GP Motor Maginot - SB Arezzo 74-78 [aggiornato]

GPMOTOR MAGINOT-SBA AREZZO 74 – 78 (22-16; 39-35; 56-49)

Gpmotor: Frati 6, Franci 7, Golini 1, Mazzi 10, Monciatti 15, Angiolini 10, Meucci, Cianferotti 15, Arrigucci 10, Soldati. All. Braconi.

Arezzo: Nencioli 1, Cappanni 9, Peruzzi 16, Castellucci 3, Castelli 10, Cutini 21, Balsimini 2, Giommetti 1, Calzini, Kebede 15. All. Baggiani.

SIENA- Sconfitta bruciante per la Gpmotor Maginot contro la SBA Arezzo. La formazione di Piazzetta Don Perucatti, dopo essere rimasta in vantaggio per oltre 35’, cede nel finale alla forte compagine amaranto, che si impone per 74-78 sfruttando l’incredibile 8/24 dalla lunetta dei biancoblu. Parte subito forte la squadra di Braconi, trascinata dai canestri di capitan Cianferotti e dalle ottime giocate di Mazzi, Angiolini e Monciatti. Già al primo intervallo i virtussini sono avanti di 6 punti e si portano alla pausa lunga sul +4. Nel terzo periodo la Gpmotor aumenta il vantaggio grazie all’ottima regia di Franci e alle triple di Arrigucci. A 10’ dal termine del match la Maginot è avanti di 7. Nell’ultimo quarto Arezzo prova a rientrare, e con l’esperienza di Cappanni e i punti di Cutini si riporta a contatto. La Maginot vacilla e nel finale non riesce a contrastare le iniziative degli ospiti, consegnando loro la vittoria su un piatto d’argento. I senesi si mangiano le mani per la beffa subita e soprattutto per la pessima percentuale ai liberi che ha indirizzato senza dubbio la partita. 

Prossimo impegno questa sera alle 21 ad Asciano per il derby contro Bancasciano. 

 

Ufficio Stampa Virtus Siena


Gp Motor Maginot Siena-Scuola Basket Arezzo 74-78

Parziali: 22-16; 39-35; 46-49

GP Motor: Frati 6, Franci 7 Golini 1, Mazzi 10, Monciatti 15, Angiolini 10, Meucci, Cianferotti 15, Arrigucci 10, Soldati. All. Braconi

SBA: Nencioli 1, Cappanni 9, Peruzzi 16, Castellucci 3, Castelli 10, Cutini 21, Balsimini 2, Giommetti 1, Calzini, Kebede 15. All. Baggiani

Mantiene l’imbattibilità la Scuola Basket Arezzo che vince una gara tiratissima sul campo della Maginot Siena con il punteggio di 78 a 74. Gli amaranto compiono così l’impresa in trasferta contro un avversario particolarmente determinato e di qualità che sicuramente lotterà fino alla fine per le posizioni di prima fascia in campionato. Il ritmo gara imposto dalle due squadre non è certo comune in Serie D, con la GP Motor capace di fare un piccolo allungo sul finale di primo quarto complice le percentuali ai tiri liberi della SBA ancora una volta deficitarie. La squadra di coach Baggiani gioca bene ma non concretizza dalla lunetta e quando anche la difesa ha qualche passaggio a  vuoto, Siena prova ripetutamente l’allungo bloccato dalle triple di Peruzzi e da un canestro sulla sirena del secondo quarto di Cutini che mandava le due squadre al riposo lungo sul 39-35 per i padroni di casa. Nel terzo parziale ancora i padroni di casa a premere sull’acceleratore, Cianferotti è il finalizzatore di una manovra corale ben strutturata che mette alle corde la difesa amaranto. Peruzzi dalla lunga distanza consente agli aretini di non far scappar via gli avversari, anzi gli amaranto si presentano nel finale determinati e con due tiri da tre di Peruzzi e di Castelli firmano il sorpasso. Prima Nencioli, poi Cappanni escono per cinque falli, ma dalla panchina Baggiani ha le risposte che si attendeva con Giommetti capace di catturare due rimbalzi offensivi di vitale importanza. Mazzi non ci sta a perdere e replica ancora da tre punti il canestro del 68 pari, ma è l’ultimo sussulto della Maginot, prima Cutini poi un’altra conclusione dall’arco di Castelli chiudono la partita perchè dalla lunetta questa volta lo stesso Castelli e Kebede non tremano e fissano il punteggio sul 78-74 finale.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author