza , Padovano è bravo a farci rimanere sempre sul pezzo anche quando caliamo di concentrazione o arrivano sconfitte inaspettate come quella di domenica .
Per finire sono più che convinto che riuscendo a mettere a posto 2 o 3 cose ci toglieremo delle belle soddisfazioni . Come sempre forza golfo !!!”

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author