'Mangano', Givova Scafati - Fmc Ferentino 80-82 [aggiornato]

Ottavo e ultimo test amichevole della pre-stagione 2014-2015 per la FMC Ferentino che ha vinto ieri (domenica 28 settembre 2014) al PalaMangano la XIII Edizione del Memorial “Mangano-Lamanna” contro Scafati (A2 Silver) con il punteggio finale di 80-82.
Il torneo di Scafati era giunto alla sua XIII edizione, in passato è stato un quadrangolare che ha visto impegnate in passato squadre del calibro di: Napoli, Caserta, Avellino, Olimpiakos Pireo. É dedicato alla memoria di coach Mangano, allenatore venuto a mancare pochi giorni prima della storica promozione in A2 nel 2000 e anche alla memoria del giovane capo ultrà Peppe Lamanna deceduto nel dicembre 2005.
E’ stata una gara molto combattuta che nel primo quarto ha visto i ciociari avanti 20-22. Anche nel secondo quarto la FMC conduce tornando negli spogliatoi sul +1 (45-46). Terzo quarto, invece, conclusosi in perfetta parità sul 62-62. Ultimo quarto giocato a ritmo intensissimo dai due roster e concluso con il successo dei gigliati per 80-82. Questo il tabellino per i ciociari: Guarino 4, Starks 18, Allodi 2, Bucci 12, Pierich 9, Thomas 16, Ghersetti 5, Martino 2, Biligha 14. PARZIALI: 20-22, 45-46, 62-62, 80-82. Quella del PalaMangano era l’ultima gara di pre-season per la FMC Ferentino che ora scenderà in campo domenica prossima 5 ottobre (ore 18.00), per la prima giornata d’andata di A2 Gold, al PalaBarbuto contro l’Azzurro Basket Napoli.
Alessandro Andrelli
Addetto Stampa Basket Ferentino
Press Mail: alessandro.andrelli@basketferentino.com


XIII MEMORIAL “MANGANO – LAMANNA”

PalaMangano di Scafati (Sa) – 28/09/2014

GIVOVA SCAFATI 80

FMC FERENTINO 82

GIVOVA SCAFATI: Galardo n.e., Di Capua 6, Izzo 2, Zaccariello 8, Di Palma n.e., Bonaccorso n.e., Ruggiero 11, Simmons 10, Hamilton 25, Matrone 6, Bisconti 12, Zaharie. ALLENATORE: Ponticiello Francesco. ASSISTENTE ALLENATORE: Di Martino Umberto.

FMC FERENTINO: Guarino 6, Starks 18, Allodi 2, Bucci 12, Pierich 9, Ghersetti 5, Martino 2, Biligha 14, Okon n.e., Thomas 16. ALLENATORE: Franco Gramenzi. ASSISTENTE ALLENATORE: Origlio Agostino.

ARBITRI: Grigioni, Barilari e Salustri.

NOTE: Parziali: 20-22; 45-46; 62-62; 80-82. Tiri da due: Scafati 18/37 (49%); Ferentino 22/43 (51%). Tiri da tre: Scafati 11/24 (46%); Ferentino 8/18 (44%). Tiri liberi: Scafati 11/23 (48%); Ferentino 14/18 (78%). Falli: Scafati 20; Ferentino 21. Usciti per cinque falli: Zaccariello, Simmons. Rimbalzi: Scafati 40 (25 dif.; 15 off.); Ferentino 33 (25 dif.; 8 off.). Palle recuperate: Scafati 9; Ferentino 9. Palle perse: Scafati 12; Ferentino 10. Assist: Scafati 17; Ferentino 19. Stoppate: Scafati 3; Ferentino 0. Spettatori: 500 circa.

SCAFATI – E’ andato al FMC Ferentino il XIII Memorial “Mangano – Lamanna”, capace di imporsi 80-82 al PalaMangano, contro i padroni di casa della Givova Scafati. Termina così con una sconfitta il precampionato dei gialloblù, che, dopo sette vittorie consecutive in altrettanti incontri, è uscita sconfitta nell’ottava ed ultima amichevole, disputata a sette giorni esatti dall’esordio assoluto in serie A2 Silver sul parquet di Ferrara. Ma ai gialloblù va dato il merito di aver lottato con il coltello tra i denti fino alla fine e di non aver affatto demeritato contro un avversario di categoria superiore.

Coach Ponticiello non può contare sulla disponibilità di Ghiacci, che, avendo avvertito un lieve problema muscolare, viene tenuto a riposo precauzionale, ma si accomoda comunque in panchina, per dare sostegno morale ai suoi compagni. La prima parte del match è equilibrata, con i due quintetti in campo che si fronteggiano a viso aperto, pur senza scoprire subito tutte le carte. Da metà periodo, poi, alcune scelte di tiro sbagliato agevolano l’allungo biancorosso (11-16 a 3’30’’). Il quintetto gialloblù riesce a tenersi in scia. Le cose migliorano solo nel finale di quarto, con il cambio dei tre italiani (22-20).

Il secondo quarto vede subito Scafati impattare (22 pari a 9’05’’), ma i tiri dalla lunga distanza dei tiratori (Bucci e Starks) ed il fluido gioco in transizione consentono a Ferentino di allungare nuovamente, fino al massimo vantaggio sul +7 a 2’30’’ (35-42). La truppa gialloblù commette molti errori, sia al tiro, che in fase di impostazione, non riuscendo a servire a dovere i propri lunghi sotto canestro, così spianando la strada ai viaggianti. Nel finire di quarto, però, due triple di Ruggiero ed Hamilton, unite ad un altro canestro di quest’ultimo, permettono a Scafati di andare al riposo al minimo svantaggio 45-46.

Con una tripla di Ruggiero, la Givova trova subito il sorpasso (48-46 a 9’). La gara a quel punto si accende e diventa più combattuta, divertente e spettacolare, con giocate e canestri che strappano gli applausi del PalaMangano. I locali iniziano a far intravedere un gioco più corale, con scelte di tiro ricercate, che consentono loro di chiudere in parità (62-62) la terza frazione, grazie ad una tripla di Zaccariello sulla sirena.

Hamilton e Di Capua provano subito ad allungare (66-62 a 8’), ma è un fuoco di paglia, perché i laziali non mollano e, prima impattano, poi tornano avanti in meno di un amen (66-68 a 5’45’’). La gara scorre via sui binari di un equilibrio costante, punto a punto, con i due quintetti che si fronteggiano a difesa schierata, con ritmi più lenti, anche per la sopravvenuta stanchezza. Starks prova a regalare il successo ai suoi compagni (73-77 a 50’’), ma Hamilton con una tripla infiamma il PalaMangano e riaccende le speranze gialloblù (76-77 a 28’’). Inizia il ricorso al fallo sistematico e ai tiri dalla lunetta, che alla fine regalano il successo agli ospiti per 80-82. Ma Scafati esce dal campo a testa alta, per aver giocato alla pari contro un avversario di categoria superiore.

 Antonio Pollioso

 


 

Una gran bella Scafati perde il Memorial Mangano

 

Si chiude, purtroppo, con una sconfitta il precampionato della Givova Scafati Basket che cede il passo alla forte FMC Basket Ferentino che conquista, così, il XIII Memorial Mangano Lamanna, battendo i padroni di casa per 82-80.

Non è riuscito, quindi, l’en plein ai gialloblù che, fino al match di ieri, erano ancora imbattuti in questa preseason, dove gli stessi avevano già incontrato –tral’altro- e battuto i ragazzi di coach Gramenzi, in trasferta. Gli oltre 500 spettatori presenti sugli spalti, però, hanno assistito ad un match entusiasmante, equilibrato e molto combattuto soprattutto sotto canestro. Infatti, già dai primi minuti dell’incontro si è capito che la sfida sarebbe stata giocata ad alti livelli ed a forte intensità. Entrambe le squadre sono sembrate già pronte all’imminente inizio di stagione la quale, ricordiamo, partita la prossima settimana.

La Givova, senza Ghiacci infortunato alla mano destra, e quindi con un giocatore da quintetto in meno, é riuscita a tamponare l’esuberanza di Thomas e la velocità di Starks, soffrendo troppo -talvolta- sotto canestro. Eppure la partita, iniziata in sostanziale parità, stava prendendo una piega diversa nella seconda metà della prima frazione di gioco, dove i viaggianti, sfruttando qualche amnesia degli scafatesi hanno provato ad allungare, ma sono stati ripresi da un buon Simmons che poi é calato nel corso del match. Esatto copione del primo quarto è stata anche la seconda frazione di gioco, dove Scafati tiene botta per poi “cedere” a metà quarto, ritrovandosi addirittura sul -9. Hamilton e Ruggiero saranno bravi, poi, a far rientrare la squadra e a riportarla sul -1 alla pausa lunga, col punteggio che recita 45-46. Alla ripresa, due bombe di Ruggiero e di Matrone portano Scafati in avanti, ma Ferentino, grazie soprattutto alla consistenza di Biligha e la classe di Thomas, resta attaccata al match. Si va così all’ultima pausa sul 62 pari. Nell’ultima frazione l’equilibrio la fa ancora da padrone, un finale rocambolesco, però, da la vittoria ai viaggianti che hanno avuto il merito di sbagliare pochi tiri liberi nei momenti finali e concitati del match.

Il migliore sul parquet è stato senza ombra di dubbio, Reggie Hamilton, autore di 25 punti, 7 rimbalzi, 2 assist e due palle recuperate in appena 27’ di gioco. Buone anche le prove di Bisconti e Ruggiero. In controtendenza invece Simmons, che dopo un inizio scoppiettante, è venuto meno nel corso del match.

Questa sconfitta, contro una squadra che è destinata ad essere l’outsider del campionato di A2gold non deve impensierirci ” ha dichiarato nel post partita Ponticiello, che aggiunge “nel complesso la partita é stata più che positiva. La squadra é pronta ad affrontare la prima giornata contro una delle favorite alla promozione quale é Ferrara, costruita con l’innesto di due americani “piccoli” ma ben attrezzata già con i tanti riconfermati della scorsa stagione. Del resto rodati, lo siamo anche noi. Andremo lì e cercheremo di imporre la nostra pallacanestro“.

Givova Scafati – FMC Basket Ferentino 80-82 (20-22) (45-46) (62-62) (80-82)

Givova Scafati : Galardo n.e., Di Capua 6, Izzo 2, Zaccariello 8, Di Palma n.e., Bonaccorso n.e., Ruggiero 11, Simmons 10, Hamilton 25, Matrone 6, Bisconti 12, Zaharie.  Coach: Ponticiello.

FMC Basket Ferentino : Guarino 4, Starks 18, Allodi 2, Bucci 12, PIerich 9, Thomas 16, Ghersetti 5, Martino 2, Biligha 14,Okon n.e. . Coach : Gramenzi

Ufficio stampa

Basket Scafati 1969

Francesco Sbrizzi

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author