Gran difesa, forza mentale e super Ercoli: Geas corsaro a Crema

Prima impresa stagionale del Geas, che espugna (51-57) il campo di Crema, finalista dello scorso anno, e rimane a punteggio pieno insieme a Selargius, Orvieto e Sanga Milano in una compagnia di vertice già ben selezionata dopo sole due giornate.

Prestazione tatticamente impeccabile da parte delle rossonere, soprattutto in difesa (51 punti concessi a un attacco dotato d’individualità eccellenti); notevole però anche la qualità offensiva mostrata per buoni tratti, sfiorando il 50% da 2 e il 40% da 3. C’è voluta anche una dimostrazione di solidità mentale nel decisivo controbreak di 0-12 a proprio favore, grande reazione nel momento in cui Crema sembrava mettere le mani sulla partita.

A livello individuale, straordinaria prova di Elisa Ercoli: il centro umbro totalizza un brillante 34 di valutazione, con 18 punti conditi da 15 rimbalzi, 7/9 da 2 e 4/4 ai liberi. Regia illuminata (e 3/5 dall’arco) da parte di Arturi, guizzi importanti di Galbiati e Gambarini, ma tutte le 7 impiegate da Cinzia Zanotti hanno portato mattoni preziosi a una vittoria davvero di squadra.

A questo link il tabellino della gara: http://www.legabasketfemminile.it/CompetitionContent?ID=TAB&IdGara=16718

COACH ZANOTTI – “L’obiettivo raggiunto è stato quello di rompere i ritmi di Crema, togliendo loro certezze e punti di riferimento grazie alla difesa. Così abbiamo costruito il vantaggio iniziale. Nel secondo quarto abbiamo forse servito poco Ercoli, che era partita molto bene, e così nel terzo ci siamo preoccupati fin troppo di cercarla, finendo per bloccarci un po’ in attacco. Ma c’è stato anche un comprensibile calo fisico, avendo una rotazione da 7. Nel momento decisivo è stata ottima la reazione in attacco, che ha prodotto il controbreak vincente grazie a buone scelte.

Una prova notevole da parte di tutte: non era certo facile oggi, è andata bene. Meglio però non gasarci troppo: siamo solo alla seconda giornata, il girone ci proporrà subito altri impegni difficili e una squadra come la nostra ha bisogno di tenere sempre alta l’intensità, altrimenti si fa presto a sciupare un’impresa come questa con uno scivolone”.

LA CRONACA – Una difesa attentissima sulle temibili esterne di Crema, ben supportata dai puntuali aiuti delle lunghe in area, consente al Geas il primo scatto (9-16 al 10′), con Ercoli subito protagonista (8 punti con 4/4). Solo qualche palla persa di troppo impedisce di costruire un vantaggio maggiore.

Nel secondo periodo la Tec-Mar si riporta a contatto con la coppia Capoferri-Veinberga, cui rispondono Galbiati e Gambarini per rilanciare le rossonere sul +6 all’intervallo (27-33). Nettamente migliori le percentuali del Geas, ma Crema compensa tirando molto di più grazie ai recuperi e ai rimbalzi offensivi.

Così, quando le sestesi hanno un passaggio a vuoto in attacco, a inizio ripresa, le padrone di casa piazzano il sorpasso con Caccialanza (39-38 al 25′, 44-43 al 30′). E in avvio dell’ultimo quarto tentano la fuga scaldando il loro pubblico (massimo vantaggio +6).

Lì, però, arriva la grande risposta del Geas, con un micidiale 0-12: torna a scatenarsi Ercoli, mette una tripla fondamentale capitan Arturi e completa l’opera Gambarini con una sospensione delle sue (49-55 al 37′).

L’ultimo tentativo della Tec-Mar è spento da due liberi di Barberis, e il clan rossonero può esultare: dopo le ottime sensazioni dell’esordio ecco una conferma importante. Sabato 22, però, ci sarà un nuovo test significativo, in casa contro la Virtus Cagliari che ha in quintetto ben 3 ex-A1.

Ufficio Stampa Geas

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author